Acacia farnesiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gaggìa
Acacia-minuta-habit.jpg
Acacia farnesiana
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fabales
Famiglia Mimosaceae
Tribù Acacieae
Genere Acacia
Specie A. farnesiana
Nomenclatura binomiale
Acacia farnesiana
(L.) Willd, 1806
Sinonimi

Acacia acicularis
Acacia farnesiana
Acacia indica
Acacia minuta
Acacia lenticellata
Farnesia odora
Farnesiana odora
Mimosa acicularis
Mimosa farnesiana
Mimosa indica
Mimosa suaveolens
Pithecellobium acuminatum
Pithecellobium minutum
Popanax farnesiana
Poponax farnesiana
Vachellia farnesiana

La gaggìa (Acacia farnesiana (L.) Willd, 1806) è una pianta appartenente alla famiglia delle Mimosaceae (ovvero a quella delle Fabaceae, sottofamiglia Mimosoideae secondo la classificazione APG[1]).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Foglie, fiori e frutti della pianta
Semi

Questa pianta è un arbusto deciduo con fusto alto fino a 6-7 metri, e con diametro di 20 cm, con rami pendenti.[2]

Le foglie sono bipennate, provviste di stipole spinose, lunghe da 1,5 a 5 cm, formate da 4-10 paia di pinne composte da numerose piccole foglioline, lunghe 2–4 mm.

Ha infiorescenze globose, di colore giallo-dorato, solitarie o in piccoli gruppi, riunite all'ascella delle foglie, molto profumate.

Il frutto è un legume grossolanamente cilindrico, contenente da 2 a 10 semi, ricoperti da un tegumento di colore bruno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è originaria della zona tropicale del Nuovo Mondo (America centrale e meridionale).

È stata introdotta, e si è naturalizzata in molti paesi della fascia tropicale e subtropicale di Africa, Asia e Australia.[3]
In Europa la sua presenza, come specie naturalizzata, è segnalata in Spagna, Francia e Italia (compresa la Sicilia).[4]

Usi[modifica | modifica sorgente]

  • Il fogliame è una notevole fonte di foraggi in buona parte della sua gamma, con un tenore di proteine di circa il 18%.[senza fonte]
  • I fiori sono elaborati attraverso la distillazione per produrre un profumo chiamato Cassie. È ampiamente usato nell'industria dei profumi in Europa. L'unguento profumato di Cassie è realizzato in particolar modo in India.[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III in Botanical Journal of the Linnean Society 161(2 ): 105–121, 2009. DOI:10.1111/j.1095-8339.2009.00996.x.
  2. ^ Acacia farnesiana in Hortus Botanicus Catinensis, Dipartimento di Botanica Università di Catania.
  3. ^ Acacia farnesiana in ILDIS World Database of Legumes.
  4. ^ Tutin T.G., Heywood V.H. et al., Leguminosae in Flora Europea, Cambridge University Press, 1976. ISBN 052108489X.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Botanica