Acariasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Acariasi
Sarcoptes scabei 2.jpg
Sarcoptes scabiei
Specialitàinfettivologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM133
ICD-10B86 e B88.0
MeSHD008924 e D008924

L'acariasi è una malattia della pelle causata nell'uomo e negli animali dalla presenza di Acari, piccoli aracnidi dal comportamento parassita.

Agenti eziologici[modifica | modifica wikitesto]

Vi sono numerose specie di acari parassite di uomo, animali e vegetali, responsabili di questo tipo di infestazione, che tipicamente causa sintomi esantematici.

Un tipo di acariasi è ad esempio la scabbia, causata dall'acaro della scabbia.

Lo Sternostoma tracheacolum è responsabile di una acariasi respiratoria aggredendo le vie respiratorie di numerosi uccelli, in particolare canarini.

Diffusa tra i contadini nelle epoche passate è l'acariasi da grano (detta anche gatta porcina[1]). Essa consiste in un'eruzione eritemato-vescicolosa, fortemente pruriginosa, che colpisce soprattutto coloro che maneggiano il grano o altri cereali secchi. È causata da un acaride, il Pediculoides ventricosus, parassita delle larve di diversi insetti (tignole dei cereali).[2]

Un altro acaro che può causare delle eruzioni cutanee è il Leptus autumnalis (larva del Trombidium holosericeum), che è una delle cause della dermatite fortemente pruriginosa sulla pelle di chi si siede sull'erba.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina