Acanthiza uropygialis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Acanthiza uropygialis
Missing Aves.png
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Corvida
Superfamiglia Meliphagoidea
Famiglia Acanthizidae
Sottofamiglia Acanthizinae
Genere Acanthiza
Specie A. uropygialis
Nomenclatura binomiale
Acanthiza uropygialis
Gould, 1838
Sottospecie
  • A. u. augusta
  • A. u. uropygialis

Il becco a spina codacastana (Acanthiza uropygialis Gould, 1838), noto anche col nome di beccospino groppacastana, è un uccello della famiglia Acanthizidae diffuso nell'Australia meridionale.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Quest'uccello ha la testa, le ali e le parti superiori marroni, leggermente tinte di oliva, mentre le piume della fronte sono punteggiate di un colore più chiaro. La groppa e le copritrici superiori della coda sono castano-rossiccio e la coda è nero-brunastra, largamente punteggiata di bianco, che nelle penne centrali e tinto di marrone. Il petto, la gola e la parte centrale della coda sono bianco-grigiastro mentre i fianchi e le copritrici inferiori della coda sono bianco-giallastro. Il becco e le zampe sono neri.[3]

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Il nido è piccolo, a cupola o coperto e con l'entrata di un lato, ed è costruito con erba e pezzi di corteccia mentre l'interno è foderato con peli e piume. Solitamente è situato in un buco di un albero cavo o di un ceppo. Di solito depongono tre uova, raramente quattro, di forma ovale. Il guscio è leggermente lucido, bianco con punteggiature marrone-rossastre che sono più numerose agli apici.[4]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Abita nelle savane, praterie e nelle zone rocciose del sud e dell'ovest dell'Australia, in'un'area che si estende per 4.790.000 km².[1]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Il becco a spina codacastana ha 2 sottospecie:[2]

  • Acanthiza uropygialis augusta
  • Acanthiza uropygialis uropygialis

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

La popolazione non è stata quantificata, ma la specie è definita frequentemente comune, anche se il numero degli esemplari è in diminuzione per la distruzione dell'habitat. La IUCN classifica il becco a spina codacastana come una specie a rischio minimo di estinzione.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) BirdLife International 2012, Acanthiza uropygialis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Acanthizidae in IOC World Bird Names (ver 4.1), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 10 febbraio 2013.
  3. ^ (EN) John Gould, Handbook to The birds of Australia, v.1, 1865, p. 367.
  4. ^ (EN) Archibald J. Campbell, Nests and eggs of Australian birds, v.1, 1901, p. 236.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]