A Dramatic Turn of Events

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A Dramatic Turn of Events
Artista Dream Theater
Tipo album Studio
Pubblicazione 13 settembre 2011
Durata 77:01
Dischi 1
Tracce 9
Genere Progressive metal
Etichetta Roadrunner
Produttore John Petrucci
Registrazione gennaio-maggio 2011, Cove City Sound Studios, Long Island (New York)
Parti vocali: Mixland, Midhurst (Canada)
Formati CD, CD+DVD, 2 LP, download digitale
Dream Theater - cronologia
Album successivo
(2013)
Singoli
  1. On the Backs of Angels
    Pubblicato: 18 luglio 2011

A Dramatic Turn of Events è l'undicesimo album in studio dei Dream Theater, pubblicato il 13 settembre 2011 dalla Roadrunner Records.[1]

Si tratta della prima pubblicazione senza il batterista Mike Portnoy, che ha abbandonato il gruppo l'8 settembre 2010.[2] Al suo posto è arrivato Mike Mangini.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato anticipato dal singolo On the Backs of Angels, pubblicato nei negozi digitali il 18 luglio 2011.[3] Nelle settimane successive alla pubblicazione del singolo, la casa discografica ha periodicamente diffuso altri sample, della durata di un minuto ciascuno, tratti dal resto delle tracce. Il brano Bridges in the Sky era inizialmente intitolato The Sham's Trance, confermato da James LaBrie su Twitter.[4]

Il 14 settembre 2011, il sito della Roadrunner Records pubblica il videoclip di On the Backs of Angels.[5] Si tratta di uno dei pochi videoclip, nella storia della band, in cui il brano non subisce tagli per limitarne la durata.

Tramite un comunicato ufficiale sul loro sito i Dream Theater hanno annunciato che il singolo On the Backs of Angels ha ottenuto una candidatura ai Grammy 2011 come migliore performance Hard Rock/Metal. Questa rappresenta la prima candidatura del gruppo a un premio così ambito a livello internazionale.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

A Dramatic Turn of Events è stato commercializzato il 13 settembre 2011 in tre edizioni differenti: CD standard da nove brani, una versione Deluxe con un DVD aggiuntivo che racchiude un documentario relativo alle audizioni per il sostituto di Portnoy[6] e un box set costituito da diversi gadget e un CD aggiuntivo contenente le versioni strumentali dell'intero album.[7]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. On the Backs of Angels – 8:42 (testo: John Petrucci – musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung)
  2. Build Me Up, Break Me Down – 6:59 (testo: John Petrucci – musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung, James LaBrie)
  3. Lost Not Forgotten – 10:11 (testo: John Petrucci – musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung, James LaBrie)
  4. This Is the Life – 6:57 (testo: John Petrucci – musica: John Petrucci, Jordan Rudess)
  5. Bridges in the Sky – 11:01 (testo: John Petrucci – musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung)
  6. Outcry – 11:24 (testo: John Petrucci – musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung)
  7. Far from Heaven – 3:56 (testo: James LaBrie – musica: John Petrucci, Jordan Rudess, James LaBrie)
  8. Breaking All Illusions – 12:25 (testo: John Myung, John Petrucci – musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung)
  9. Beneath the Surface – 5:26 (John Petrucci)
DVD bonus nell'edizione deluxe[6]
  1. The Spirit Carries On – 62:56
CD bonus nel box set[7]
  1. On the Backs of Angels (Instrumental) – 8:42 (musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung)
  2. Build Me Up, Break Me Down (Instrumental) – 6:59 (musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung, James LaBrie)
  3. Lost Not Forgotten (Instrumental) – 10:11 (musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung, James LaBrie)
  4. This Is the Life (Instrumental) – 6:57 (musica: John Petrucci, Jordan Rudess)
  5. Bridges in the Sky (Instrumental) – 11:01 (musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung)
  6. Outcry (Instrumental) – 11:24 (musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung)
  7. Far from Heaven (Instrumental) – 3:56 (musica: John Petrucci, Jordan Rudess, James LaBrie)
  8. Breaking All Illusions (Instrumental) – 12:25 (musica: John Petrucci, Jordan Rudess, John Myung)
  9. Beneath the Surface (Instrumental) – 5:26 (musica: John Petrucci)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Produzione CD
Produzione DVD
  • Mike Leonard – direzione, produzione
  • Chris Paul – coproduzione
  • Rick Ernst, Frank Solomon – produzione esecutiva
  • Mike Leonard, Chris Paul, Matthew Krol – editing
  • Christopher "Casper" Carey, Chris Paul, Brandon Ripley – riprese
  • Jaon Spence – ingegneria audio
  • Paul Northfield – audio post-produzione

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2011) Posizione
massima
Australia[8] 17
Austria[8] 5
Belgio (Fiandre)[8] 22
Belgio (Vallonia)[8] 15
Canada 9
Daniamrca[8] 13
Finlandia[8] 1
Francia[8] 16
Germania[8] 3
Italia[8] 3
Messico[8] 22
Norvegia[8] 5
Nuova Zelanda[8] 17
Paesi Bassi[8] 2
Polonia 7
Portogallo[8] 9
Regno Unito[9] 17
Regno Unito (download)[10] 45
Regno Unito (physical)[11] 16
Regno Unito (rock & metal)[12] 1
Scozia[13] 16
Spagna[8] 10
Stati Uniti 8
Svezia[8] 3
Svizzera[8] 6
Ungheria 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito ufficiale Dream Theater, dreamtheater.net. URL consultato il 19 luglio 2012.
  2. ^ (EN) Mike Portnoy Leaves Dream Theater - Official Press Release, Mike Portnoy, 8 settembre 2010. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  3. ^ On the Backs of Angels - Single, iTunes.com. URL consultato il 20 giugno 2013.
  4. ^ Twitter
  5. ^ http://www.roadrunnerrecords.co.uk/page/News?news_id=113323 Videoclip di "On the backs of angels"
  6. ^ a b (EN) Dream Theater – A Dramatic Turn Of Events (Deluxe Edition), su Discogs, Zink Media. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  7. ^ a b (EN) Dream Theater – A Dramatic Turn Of Events (Deluxe Collector's Edition Box Set), su Discogs, Zink Media. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  8. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q (NL) Dream Theater - A Dramatic Turn Of Events, Ultratop. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  9. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 18 September 2011 - 24 September 2011, Official Charts Company. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  10. ^ (EN) Official Album Downloads Chart Top 100: 18 September 2011 - 24 September 2011, Official Charts Company. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  11. ^ (EN) Official Physical Albums Chart Top 100: 18 September 2011 - 24 September 2011, Official Charts Company. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  12. ^ (EN) Official Rock & Metal Albums Chart Top 40: 18 September 2011 - 24 September 2011, Official Charts Company. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  13. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 18 September 2011 - 24 September 2011, Official Charts Company. URL consultato il 25 dicembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]