Accademia israeliana delle scienze e delle lettere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coordinate: 31°46′13.73″N 35°12′56.74″E / 31.770481°N 35.215761°E31.770481; 35.215761
Il logo dell'Accademia
L'ingresso dell'Accademia
Statua di Albert Einstein
Il Premio Nobel Aaron Ciechanover
Il Premio Nobel Ada Yonath al Weizmann Institute of Science
Martin Buber

L'Accademia israeliana delle scienze e delle lettere, con sede a Gerusalemme, è stata costituita nel 1961 da parte dello Stato di Israele per promuovere le scienze, per consigliare il governo su progetti di ricerca di importanza nazionale e per promuovere l'eccellenza. Essa comprende 102 fra i più illustri studiosi di Israele.[1] L'accademia ha sede nei pressi della residenza ufficiale del presidente di Israele.

In ambito scientifico finanzia progetti sulla geologia, la flora e la fauna locale, e facilita la partecipazione di scienziati israeliani in progetti internazionali di ricerca, come per esempio nella fisica delle particelle presso il CERN e la radiazione da sincrotrone all'European synchrotron radiation facility.[2] Israele ha una delle più alte concentrazioni di scienziati ed ingegneri del mondo e finanzia una quantità di premi prestigiosi nelle scienze, tra cui il Premio Alon.[3]

Nelle scienze umane la ricerca è volta principalmente allo studio del Tanakh (Bibbia ebraica) e del Talmud, della storia, della filosofia, dell'arte ebraica, della lingua ebraica e della letteratura ebraica.[2]

L'accademia gestisce un fondo per delle borse di studio intitolate a Albert Einstein, che hanno lo scopo di favorire i rapporti tra gli scienziati di tutto il mondo e la comunità accademica israeliana. Gestisce l'Israel Science Fund, con un budget annuale di 53 milioni di dollari e una serie di fondi per la ricerca sulla base di sovvenzioni da parte del Fondo Adler per la ricerca spaziale, della Fondazione Wolf e del Fondo Fulks per la ricerca medica. L'Accademia gestisce anche il Centro accademico di Israele al Cairo, che assiste gli studiosi israeliani in Egitto e facilita la collaborazione con docenti universitari egiziani.[1]

L'Accademia ha lo status di osservatore presso la Fondazione europea per la scienza e gestisce programmi di scambio con la Royal Society, la British Academy, l'Accademia svedese e il National Research Council di Singapore.

Membri (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

(passati e presenti)[4]

Presidenza dell'Accademia[modifica | modifica wikitesto]

Presidente periodo
Martin Buber 1960 – 1962
Aharon Katzir 1962 – 1968
Gershom Scholem 1968 – 1974
Aryeh Dvoretzky 1974 – 1980
Ephraim Urbach 1980 – 1986
Joshua Jortner 1986 – 1995
Jacob Ziv 1995 – 2004
Menahem E. Yaari 2004 – 2010
Ruth Arnon 2010 – 2015
Nili Cohen[5] 2015 –

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) About the Israel Academy of Sciences and Humanities International Stem Cell Forum, su StemCellForum.org. URL consultato il 2 maggio 2016.
  2. ^ a b "Israel Academy of Sciences and Humanities Israel Ministry of Foreign Affairs", 24 maggio 1999 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2005).
  3. ^ Informazioni sui premi e finanziamenti dell'Accademia, su academy.ac.il. URL consultato il 2 maggio 2016.
  4. ^ (HE) Dalla Lista dei membri e presidenti, su academy.ac.il. URL consultato il 2 maggio 2016.
  5. ^ (EN) Scheda IAP, su interacademies.net. URL consultato il 2 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 25 giugno 2015). (EN) Judy Siegel-Itzkovich, "Second woman president of the Israel Academy of Sciences", su The Jerusalem Post, 6 ottobre 2015. URL consultato il 2 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN128585828 · ISNI (EN0000 0001 1955 2567 · BAV 494/49191 · LCCN (ENn80038002 · GND (DE1002858-4 · BNF (FRcb11876963z (data) · J9U (ENHE987007257382405171 · WorldCat Identities (ENlccn-n80038002
  Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ebraismo