Abbiamo trasmesso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abbiamo trasmesso
Titolo originaleAnd Be a Villain
AutoreRex Stout
1ª ed. originale1948
Genereromanzo
Sottogeneregiallo
Lingua originale inglese
AmbientazioneNew York
ProtagonistiNero Wolfe
CoprotagonistiArchie Goodwin
SerieNero Wolfe
Preceduto daTroppe donne
Seguito daNient'altro che la verità

Abbiamo trasmesso (titolo originale And Be a Villain) è l'undicesimo romanzo giallo di Rex Stout con Nero Wolfe protagonista.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'ospite di uno spettacolo radiofonico è avvelenato in diretta durante la reclame di una bevanda. La pubblicità negativa, e l'esiguo conto in banca, portano Nero Wolfe ad accettare il caso - e ad incontrare per la prima volta un misterioso criminale.

Abbiamo trasmesso è il primo dei tre romanzi che riguardano Arnold Zeck, temibile malvivente newyorkese; gli altri romanzi sono Nient'altro che la verità e Nelle migliori famiglie. In ognuno di essi, Zeck telefona a Wolfe per avvertirlo che le sue indagini potrebbero interferire con qualcosa di spiacevole. Ogni volta Wolfe rifiuta di cooperare, nonostante sia conscio delle inevitabili conseguenze.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Nero Wolfe: investigatore privato
  • Archie Goodwin: suo assistente
  • Fritz Brenner: cuoco e maggiordomo
  • Saul Panzer: investigatore privato
  • Lon Cohen: giornalista
  • Madeline Fraser: diva della radio
  • Deborah Koppel: sua impresaria
  • Bill Meadows: attore della radio
  • Nathan Traub: agente di pubblicità
  • Elinor Vance: commediografa
  • Tully Strong: segretario del Consiglio degli Organizzatori
  • Nancylee Shepherd: ragazzina terribile
  • Walter B. Anderson: presidente della Società Starlite
  • F. O. Savarese: professore universitario di matematica
  • Cyril Orchard: direttore de "La fortuna a cavallo"
  • Beula Poole: direttrice di "E poi?"
  • W. T. Michaels: ginecologo
  • Hilda Michaels: sua moglie
  • Cramer: ispettore della Squadra Omicidi
  • Purley Stebbins: sergente della Squadra Omicidi

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]