Abbiate Guazzone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Abbiate Guazzone
frazione
Abbiate Guazzone – Veduta
Il piccolo santuario della Madonna delle Vigne
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Varese-Stemma.png Varese
ComuneTradate-Stemma.png Tradate
Territorio
Coordinate45°42′10″N 8°55′05″E / 45.702778°N 8.918056°E45.702778; 8.918056 (Abbiate Guazzone)Coordinate: 45°42′10″N 8°55′05″E / 45.702778°N 8.918056°E45.702778; 8.918056 (Abbiate Guazzone)
Altitudine303 m s.l.m.
Abitanti6 000[1]
Altre informazioni
Cod. postale21049
Prefisso0331
Fuso orarioUTC+1
Cod. catastaleA011
Nome abitantiabbiatesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Abbiate Guazzone
Abbiate Guazzone

Abbiate Guazzone (Abbiàa in dialetto locale) è una popolosa frazione del comune di Tradate, in provincia di Varese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Alto Medioevo il borgo di Abbiate aveva un'importanza maggiore di quello tradatese[senza fonte] e, secondo una cronaca, era sede di un castello distrutto dai milanesi nel 1070 [2]. Abbiate seguì le sorti del Seprio e quindi del Ducato di Milano e del Regno Lombardo-Veneto.

Borgo di poco meno di un migliaio di abitanti, manifestò una discreta crescita demografica nell'Ottocento arrivando a contare 1388 residenti nel 1861.

Nel 1899 venne installata ad Abbiate Guazzone una stazione di trasformazione elettrica collegata alla centrale di Vizzola Ticino, che permetteva l'approvvigionamento di elettricità per il borgo e per il vicino centro di Tradate[3].

Il 6 maggio 1928 il Comune di Abbiate Guazzone fu annesso a quello di Tradate, diventandone una frazione.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il nucleo abitato di Abbiate Guazzone è sito ai confini del Parco della Pineta di Appiano Gentile e Tradate e della provincia di Como. Esso dista da Tradate e Locate Varesino dista meno di 2 km, 3 da Cairate, 4 da Lonate Ceppino, 6 da Cassano Magnago, 12 da Saronno e 17 da Varese.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di calcio del paese è l'A.S.D. Nuova Abbiate, il cui campo di gara si trova in via Ugo Foscolo ed è intitolato a don Nicola Daverio, già parroco della chiesa dei SS. Pietro e Paolo di Abbiate [4].

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il paese, sito sulla SS223 Varesina, conta una stazione ferroviaria a due binari (gestita dalle Ferrovie Nord Milano), sulla linea Saronno-Laveno. Gli svincoli autostradali più vicini sono quelli di Busto Arsizio sulla A8 "dei Laghi", di Saronno sulla A9 "dei Laghi" e di Mozzate sulla A36 "Pedemontana" per la quale è prevista una strada di raccordo ("Varesina bis").

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (circa)
  2. ^ Matteo Colaone, Antiche fortificazioni della Pieve di Castel Seprio (parte terza), in Terra Insubre n°75, 2015, pp. 86-87
  3. ^ Anna Gamardella, Gianpaolo Cisotto, Museo Fisogni (a cura di), 1950-1973. Il Boom Economico nel tradatese in mostra al Museo Fisogni-Un'esperienza di alternanza, Macchione, 2018, ISBN 978-88-6570-517-9.
  4. ^ Sito internet http://www.nuovabbiate.com/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]