A Day in the Life of a Tree

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A Day in the Life of a Tree
ArtistaThe Beach Boys
Autore/iBrian Wilson
Jack Rieley
GenereRock psichedelico
Pubblicazione
IncisioneSurf's Up
Data30 agosto 1971
EtichettaBrother Records
Reprise Records
Durata3:07
NoteRegistrazione: aprile e giugno 1971
Studio casalingo di Brian Wilson
Surf's Up – tracce
Successiva

A Day in the Life of a Tree ("Un giorno nella vita di un albero") è un brano musicale composto da Brian Wilson (musica) e Jack Rieley (testo) per il gruppo pop-rock statunitense The Beach Boys. La traccia venne inclusa nel loro album del 1971 intitolato Surf's Up. La parte vocale solista venne inaspettatamente affidata a Rieley, ai tempi manager del gruppo, cantante non professionista, che infatti offrì una prova vocale alquanto incerta.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

A Day in the Life of a Tree è l'unica nuova composizione a firma Brian Wilson presente nell'album Surf's Up. Anche se spesso la canzone viene liquidata dai critici e dai fan come un brano minore usa e getta, per questa triste ballata, furono eseguiti numerosi tentativi di registrazione da parte di Wilson che teneva particolarmente al pezzo, una stramba ode ecologista in onore ad un albero morente (cantata dal punto di vista dell'albero stesso!). La canzone viene spesso indicata come dimostrazione del deterioramento psichico di Wilson all'epoca, il quale dopo la cancellazione di SMiLE e gli insuccessi commerciali dei successivi album del gruppo, stava gradualmente rinchiudendosi sempre più in se stesso.

In una intervista del 2010 data alla rivista Rolling Stone, Andrew VanWyngarden, membro dei MGMT affermò che il brano "uscì fuori da un periodo nel quale i Beach Boys prendevano un sacco di droghe". Raccontò inoltre di aver incontrato Al Jardine, il quale gli disse che nessuno aveva voluto cantare la canzone perché era troppo deprimente, così fu il loro manager dell'epoca, Jack Rieley, a cantare il pezzo.[1]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata reinterpretata nel 1996 da Matthew Sweet per un album di beneficenza collegato alla campagna ecologista "Honor The Earth".

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 2004 il regista britannico Martin White ha prodotto un cortometraggio animato per illustrare la canzone dei Beach Boys.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]