Acetato di rodio(II)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Acetato di rodio(II)
la struttura dinucleare dell'acetato di rodio(II) diidrato
aspetto dell'acetato di rodio
Nome IUPAC
Acetato di rodio(II)
Nomi alternativi
Tetraacetato di dirodio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC8H16O10Rh2
Peso formula (u)441,99
Aspettopolvere verde smeraldo
Numero CAS15956-28-2
Numero EINECS240-084-8
PubChem152122
SMILES
CC(=O)[O-].CC(=O)[O-].CC(=O)[O-].CC(=O)[O-].[Rh+2].[Rh+2]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)1,126
Temperatura di fusione317
Indicazioni di sicurezza
Frasi H---
Consigli P--- [1]

L'acetato di rodio(II) è il composto chimico con formula chimica Rh2(AcO)4, dove AcO è lo ione acetato (CH3COO). Trattasi di una polvere verde smeraldo usata come catalizzatore per la ciclopropanazione degli alcheni e per l'inserimento in legami C-H e X-H (X = N/S/O) e per la formazione di iluri per le sintesi organiche.

Struttura e proprietà[modifica | modifica wikitesto]

La struttura dell'acetato di rodio(II) presenta una coppia di atomi di rodio, ognuno con una geometria molecolare ottaedrica, definita da quattro atomi di ossigeno acetico, un ligando d'acqua e un legame Rh-Rh (2.39 Å[2]). L'acetato di rame(II) e l'acetato di cromo(II) hanno una struttura simile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 24.05.2012
  2. ^ Cotton, F. A.; DeBoer, B. G.; Laprade, M. D.; Pipal, J. R.; Ucko, D. A. Acta Crystallographica 1971, B27, 1664.
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia