Academy of Champions: Football

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Academy of Champions: Football
videogioco
Titolo originale Academy of Champions: Soccer
Piattaforma Wii
Data di pubblicazione Flags of Canada and the United States.svg 3 novembre 2009
Zona PAL 4 settembre 2009
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 3 settembre 2009
Genere Calcio
Tema Fantasy
Sviluppo Ubisoft
Pubblicazione Ubisoft
Ideazione Michel Ancel
Modalità di gioco Giocatore singolo
Periferiche di input Wii Remote, Nunchuk
Supporto Nintendo Optical Disc
Fascia di età ESRB: E
OFLC (AU): G
PEGI: 3

Academy of Champions: Football (Academy of Champions: Soccer) è un videogioco sportivo di Ubisoft basato sul calcio.
Comprende i personaggi principali delle serie dei videogiochi di maggior rilievo di Ubisoft: Rayman, Beyond Good & Evil, Splinter Cell, Assassin's Creed, Prince of Persia e Rabbids

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista del videogioco è un nuovo studente della Brightfield Academy, una scuola dove si pratica il calcio che cerca di far capire il vero significato dello sport. La nota scuola è rivale della Scythemore Academy, una scuola che ha come preside Von Trappe, che insegna ai suoi alunni che in una partita bisogna vincere a tutti i costi, anche senza alcun riguardo per le regole prestabilite dallo sport.

Il giocatore deve formare una squadra composta dai personaggi delle serie Rayman, Beyond Good & Evil, Splinter Cell, Assassin's Creed e Prince of Persia e affrontare una serie di partite contro la Scythemore Academy, diventando così un professionista del calcio grazie alla guida ed il supporto delle due storiche icone internazionali di questo sport: Pelè e Mia Hamm.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Sito web Punteggio
GameRankings 65, 22%
IGN 7 / 10
GameSpot 7 / 10
GameZone 7 / 10

Il videogioco ha ricevuto buone valutazioni e recensioni da parte della critica per la trama originale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi