Abetone (comprensorio sciistico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il comprensorio sciistico dell'Abetone comprende circa 50 km di piste, per un totale di circa 30 piste, serviti da 22 impianti di risalita gestiti dalla società Multipass.

Il comprensorio è suddiviso in tre zone principali; la prima zona, rivolta verso il lato toscano dell'Abetone è costituita dalle piste storiche dell'Abetone (Selletta, Fivizzani, Riva); la seconda zona è costituita dalle piste sul versante emiliano del comune (le piste Zeno, Stucchi, Pulicchio); la terza zona è costituita dalle piste comprese nella Val di Luce. Le tre piste Zeno vennero tracciate proprio dal campione di sci originario dell'Abetone, Zeno Colò, nel 1974. Sono particolarmente ricordate dai frequentatori dell'Abetone per gli storici ovini rossi e blu, mentre adesso le tre Zeno sono servite da un impianto di risalita con cabine a 8 posti. Nel gennaio 2003 l'impianto di risalita venne totalmente distrutto da un incendio doloso di cui fu incolpato un gruppo di ecoterroristi vicini a Marco Camenisch.[1]

Dopo un periodo di stasi di qualche decennio, gli impianti di risalita sono stati totalmente rinnovati a partire dal 2000. Il comprensorio ha ospitato diverse edizioni della Coppa Europa di sci alpino, gare FISI e campionati italiani. È allo studio la possibilità di portare una gara di Coppa del Mondo di sci alpino sulle piste dell'Abetone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]