A Second Face

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A Second Face
videogioco
Piattaforma Microsoft Windows
Data di pubblicazione 2008
Genere Avventura grafica
Tema Fantascienza
Sviluppo Spectral Adventures
Pubblicazione Spectral Adventures
Ideazione Jospin Le Woltaire
Modalità di gioco giocatore singolo
Periferiche di input Tastiera, Mouse
Motore grafico Adventure Game Studio
Supporto Download

A Second Face è un videogioco di fantascienza del 2008 sviluppato da Jospin Le Woltaire come avventura indipendente e pubblicato liberamente via internet. Il gioco contiene elementi di fantascienza e cyberpunk.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia è ambientata su un pianeta con due facce: una scura e una illuminata. Due culture diverse si sono evolute su ogni parte del pianeta. Mentre sul lato del sole ci sono gli Strefis, un popolo di luce, sul lato oscuro ci sono gli Iugeltz, un popolo della notte. I due popoli non si conoscono però ci sono delle leggende che parlano del pianeta di due facce in ogni cultura..

Grafica[modifica | modifica wikitesto]

La città scura è stata modellata su una pianta storica della vecchia Babilonia. L'architettura virtuale e stata renderizzata in 3D sulla base di disegni a mano, con la technologia CAD. I personaggi del gioco sono stati disegnati a carboncino e colorati mediante acquerelli prima della scansione elettronica.

Gioco[modifica | modifica wikitesto]

La storia si sviluppa traverso cut-scenes in una maniera cinematica mentre il gioco si esegue in una maniera traditionale punta e clicca simile a giochi come La maledizione di Monkey Island. Un text box è stato implementato per rendere dialoghi con varie caratteri possibile.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

A Second Face è stato nominato per 15 AGS Award nel 2008 e vinceva tre per il "migliore gioco 2008", la "migliore grafica 2008" e la "migliore storia 2008".

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi