Aachenosaurus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aachenosaurus
Stato di conservazione: Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cretacico
Immagine di Aachenosaurus mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantæ
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Incertae sedis
Famiglia Incertae sedis
Genere Aachenosaurus
Smets, 1888
Sinonimi

Aachenoxylon
Hovelacque, 1889

Con Aachenosaurus Smets, 1888 ci si riferisce ad un fossile inizialmente considerato appartenente ad un dinosauro a becco d'anatra.

In seguito si scoprì che il reperto era soltanto un tronco pietrificato.[1]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del fossile significa "lucertola di Aquisgrana", in riferimento all'onomimo deposito dove è stato trovato il fossile.

Ritrovamento[modifica | modifica wikitesto]

Aachenosaurus è stato trovato nel 1888, dal paleontologo Gerard Smets, che chiamò l'animale Aachenosaurus multidens. Basandosi sui pochi resti fossili ritrovati, si era stimato che fosse lungo 5 metri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Aachenosaurus su uBio. URL consultato il 27 settembre 2014.