A Plague Tale: Innocence

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A Plague Tale: Innocence
videogioco
PiattaformaPlayStation 4, Xbox One, Microsoft Windows
Data di pubblicazioneMondo/non specificato 14 maggio 2019
GenereAvventura dinamica
TemaDark fantasy
OrigineFrancia
SviluppoAsobo Studio
PubblicazioneFocus Home Interactive
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputDualShock 4, gamepad, tastiera

A Plague Tale: Innocence è un videogioco d'avventura e azione sviluppato da Asobo Studio e pubblicato da Focus Home Interactive il 14 maggio 2019 per Playstation 4, Xbox One e Microsoft Windows.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nella Francia del 1348, in piena guerra dei cent'anni e afflitta dalla diffusione della peste nera. Amicia de Rune è un'adolescente discendente di una nobile famiglia, che vive nelle campagne dell'Aquitania. Suo fratello minore Hugo è malato sin dalla nascita e Beatrice, la loro madre, un'alchimista, lo ha rinchiuso nella loro magione per anni mentre cercava un antidoto per curare la sua malattia. Durante una battuta di caccia con suo padre Robert, Amicia scorge i primi segni della peste, e inoltre assiste alla morte del suo cane, Lion, che viene brutalmente divorato da un'entità invisibile. Al ritorno verso casa, arrivano le truppe dell'Inquisizione guidate da Lord Nicholas, che razziano la proprietà in cerca di Hugo, uccidendo Robert e diversi servitori. Beatrice, prima di venire apparentemente uccisa, ordina ad Amicia di portare Hugo dal suo medico Laurentius.

Amicia e Hugo fuggono attraverso un villaggio vicino, dove scoprono che orde di ratti famelici stanno diffondendo la peste e divorando tutto ciò che incontrano. Una volta sfuggiti dagli ostili abitanti del villaggio e dai soldati dell'inquisizione, i fratelli raggiungono la fattoria di Laurentius, dove lo trovano a letto sofferente, perché infetto dal morso di un ratto. L'alchimista implora Amicia di trovare una cura per la malattia di Hugo. Durante un attacco dei ratti alla fattoria, la casa di Laurentius prende fuoco, e Amicia e Hugo fuggono con il suo apprendista Lucas per raggiungere il segreto Château d'Ombrage.

Mentre sfuggono all'Inquisizione, dai ratti e dai soldati inglesi, Lucas spiega che nel sangue di Hugo si è risvegliato un potere soprannaturale chiamato Macula, rimasto dormiente nel sangue di certe nobili famiglie dai tempi della peste di Giustiniano. Beatrice e Laurentius stavano cercando di trovare una cura, mentre il Grande Inquisitore Vitalis Benevent bramava il suo potere. I ragazzi vengono catturati dai soldati; ad aiutarli ci saranno i gemelli Melie e Arthur, ma quest'ultimo viene catturato, mentre tutti gli altri corrono verso il castello.

Per completare l'elisir che può curare la Macula, c'è bisogno di un libro proibito chiamato Sanguinis Itinera. Cosi. Lucas chiede ad Amicia di infiltrarsi in un'università di un villaggio vicino per recuperare il manoscritto. Nel mentre Melie si allontana dal gruppo per salvare Arthur. Amicia recupera il libro e salva un giovane fabbro di nome Rodric, che la aiuta a fuggire dall'università. I due si ricongiungono al castello con Melie e Arthur che, con grande stupore per Amicia, rivela di essere stato testimone della custodia di Beatrice da parte dell'Inquisizione. Amicia però insiste nel tenere il fatto segreto e non dirlo al fratello, senza sapere che in realtà Hugo ne è già a conoscenza. Quando le condizioni di Hugo peggiorano, Amicia e Lucas tornano alla tenuta dei De Rune per cercare di completare l'elisir nel laboratorio sotterraneo dove Beatrice svolgeva i suoi esperimenti. Una volta completato, Amica lo somministra a Hugo che in pochi giorni guarisce completamente. Tuttavia, il ragazzino fugge dal castello e si rivolge all'Inquisizione per trovare sua madre, lasciando Amicia piena di sensi di colpa.

Nella cattedrale, dove l'Inquisizione ha insediato il suo quartier generale, Vitalis si inietta il sangue di Hugo in modo che anche lui possa possedere il potere della Macula. Hugo riesce a sfuggire dalla prigionia e trova Beatrice, che gli rivela che la Macula gli dà il potere di controllare i ratti. Sfortunatamente, madre e figlio vengono nuovamente catturati, e Vitalis minaccia di uccidere Beatrice per costringere Hugo a risvegliare completamente il suo potere.

Un mese dopo, Château d'Ombrage viene improvvisamente assalito da un'orda di ratti guidati da Lord Nicholas e Hugo, ancora amareggiato nei confronti di sua sorella. Nel tentativo di salvare Amicia, Arthur viene ucciso da Nicholas; quest'ultimo ordina a Hugo di uccidere Amicia, nonostante ciò la ragazza riesce a riappacificarsi col fratello e insieme affrontano Nicholas che cade in un baratro insieme con i ratti lasciando il suo destino sconosciuto. Stanchi dei continui attacchi dell'inquisizione e tristi per la morte di Arthur, i ragazzi decidono di affrontare il grande inquisitore con l'aiuto dei ratti controllati da Hugo.

