A View to a Kill (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A View to a Kill
ArtistaDuran Duran
Tipo albumSingolo
Pubblicazione6 maggio 1985
Durata3:37
Album di provenienzaA View to a Kill soundtrack
GenereNew wave
Synth pop
Pop orchestrale
EtichettaEMI
ProduttoreBernard Edwards
Registrazioneprimavera 1985
Formati45 giri
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 200 000+)
Dischi d'oroCanada Canada[2]
(vendite: 50 000+)
Duran Duran - cronologia
Singolo precedente
(1984)
Singolo successivo
(1986)

A View to a Kill è un singolo del gruppo musicale britannico Duran Duran, pubblicato nel 1985 per la colonna sonora del film 007 - Bersaglio mobile (A View to a Kill).

È l'unica canzone dell'intera serie dei film di James Bond ad aver raggiunto la prima posizione nella Billboard Hot 100.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

La canzone venne scritta dal gruppo in collaborazione con John Barry, storico compositore delle colonne sonore di James Bond. I Duran Duran furono scelti dopo un incontro casuale tra il bassista John Taylor, da sempre fan di Bond, e il produttore Albert Broccoli in occasione di una festa.[3] Il brano venne registrato nella primavera 1985 a Londra con una orchestra di sessanta persone.[4]

Fu l'ultima canzone incisa dal gruppo prima dell'abbandono del batterista Roger Taylor e venne eseguita in diretta televisiva al Live Aid di Filadelfia.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip del brano è stato diretto da Godley & Creme e girato a Parigi, dove si alternano le immagini della band sulla Torre Eiffel con quelle di Roger Moore nel film.

Successo in classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato in concomitanza con l'uscita della pellicola nelle sale cinematografiche, A View to a Kill raggiunse la vetta della Billboard Hot 100 il 13 luglio 1985,[5] scalzando Sussudio di Phil Collins. Era la prima volta che un tema di James Bond conquistava il gradino più alto della classifica statunitense.[6] Nel Regno Unito mantenne invece per tre settimane consecutive il secondo posto dietro 19 di Paul Hardcastle, senza mai raggiungere la prima posizione.[7] Bond riuscirà a conquistare la cima della Official Singles Chart solo con Writing's on the Wall di Sam Smith, tema ufficiale di Spectre nel 2015.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. A View to a Kill – 3:37
  2. A View to a Kill (That Fatal Kiss) – 2:31

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Duran Duran
Altri musicisti

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1985) Posizione
massima
Australia[8] 6
Austria[9] 6
Belgio (Fiandre)[9] 2
Canada[10] 1
Europa[11] 1
Finlandia[12] 6
Francia[9] 11
Germania[9] 9
Irlanda[13] 2
Italia[14] 1
Norvegia[9] 2
Nuova Zelanda[9] 13
Paesi Bassi[9] 3
Regno Unito[15] 2
Spagna[16] 4
Stati Uniti[5] 1
Svezia[9] 1
Svizzera[9] 7

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BRIT Certified, su bpi.co.uk, British Phonographic Industry. URL consultato il 12 aprile 2016.
  2. ^ (EN) Gold/Platinum, su musiccanada.com, Music Canada. URL consultato il 12 aprile 2016.
  3. ^ (EN) Steve Malins, Notorious: The Unauthorized Biography, André Deutsch/Carlton Publishing, 2005, p. 161–162, ISBN 0-233-00137-9.
  4. ^ (EN) Duran Duran in “A View to a Kill”, su bondlocations.wordpress.com. URL consultato il 12 aprile 2016.
  5. ^ a b (EN) Duran Duran Chart History, su Billboard. URL consultato il 12 aprile 2016.
  6. ^ (EN) Joel Whitburn, The Billboard Book of Top 40 Hits, Billboard Books.
  7. ^ (EN) David Roberts, British Hit Singles & Albums, Guinness World Records Limited.
  8. ^ (EN) David Kent, Australian Chart Book 1970–1992, Australian Chart Book, St Ives, N.S.W, 1993, ISBN 0-646-11917-6.
  9. ^ a b c d e f g h i (NL) Duran Duran - A View To A Kill, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 12 aprile 2016.
  10. ^ (EN) Top Singles - June 29, 1985, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 12 aprile 2016.
  11. ^ (EN) MusicSeek.info – UK, Eurochart, Billboard & Cashbox No.1 Hits, su musicseek.info. URL consultato il 12 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2006).
  12. ^ (FI) Timo Pennanen, Sisältää hitin - levyt ja esittäjät Suomen musiikkilistoilla vuodesta 1972, 1ª ed., Helsinki, Kustannusosakeyhtiö Otava, 2006, ISBN 978-951-1-21053-5.
  13. ^ (EN) Database, su irishcharts.ie, The Irish Chart. URL consultato il 12 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2018).
  14. ^ Hit Parade Italia - Indice per Interprete: D, su hitparadeitalia.it, Hit Parade Italia. URL consultato il 12 aprile 2016.
  15. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100: 19 May 1985 - 25 May 1985, su officialcharts.com, Official Charts Company. URL consultato il 12 aprile 2016.
  16. ^ (ES) Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1ª ed., Spagna, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]