Aberlemno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aberlemno
villaggio
(GD) Obar Leamhnach
Aberlemno – Veduta
Localizzazione
StatoRegno Unito Regno Unito
   Scozia Scozia
Area di consiglioAngus
Territorio
Coordinate56°41′29.26″N 2°47′01.1″W / 56.691461°N 2.783639°W56.691461; -2.783639 (Aberlemno)
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Aberlemno
Aberlemno
Sito istituzionale
Una delle pietre pitte di Aberlemno
Il Melgund Castle, nei dintorni di Aberlemno
Tomba nella chiesa parrocchiale di Aberlemno

Aberlemno (in gaelico scozzese: Obar Leamhnach)[1] è un villaggio di circa 500 abitanti della Scozia centro-orientale, facente parte dell'area di consiglio dell'Angus e della contea del Forfarshire[1] e situato lungo il corso del fiume Lemno.[1][2]

La località è famosa per le sue pietre pitte.[2][3][4][5][6][7][8][9][10]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Aberlemno si trova tra le località di Brechin e Forfar (rispettivamente a sud/sud-ovest della prima e a nord/nord-est della seconda), a pochi chilometri a sud-est di Finavon e a est di Oathlaw.[1][9]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo Aberlemno/Obar Leamhnach significa letteralmente "confluenza del fiume Lemno".[2][1] Il nome Lemno significa "corso d'acqua guizzante".[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Agli inizi del XIX secolo circa metà della parrocchia civile di Aberlemno apparteneva ai conti di Minto e visconti di Melgund.[1]

La vicina tenuta di Aldbar (da cui il villaggio di Auldbar che fa parte della parrocchia civile di Aberlemno) era invece sin dal XIII secolo e fino alla metà del XVI secolo di proprietà della famiglia Cramond, che poi la cedette a John Lyon, VIII signore di Glamis: quest'ultimo fece erigere un castello nel 1580, poi rimodellato tra il 1844 e il 1845 e di cui non rimane nulla (il castello, infatti, è stato demolito dopo essere stato gravemente danneggiato da un incendio nel 1964).[11]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Aberlemno[modifica | modifica wikitesto]

Ad Aberlemno si trova una chiesa, eretta agli inizi del XVIII secolo e rimodellata in stile gotico alla fine del XIX secolo.[9][12]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Melgund Castle[modifica | modifica wikitesto]

Nei dintorni di Aberlemno, si ergono poi le rovine del Melgund Castle, un castello costruito probabilmente nel 1542 o 1543 per volere del cardinale David Beaton e in seguito appartenuto ai conti di Minto, divenuti visconti di Melgund. [13][14][15][16]

Flemington House[modifica | modifica wikitesto]

Sempre nel territorio delle parrocchia civile di Aberlemno, si trova poi la Flemington House o Castello Flemington, un edificio risalente al XVII secolo.[17]

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Pietre scolpite di Aberlemno[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Pietre scolpite di Aberlemno.

Ad Aberlemno sono state rinvenute cinque pietre (anche se la veridicità di una è dibattuta) scolpite dai Pitti tra il VI e il IX secolo: una di queste (la "Aberlemno II") si trova di fronte alla chiesa, mentre le altre sono dislocate in vari punti lungo la statale.[2][3][4][5][6][7][8][9][10]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Villaggi della parrocchia civile di Aberlmno[1]
  • Aberlemno
  • Auldbar

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h (EN) Historical perspective for Aberlemno, su Scottish Places Info. URL consultato il 13 novembre 2021.
  2. ^ a b c d (EN) History of Aberlemno, su Aberlemno.org. URL consultato il 13 novembre 2021.
  3. ^ a b Overview of Aberlemno, su Scottish Places Info. URL consultato il 20 novembre 2021.
  4. ^ a b (EN) Aberlemno sculptured stones, su Historic Environment Scotland. URL consultato il 30 ottobre 2021.
  5. ^ a b (EN) Ross, David, Aberlemno sculptured stones, su Britain Express. URL consultato il 30 ottobre 2021.
  6. ^ a b (EN) Ross, David, Aberlemno, su Britain Express. URL consultato il 30 ottobre 2021.
  7. ^ a b (EN) Aberlemno, su Visit Angus. URL consultato il 30 ottobre 2021.
  8. ^ a b Aberlemno, su Enciclopedia Treccani. URL consultato il 30 ottobre 2021.
  9. ^ a b c d Aberlemno Kirk & Kirkyard Stone, su Undiscovered Scotland. URL consultato il 20 novembre 2021.
  10. ^ a b Aberlemno Symbol Stones, su Undiscovered Scotland. URL consultato il 20 novembre 2021.
  11. ^ Aldbar Estate, su Stravaiging Around Scotland. URL consultato il 20 novembre 2021.
  12. ^ Aberlemno Parish Church, su British Listed Buildings. URL consultato il 20 novembre 2021.
  13. ^ Melgund Castle, su British Listed Buidins. URL consultato il 20 novembre 2021.
  14. ^ Melgund Castle, su Canmore. URL consultato il 20 novembre 2021.
  15. ^ Melgund Castle, su Travel Scotland. URL consultato il 20 novembre 2021.
  16. ^ Melgund Castle, su Scotland's Gardens Scheme. URL consultato il 20 novembre 2021.
  17. ^ Flemington House, su Canmore. URL consultato il 20 novembre 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN125931089 · LCCN (ENnr00002336
  Portale Scozia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Scozia