Nel cammino per raggiungere la cattedrale, Rodric si sacrifica per permettere agli altri di sorpassare un esercito di guardie. Nella chiesa i ragazzi trovano Beatrice e Vitalis, circondato da una schiera di ratti bianchi che ubbidiscono soltanto a lui; I fratelli collaborano per respingere i poteri della Macula dell'inquisitore, e quando Hugo annienta completamente i ratti bianchi, Amicia uccide definitivamente Vitalis. Tre giorni dopo, sia i ratti sia la peste sono scomparsi e la vita incomincia a tornare lentamente alla normalità, sebbene ci sia ancora tanta ostilità nei confronti di Hugo da parte degli abitanti del villaggio. Melie lascia il gruppo, e Amicia, Hugo, Lucas e Beatrice si dirigono verso il porto per incominciare una nuova vita.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Il videogioco è un Action-adventure del genere survival con dinamiche stealth e con all'interno enigmi a puzzle. Il giocatore controllerà Amicia ed è sempre seguita dal fratellino (salvo in alcune sezioni di gioco dove sarà sola o accompagnata da un altro personaggio). Nel corso del gioco i due dovranno sfuggire i soldati inquisitori che li cercheranno, tuttavia se verranno scoperti si avrà l'opportunità di affrontarli. Amicia possiede una fionda che sarà possibile utilizzare scagliando pietre contro le armature dei soldati per farle cadere, così facendo si potranno colpire i punti vitali. Tale fionda oltre che come arma sarà molto utile per sbloccare i percorsi, ad esempio rompere una catena di un ponte levatoio o stordire le guardie colpendo alla testa.[1]

Si avrà l'opportunità di fabbricare speciali tipi di munizioni e rifornimenti, inoltre Amicia potrà creare pietre di zolfo che potrà lanciare contro i bracieri per accenderli. I nemici principali del gioco sono i ratti, essendo scoppiata una peste, gran parte delle zone sono completamente infestate dai topi ed essi attaccheranno qualunque cosa si avvicini. L'unico modo per tenere i topi lontani è il fuoco e rimanere vicino ai bracieri. Si potranno utilizzare i topi anche per sconfiggere i soldati, se Amicia distrugge la lanterna dei soldati subito dopo i topi attaccheranno i soldati per poi divorarli. Il gioco è suddiviso in capitoli che in totale sono diciassette e ognuno di essi è ambientato in una zona diversa e in alcuni di essi ci saranno più location. In alcuni capitoli ci saranno anche dei boss da affrontare.[2]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppo del gioco è stato fatto completamente da Asobo ed è il primo videogioco realizzato completamente dall'azienda. Asobo voleva creare un videogioco con una narrazione molto profonda da prendere i giocatori, infatti hanno preso spunto da The Last of Us e da Brothers: A Tale of Two Sons. Gli attori Charlotte McBurney e Logan Hannan attraverso il motion capture hanno creato i due protagonisti del gioco: Amicia e Hugo. I due attori hanno anche doppiato i loro medesimi personaggi e hanno aiutato anche nella sceneggiatura del gioco.[3][4]

L'editore di Focus Home Interactive ha annunciato il gioco per la prima volta nel 2017 col nome di The Plague.[5] All'E3 2017 viene mostrato il primo trailer del videogioco mostrando il suo nuovo titolo.[6] Il videogioco è stato ufficialmente rilasciato in tutto il mondo per Microsoft Windows, PlayStation 4 e Xbox One il 14 maggio 2019.[7]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazione Voto
Screen Rant 10
PLAY!Zine 9
TheSicthAxis 9
Darkstation 9
DualShockers 8,5
Daily Star 8
Playstation Universe 9
Twinfinite 9
GameSpot 8
The Indie Game Website 9
VideoGamer 7

Il videogioco ha ottenuto un'accoglienza molto positiva, nemmeno Asobo Studio pensava di ottenere una così grande accoglienza sia da parte dei fan sia dai critici. Ha ottenuto voti molto alti dalla stampa lodandolo per l'ambientazione definendola quasi un quadro. Molti hanno definito la narrazione ben riuscita facendo capire la crescita psicologica dei due protagonisti, tuttavia sono state criticate l'espressioni facciali ritenendole troppo lineari per un videogioco portato principalmente per la narrazione.[8][9]

Asobo Studio è una casa produttrice che ha sempre creato videogiochi per conto della Disney e A Plague Tale: Innocence è il primo prodotto indipendente creato dallo studio e i critici sono rimasti molto soddisfatti per il lavoro svolto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Zoe Delahunty-Light 2019-03-22T11:27:01Z Feature, A Plague Tale: Innocence is here to make you realise how much we’ve become used to death in video games, su gamesradar. URL consultato il 15 maggio 2019.
  2. ^ (EN) Elise Favis, Watch Eight Minutes Of New Gameplay From A Plague Tale: Innocence, su Game Informer. URL consultato il 15 maggio 2019.
  3. ^ (EN) Giancarlo Valdes, Giancarlo Valdes, How ‘A Plague Tale: Innocence’ Makes Diseased Rats So Terrifying, su Variety, 19 giugno 2018. URL consultato il 15 maggio 2019.
  4. ^ (EN) Andy Chalk, A Plague Tale: Innocence video tells a tale of orphans in the time of the Black Death, su PC Gamer, 25 gennaio 2019. URL consultato il 15 maggio 2019.
  5. ^ (EN) Focus Home Interactive and Asobo Studios collaborate on new adventure game, The Plague, su PCGamesN. URL consultato il 15 maggio 2019.
  6. ^ (EN) Alice O'Connor, A Plague Tale: Innocence does indeed look like that one game with the brilliant rats, su Rock, Paper, Shotgun, 22 agosto 2018. URL consultato il 15 maggio 2019.
  7. ^ (EN) Andrew Reiner, A Plague Tale: Innocence Launches This May, su Game Informer. URL consultato il 15 maggio 2019.
  8. ^ (EN) A Plague Tale: Innocence, su Metacritic. URL consultato il 15 maggio 2019.
  9. ^ https://www.metacritic.com/game/playstation-4/a-plague-tale-innocence.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]