Abd al-Aziz bin Mit'ab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ʿAbd al-ʿAzīz bin Mitʿab
Abdull-aziz muteb Al Rasheed.jpg
Emiro di Jebel Shammar
In carica dicembre 1897 –
12 aprile 1906
Predecessore Muhammad bin Abd Allah
Successore Abd Allah bin Faysal bin Turki
Nascita Ha'il, 1870
Morte Rawdat Muhanna, provincia di al-Qasim, 12 aprile 1906
Dinastia Al Rashid
Padre Mut'ib I bin Abd Allah
Religione Musulmano sunnita

ʿAbd al-ʿAzīz bin Mitʿab (in arabo: عبد العزيز بن متعب بن عبد الله الرشيد‎; Ha'il, 1870Rawdat Muhanna, 12 aprile 1906) è stato un emiro arabo, della dinastia Al Rashid, che regnò nella provincia di Ha'il dal 1897 al 1906.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Mut'ib, terzo emiro del casato emirale dell'Al Rashid, venne adottato da suo zio Muḥammad, destinato a diventare il quinto emiro della dinastia, e divenne perciò suo erede. Dopo la morte per cause naturali di suo zio, ʿAbd al-ʿAzīz gli succedette senza alcuna opposizione.

Il suo regno non fu tranquillo, dal momento che i suoi alleati ottomani erano impopolari e la loro forza politica e militare in via di disfacimento. Nel 1904, il giovane ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd, futuro fondatore dell'Arabia Saudita, tornò dall'esilio cui era stato costretto al comando di una piccola forza militare e riconquistò Riyad. Dopo diversi scontri armati con i rivali, ʿAbd al-ʿAzīz Āl Rashīd morì nella battaglia di Rawdat Muhanna contro i sauditi il 12 aprile 1906.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]