A Quiet Place - Un posto tranquillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A Quiet Place - Un posto tranquillo
Aquiteplacelogo.jpg
Logo del film
Titolo originaleA Quiet Place
Lingua originaleinglese, ASL
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2018
Durata90 min
Rapporto2,39 : 1
Genereorrore, thriller, drammatico, fantascienza
RegiaJohn Krasinski
Soggettostoria di Scott Beck e Bryan Woods
SceneggiaturaScott Beck, Bryan Woods, John Krasinski
ProduttoreMichael Bay, Andrew Form, Bradley Fuller
Produttore esecutivoJohn Krasinski, Scott Beck, Jeffrey Beecroft, Celia D. Costas, Allyson Seeger, Bryan Woods
Casa di produzionePlatinum Dunes, Sunday Night
Distribuzione (Italia)20th Century Fox
FotografiaCharlotte Bruus Christensen
MontaggioChristopher Tellefsen
Effetti specialiMark Hawker
MusicheMarco Beltrami
ScenografiaJeffrey Beecroft
CostumiKasia Walicka-Maimone
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

A Quiet Place - Un posto tranquillo (A Quiet Place) è un film del 2018 diretto da John Krasinski, con protagonisti Emily Blunt e lo stesso Krasinski.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

John Krasinski in una scena del film

Nel 2020 la Terra è stata invasa da predatori alieni privi di vista e con un udito estremamente sensibile. L'89º giorno dopo la misteriosa invasione la famiglia Abbott, composta da Lee, la moglie Evelyn, la figlia sorda Regan e i figli Marcus e Beau, cerca rifornimenti nei locali di una cittadina abbandonata, comunicando solo attraverso la lingua dei segni americana. Beau cerca di portar con sé uno shuttle giocattolo, ma suo padre lo rimette a posto, rimuovendone le batterie in modo da non attirare i mostri. Tuttavia Regan restituisce il giocattolo al bambino, senza sapere, però, che il fratellino, mentre usciva dal negozio, ha preso con sé anche le batterie. Durante il tragitto verso casa Beau accende lo shuttle, attirando così l'attenzione di una creatura, che lo uccide.

Un anno dopo, a seguito di numerose chiamate di soccorso effettuate tramite telegrafo, tre creature si sono rese conto della presenza della famiglia. Lee, intanto, cerca di migliorare l'impianto cocleare della figlia, aumentando il segnale grazie all'utilizzo di parti di vecchie radio; tuttavia il dispositivo non riesce a migliorare l'udito di Regan, che intanto, oltre a sentirsi colpevole per la morte del fratello, ha continui litigi con suo padre. Il 473º giorno Lee vuole portare il figlio fuori dalla fattoria, nella foresta, per insegnargli come sopravvivere. Marcus è però spaventato e Regan si offre come sostituta, ma Lee le chiede di rimanere a casa, poiché a Evelyn serve aiuto perché incinta. L'uomo insegna al figlio a pescare e come lo scorrere dell'acqua può mascherare i suoni, mentre Marcus gli rivela che la sorella si sente ancora in colpa per la morte del fratello. Sulla via del ritorno i due incontrano un vecchio che piange la morte di una donna anziana; l'uomo, non riuscendo a sopportare il dolore causato dalla perdita, inizia a gridare, venendo immediatamente ucciso da una creatura. Nel frattempo Regan si è allontanata di nascosto dalla fattoria, per andare a visitare il memoriale del fratello, costruito nel luogo dove è stato ucciso.

Alla fattoria Evelyn va in travaglio, ma, mentre si dirige in cantina per avvisare il marito dell'imminente pericolo, calpesta un chiodo che sporge da un gradino sulla scala. Dal dolore lascia cadere un ritratto di famiglia, attirando così una creatura, riuscendo poi ad attivare un interruttore che cambia le luci esterne della casa da bianche a rosse e a nascondersi nella vasca da bagno. Lee, che ha visto le luci rosse, ordina al figlio di creare un diversivo, e Marcus fa esplodere dei fuochi d'artificio. Tornato in casa, Lee trova sua moglie e suo figlio appena nato nascosti nella doccia. I tre si avviano verso lo scantinato insonorizzato, dove il neonato viene messo in salvo.

Nel frattempo Regan vede i fuochi d'artificio e ritorna di corsa alla fattoria, ritrovando Marcus. Entrambi si rifugiano in cima a un silo, accendendo un fuoco per avvertire il padre della loro posizione. Marcus cade poi nel recipiente, sprofondando e quasi soffocando nel mais, venendo salvato da Regan. I due vengono poi attaccati da una creatura. Mentre cercano di proteggersi con una porta del silo, il nuovo impianto cocleare potenziato di Regan reagisce alla vicinanza della creatura emettendo un suono ad alta frequenza, che la fa scappare. Lee ritrova i ragazzi, che fuggono dal silo attraverso un buco creato dalla creatura in fuga. La creatura ritorna e Lee la attacca con un'ascia, mentre i due bambini vanno a nascondersi su un pick-up. Durante l'attacco, Lee viene ferito e Marcus grida, attirando l'attenzione della creatura. Lee si sacrifica per salvarli, attirando a sé la creatura, che lo uccide.

