ATP World Tour Finals 2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ATP World Tour Finals 2014
Sport Tennis pictogram.svg Tennis
Data 9 novembre – 16 novembre
Edizione 45ª (singolare) / 39ª (doppio)
Superficie Cemento indoor
Località Regno Unito Londra
Impianto O2 Arena
Campioni
Singolare
Serbia Novak Đoković
Doppio
Stati Uniti Bob Bryan / Stati Uniti Mike Bryan
Left arrow.svg 2013 2015 Right arrow.svg

L'ATP World Tour Finals 2014 (chiamato anche Barclays ATP World Tour Finals 2014 per motivi di sponsorizzazione) è stato un torneo di tennis che si è disputato a Londra, nel Regno Unito, dal 9 al 16 novembre 2014 sul campo di cemento indoor della O2 Arena. È stato l'evento conclusivo dell'ATP World Tour 2014, a cui partecipano i primi 8 giocatori della classifica ATP di singolare e le prime 8 coppie della classifica di doppio. È stata la 45ª edizione per quanto riguarda il torneo di singolare e della 39ª per quanto riguarda quello di doppio.

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Gli 8 giocatori che hanno accumulato il maggior numero di punti validi nei tornei del Grande Slam, dell'ATP World Tour 2014 e nella Coppa Davis 2014 ottengono la qualificazione per il torneo. I punti validi comprendono tutti quelli ottenuti nel 2014, più quelli derivati dalla finale di Coppa Davis 2013 e da tutti i tornei Challenger disputati dopo l'ATP World Tour Finals 2013.

Per qualificarsi, un giocatore che ha terminato la stagione 2013 fra i primi 30 deve partecipare ai quattro tornei Slam e ad otto tornei ATP World Tour Masters 1000 nel corso del 2014. Inoltre vengono conteggiati per la classifica i suoi 4 migliori risultati nei tornei ATP World Tour 500 series e i migliori 2 nei tornei ATP World Tour 250 series. Ai giocatori che non parteciperanno ad uno di questi eventi vengono conteggiati 0 punti per il torneo. Il Monte Carlo Masters è diventato facoltativo dal 2009, e se un giocatore decide di parteciparvi il risultato sarà conteggiato come uno dei 4 tornei 500. La Coppa Davis viene anch'essa conteggiata come un torneo 500, se il giocatore non avrà disputato un numero sufficiente di tornei di questa fascia, e se non avrà ottenuto risultati migliori nei 250 o nei Challenger. Se il giocatore (ad esempio per infortunio) non può partecipare ai tornei prestabiliti, nei 18 tornei validi per la classifica vengono conteggiati i risultati migliori nei tornei 250 o Challenger.

Un giocatore che è impossibilitato a partecipare ai tornei a causa di un infortunio, non riceve alcuna penalità. L'ATP World Tour Finals 2014 conterà come un 19º torneo aggiuntivo nella classifica degli otto qualificati.

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A
Gruppo B
# Giocatore Punti Tornei Data di qualificazione
1 Serbia Novak Đoković 10,010 17 7 luglio[1]
inf Spagna Rafael Nadal 6,835 19 14 luglio[2]
2 Svizzera Roger Federer 8,700 18 18 agosto[3]
3 Svizzera Stanislas Wawrinka 4,895 18 12 ottobre[4]
4 Giappone Kei Nishikori 4,625 21 31 ottobre[5]
5 Regno Unito Andy Murray 4,475 21 30 ottobre[6]
6 Rep. Ceca Tomáš Berdych 4,465 23 31 ottobre[7]
7 Canada Milos Raonic 4,440 20 31 ottobre[5]
8 Croazia Marin Čilić 4,150 24 18 ottobre[8]

Il 7 luglio dopo la vittoria di Wimbledon, Novak Đoković è il primo giocatore a qualificarsi per le finals.[1]

Novak Đoković inizia come al solito la stagione con il primo Slam, a Melbourne non riesce tuttavia a conquistare il quarto titolo consecutivo a causa della sconfitta nei quarti di finale contro Stanislas Wawrinka.[9] A marzo vince i Masters 1000 di Indian Wells, su Roger Federer in finale[10], e di Miami contro Rafael Nadal.[11]

