Abbazia di Gladbach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ala sud dell'edificio abbaziale e torre ovest della chiesa di Münster

L'abbazia di Gladbach era un'abbazia benedettina fondata nel 974 dall'arcivescovo Gero di Colonia e dal monaco Sandrad di Treviri. Prende il nome dal Gladbach, un ruscello stretto che ora scorre sottoterra. L'abbazia e i villaggi adiacenti si svilupparono nella città di Gladbach, incorporata nel 1360, all'origine dell'attuale città di Mönchengladbach nel Renania Settentrionale-Vestfalia.

Nel 1802 l'abbazia fu occupata da truppe sotto l'occupazione francese e secolarizzata; la sua grande biblioteca era dispersa. Dal 1805 al 1835 fu utilizzato come fabbrica tessile. Nel 1835 le autorità cittadine acquistarono l'edificio principale per sostituire il vecchio municipio, che fu demolito. Questo costituisce ora l'attuale municipio Rathaus Abtei. I restanti edifici monastici furono anche acquisiti dalla città uno per uno, per la sistemazione degli uffici municipali.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316732505 · GND (DE4362110-7