All'alba, i ragazzi riescono a riunirsi con la loro madre e insieme piangono la morte di Lee. Regan, a cui non era stato permesso in precedenza di andare nel seminterrato, vede per la prima volta gli appunti di suo padre sulle creature e la sua sperimentazione dei diversi impianti cocleari, oltre alle apparecchiature radio. Intanto una delle creature ritorna ad invadere il seminterrato e Regan casualmente scopre la potenza del nuovo impianto cocleare, posizionandolo su un microfono vicino e utilizzandolo come arma improvvisata. Disorientata e dolorante, la creatura espone la carne sotto la sua testa corazzata, rendendosi vulnerabile a un colpo di fucile di Evelyn. Dopo aver ucciso la creatura, Evelyn e i ragazzi osservano le rimanenti due creature giungere nella loro zona e avanzare verso la fattoria. Oramai a conoscenza della loro debolezza, Regan alza il volume del feedback ed Evelyn ricarica il fucile.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film, il cui budget è stato di circa 17 milioni di dollari,[1] sono iniziate il 6 settembre 2017.[2]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film viene diffuso il 16 novembre 2017.[3]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, che è stato presentato al South by Southwest il 9 marzo 2018,[4] è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 6 aprile 2018,[5] mentre nelle sale italiane a partire dal 5 aprile dello stesso anno.[6]

Divieti[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti la pellicola è stata vietata ai minori di 13 anni non accompagnati da adulti per la presenza di "immagini sanguinolente e terrore",[7] mentre in Italia è stata vietata ai minori di 14 anni.[8]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2018 la 20th Century Fox ha reso disponibile un videogioco per cellulare ispirato al film.[9]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sul sito Rotten Tomatoes il film ottiene il 96% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 8,2 su 10, basato su 215 critiche,[10] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 82 su 100, basato su 46 recensioni.[11]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo weekend di programmazione la pellicola si è posizionata al primo posto del botteghino statunitense con un incasso di 50 milioni di dollari,[1] mentre in Italia si è posizionata al terzo posto con 400mila euro.[12]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 aprile 2018, al CinemaCon di Las Vegas, la Paramount Pictures annuncia di essere al lavoro ad un sequel del film.[22] Nell'agosto dello stesso anno la Paramount fissa la data di uscita al 15 maggio 2020.[23]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: A Quiet Place sorprende tutti e vince il weekend con 50 milioni, badtaste.it, 9 aprile 2018. URL consultato il 9 aprile 2018.
  2. ^ (EN) Max Evry, John Krasinski and Emily Blunt Start Shooting A Quiet Place, comingsoon.net, 6 settembre 2017. URL consultato il 16 novembre 2017.
  3. ^ Filmato audio 20th Century Fox Italia, Un posto tranquillo, su YouTube, 16 novembre 2017. URL consultato il 16 novembre 2017.
  4. ^ (EN) Ramin Setoodeh, Emily Blunt, John Krasinski Scare SXSW With ‘A Quiet Place’, Variety, 9 marzo 2018. URL consultato il 10 marzo 2018.
  5. ^ (EN) Karen Butler, Married stars John Krasinski, Emily Blunt start work on 'A Quiet Place', upi.com, 5 settembre 2017. URL consultato il 16 novembre 2017.
  6. ^ 20th Century Fox, su www.facebook.com. URL consultato l'8 marzo 2018.
  7. ^ (EN) Parents Guide, Internet Movie Database. URL consultato il 28 marzo 2018.
  8. ^ A Quiet Place - Un posto tranquillo - Film (2018), su Comingsoon.it. URL consultato il 6 aprile 2018.
  9. ^ Matteo Tosini, A Quiet Place – Un Posto Tranquillo, ecco il mobile game ispirato al film con Emily Blunt, badtaste.it, 18 marzo 2018. URL consultato il 18 marzo 2018.
  10. ^ (EN) A Quiet Place, Rotten Tomatoes. URL consultato il 6 aprile 2018.
  11. ^ (EN) A Quiet Place, Metacritic. URL consultato il 6 aprile 2018.
  12. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office Italia: Nella Tana dei Lupi vince il weekend, badtaste.it, 9 aprile 2018. URL consultato il 9 aprile 2018.
  13. ^ Karin Ebnet, Golden Globe 2019, tutte le nomination, Best Movie, 6 dicembre 2018. URL consultato il 6 dicembre 2018.
  14. ^ (EN) AFI Awards 2018 Movies: ‘Black Panther’, ‘A Star Is Born’ & More; ‘Roma’ Scores Special Honor, deadline.com. URL consultato il 4 dicembre 2018.
  15. ^ Pierre Hombrebueno, National Board of Review 2018: trionfano Green Book e A Star is Born, Best Movie, 27 novembre 2018. URL consultato il 28 novembre 2018.
  16. ^ Andrea Bedeschi, MTV Movie Awards: Black Panther e Stranger Things guidano le nomination, badtaste.it, 4 maggio 2018. URL consultato il 4 maggio 2018.
  17. ^ Pierre Hombrebueno, People’s Choice Awards 2018: i Marvel Studios guidano le nomination, Best Movie, 6 settembre 2018. URL consultato il 6 settembre 2018.
  18. ^ Pierre Hombrebueno, Teen Choice Awards 2018, Avengers: Infinity War parte in pole position con 7 nomination, Best Movie, 14 giugno 2018. URL consultato il 14 giugno 2018.
  19. ^ (EN) 2019 CRITICS CHOICE AWARDS NOMINATIONS: THE FULL LIST, Rotten Tomatoes, 10 dicembre 2018. URL consultato l'11 dicembre 2018.
  20. ^ (EN) 2018 NOMINEES, pressacademy.com. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  21. ^ Pierre Hombrebueno, Svelate le candidature ai SAG Awards 2019, i premi degli attori hollywoodiani, Best Movie, 12 dicembre 2018. URL consultato il 12 dicembre 2018.
  22. ^ Andrea Francesco Berni, A Quiet Place – Un Posto Tranquillo: la Paramount al lavoro su un sequel, badtaste.it, 26 aprile 2018. URL consultato il 26 aprile 2018.
  23. ^ Andrea Bedeschi, A Quiet Place – Un Posto Tranquillo, la Paramount fissa la data di uscita del sequel, badtaste.it, 30 agosto 2018. URL consultato il 4 settembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]