Durante la stagione su terra riesce a sconfiggere Nadal nella finale di Roma[12] ma poche settimane dopo lo scontro si ripete sui campi del Roland Garros dove è costretto ad arrendersi al maiorchino.[13] Torna al successo sui campi in erba di Wimbledon dove sconfigge al quinto set Roger Federer.[14]

Agli US Open viene eliminato in semifinale da Kei Nishikori mentre nello swing asiatico riesce a conquistare Pechino, in finale su Berdych[15], e viene sconfitto in semifinale a Shanghai da Federer. Vince l'ultimo Masters 1000 annuale a Parigi sconfiggendo per 6-2, 6-3 Milos Raonic.[16]

Il 18 agosto dopo la vittoria al Western & Southern Open, Roger Federer è il secondo giocatore a qualificarsi per le finals.[3]

Roger Federer vincitore di 5 tornei su 10 finali

Roger Federer incomincia l'anno con la finale di Brisbane dove viene sconfitto da Lleyton Hewitt, a Melbourne si arrende in semifinale a Rafael Nadal mentre a febbraio vince il primo titolo superando a Dubai un Berdych che aveva vinto il primo set.[17] Raggiunge la finale di Indian Wells dove viene sconfitto da Đoković[10] e a Monte Carlo è Stanislas Wawrinka a fermarlo nell'incontro decisivo.[18]

Raggiunge due finali nella stagione sull'erba, vince ad Halle mentre viene sconfitto da Đoković nella finale di Wimbledon.[14] Fa quattro finali sul cemento: perde la prima a Toronto mentre esce vincitore da Cincinnati (6-3, 1-6, 6-2 a Ferrer), Shanghai e Basilea.

Il 12 ottobre dopo Shanghai Rolex Masters, Stanislas Wawrinka si qualifica al Masters[4]

Stanislas Wawrinka vince il suo primo Slam, gli Australian Open

Stanislas Wawrinka comincia l'anno nel migliore dei modi, a gennaio vince il torneo di Chennai e soprattutto il suo primo Slam superando nella finale degli Australian Open lo spagnolo Rafael Nadal. Gioca e vince la terzo finale stagionale in aprile, a Monte Carlo sconfigge il connazionale Federer per 4-6, 7-65, 6-2.[18]

Il finale di stagione non è allo stesso livello dell'inizio, si ferma nei quarti di finale a Wimbledon, Cincinnati e New York.

Il 30 ottobre dopo lo BNP Paribas Masters Andy Murray si qualifica al Masters[6]

Andy Murray alla sua sesta partecipazione al Masters

Andy Murray ha cominciato la stagione da numero quattro al mondo ma, complici i risultati inferiori all'anno precedente, ha faticato a restare nella top-10. In Australia viene eliminato nei quarti di finale da Roger Federer, arriva in semifinale ad Acapulco dove è Grigor Dimitrov a rimontarlo e chiudere l'incontro per 4-6, 7-65, 7-63. Sulla terra di Parigi avanza fino alle semifinali dove viene sconfitto nettamente in tre set da Nadal mentre a Wimbledon non riesce a difendere il titolo del 2013 uscendo di scena nei quarti di finale.

Si riprende nel finale di stagione quando vince tre titoli: a Shenzhen e Valencia su Tommy Robredo e a Vienna su David Ferrer.

Il 31 ottobre, Tomáš Berdych, Milos Raonic e Kei Nishikori si qualificano per le finals.[5][7]

Tomáš Berdych vince due titoli su cinque finali stagionali

Tomáš Berdych gioca la sua prima semifinale a Melbourne dove viene sconfitto dal futuro campione Stanislas Wawrinka, a febbraio vince l'ATP 500 di Rotterdam su Marin Čilić[19] e due settimane dopo viene sconfitto nella finale di Dubai da Roger Federer.[17]

In aprile perde la finale di Oeiras contro Carlos Berlocq mentre a fine settembre viene fermato da Novak Đoković nella finale dell'ATP 500 di Pechino.[15] Ad ottobre vince il secondo titolo stagionale a Stoccolma su Dimitrov.

