Abdulla Goran

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Abdulla Goran Abdulla Goran (in curdo: عەبدوڵڵا گۆران,; Halabja, 1904Sulaymaniyah, 18 novembre 1962) è stato un poeta curdo.

Indubbiamente ha provocato una rivoluzione nella poesia curda, ed è anche chiamato il padre della moderna letteratura curda. A quel tempo la poesia curda veniva caricata (arricchita) con centinaia di anni di eredità straniera, in particolare l'arabo. Goran ha cancellato la sua poesia da questa influenza e le ha dato una forma, un ritmo, un linguaggio e un contenuto basati sulla realtà curda e sulla cultura, la natura e le tradizioni folcloristiche curde. Il metro arabo ('urûz), molto usato in tutte le poesie orientali musulmane, fu scambiato con modelli (modelli) di vecchie canzoni popolari curde, e il vocabolario fu purificato dall'arabo e da altre lingue.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN28936327 · ISNI (EN0000 0001 0737 4214 · Europeana agent/base/79733 · LCCN (ENn2005019226 · GND (DE142906395 · WorldCat Identities (ENlccn-n2005019226