Kei Nishikori raggiunge la sua prima finale Slam agli US Open

Kei Nishikori vince il primo titolo stagionale a Memphis sul croato Ivo Karlović mentre gioca due finali importanti nella stagione su terra battuta: vince a Barcellona su Santiago Giraldo mentre a Madrid è costretto al ritiro dopo aver vinto un set contro Rafael Nadal.

I risultati migliori arrivano nel finale di stagione, gioca la sua prima finale Slam a New York dove, dopo aver sconfitto i più quotati Raonic, Wawrinka e Đoković, viene sconfitto da Marin Čilić in tre set.[20] Esce vincitore dai tornei di Kuala Lumpur e Tokyo.

Milos Raonic alla sua prima partecipazione alle ATP World Tour Finals

Milos Raonic vince il primo titolo a fine luglio quando supera nella finale di Washington il connazionale Pospisil, a fine stagione perde due finali: a Tokyo dal tennista di casa Nishikori e a Parigi da Đoković.[16]

Il 18 ottobre Marin Čilić si qualifica per le Finals.[8]

Marin Čilić vincitore degli US Open

Marin Čilić comincia la stagione vincendo il torneo di casa, a Zagabria, su Tommy Haas e la settimana successiva arriva in finale a Rotterdam dove viene sconfitto da Tomáš Berdych.[19] Vince il torneo di Delray Beach ma il risultato più importante è stato senza dubbio il trionfo ottenuto agli US Open dove, dopo aver eliminato sulla sua strada Tomáš Berdych e Roger Federer, ha avuto la meglio su Kei Nishikori.[20] Ad ottobre vince il quinto titolo stagionale a Mosca sconfiggendo in due set lo spagnolo Roberto Bautista Agut.

Assenze notevoli[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 luglio Rafael Nadal si qualifica per l'ATP World Tour Finals,[2] ma deve rinunciarvi a causa di un intervento all'appendice.[21]

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A
Gruppo B
# Giocatori Punti Tornei Data di qualificazione
1 Stati Uniti Bob Bryan
Stati Uniti Mike Bryan
11,545 21 14 luglio[2]
2 Canada Daniel Nestor|
Serbia Nenad Zimonjić
5,820 19 9 settembre[22]
3 Austria Alexander Peya
Brasile Bruno Soares
6,230 21 9 ottobre[23]
4 Francia Julien Benneteau
Francia Édouard Roger-Vasselin
4,740 17 9 ottobre[24]
5 Paesi Bassi Jean-Julien Rojer
Romania Horia Tecău
4,490 28 29 ottobre[25]
6 Spagna Marcel Granollers
Spagna Marc López
4,450 17 29 ottobre[25]
7 Croazia Ivan Dodig
Brasile Marcelo Melo
3,570 19 30 ottobre[26]
8 Polonia Łukasz Kubot
Svezia Robert Lindstedt
3,080 18 29 ottobre[25]
Kubot e Lindstedt si qualificano grazie alla vittoria dell'Australian Open
e la presenza in top-20 come dalle regole (P39)

Testa a testa[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

  Đoković Federer Wawrinka Nishikori Murray Berdych Raonic Čilić Totale
1 Serbia Novak Đoković 17–19 15–3 2–2 15–8 16–2 4–0 10–0 79–34
2 Svizzera Roger Federer 19–17 14–2 2–2 11–11 12–6 6–1 5–1 69–40
3 Svizzera Stanislas Wawrinka 3–15 2–14 2–1 6–8 9–5 3–0 7–2 32–45
4 Giappone Kei Nishikori 2–2 2–2 1–2 0–3 3–1 4–1 5–3 17–14
5 Regno Unito Andy Murray 8–15 11–11 8–6 3–0 4–6 1–3 10–2 45–43
6 Rep. Ceca Tomáš Berdych 2–16 6–12 5–9 1–3 6–4 1–3 5–4 26–51
7 Canada Milos Raonic 0–4 1–6 0–3 1–4 3–1 3–1 1–1 9–20
8 Croazia Marin Čilić 0–10 1–5 2–7 3–5 2–10 4–5 1–1 13–43

Montepremi e punti[modifica | modifica wikitesto]

Turneo Singolare Doppio1 Punti
Campione +1 455 000 $ +226 000 $ +900
Finalista +475 000 $ +76 000 $ +400
Round Robin (3 vittorie) 465 000 $ 228 000 $ 600
Round Robin (2 vittorie) 310 000 $ 152 000 $ 400
Round Robin (1 vittoria) 155 000 $ 76 000 $ 200
Alternative 85 000 $ 30 000 $

Round Robin[modifica | modifica wikitesto]

Giorno 1: 9 novembre[modifica | modifica wikitesto]

Incontri nella O2 arena
Gruppo Vincitore Perdente Punteggio
Gruppo B Doppio Spagna Marcel Granollers [6]
Spagna Marc López [6]
Francia Julien Benneteau [4]
Francia Édouard Roger-Vasselin [4]
6-4, 6-4
Gruppo B Singolare Giappone Kei Nishikori [4] Regno Unito Andy Murray [5] 6-4, 6-4
Gruppo B Doppio Croazia Ivan Dodig [7]
Brasile Marcelo Melo [7]
Canada Daniel Nestor [2]
Serbia Nenad Zimonjić [2]
6-3, 7-5
Gruppo B Singolare Svizzera Roger Federer [2] Canada Milos Raonic [7] 6-1, 7-60
Il 1º match è iniziato alle 12:00 GMT
il 2º non prima delle 14:00 GMT
il 3º non prima delle 18:00 GMT
il 4º non prima delle 20:00 GMT

Giorno 2: 10 novembre[modifica | modifica wikitesto]

Incontri nella O2 arena
Gruppo Vincitore Perdente Punteggio
Gruppo A Doppio Austria Alexander Peya [3]
Brasile Bruno Soares [3]
Paesi Bassi Jean-Julien Rojer [5]
Romania Horia Tecău [5]
6-3, 3-6, [12-10]
Gruppo A Singolare Svizzera Stanislas Wawrinka [3] Rep. Ceca Tomáš Berdych [6] 6-1, 6-1
Gruppo A Doppio Polonia Łukasz Kubot [9]
Svezia Robert Lindstedt [9]
Stati Uniti Bob Bryan [1]
Stati Uniti Mike Bryan [1]
7-63, 6-3
Gruppo A Singolare Serbia Novak Đoković [1] Croazia Marin Čilić [9] 6-1, 6-1
Il 1º match è iniziato alle 12:00 GMT
il 2º non prima delle 14:00 GMT
il 3º non prima delle 18:00 GMT
il 4º non prima delle 20:00 GMT

Giorno 3: 11 novembre[modifica | modifica wikitesto]

Incontri nella O2 arena
Gruppo Vincitore Perdente Punteggio
Gruppo B Doppio Francia Julien Benneteau [4]
Francia Édouard Roger-Vasselin [4]
Canada Daniel Nestor [2]
Serbia Nenad Zimonjić [2]
6-4, 5-7, [10-5]
Gruppo B Singolare Svizzera Roger Federer [2] Giappone Kei Nishikori [4] 6-3, 6-2
Gruppo B Doppio Croazia Ivan Dodig [7]
Brasile Marcelo Melo [7]
Spagna Marcel Granollers [6]
Spagna Marc López [6]
7-65 7-612
Gruppo B Singolare Regno Unito Andy Murray [5] Canada Milos Raonic [7] 6-3, 7-5
Il 1º match è iniziato alle 12:00 GMT
il 2º non prima delle 14:00 GMT
il 3º non prima delle 18:00 GMT
il 4º non prima delle 20:00 GMT

Giorno 4: 12 novembre[modifica | modifica wikitesto]

Incontri nella O2 arena
Gruppo Vincitore Perdente Punteggio
Gruppo A Doppio Stati Uniti Bob Bryan [1]
Stati Uniti Mike Bryan [1]
Paesi Bassi Jean-Julien Rojer [5]
Romania Horia Tecău [5]
64-7, 6-3, [10-6]
Gruppo A Singolare Rep. Ceca Tomáš Berdych [6] Croazia Marin Čilić [9] 6-3, 6-1
Gruppo A Doppio Polonia Łukasz Kubot [9]
Svezia Robert Lindstedt [9]
Austria Alexander Peya [3]
Brasile Bruno Soares [3]
6-4, 3-6, [10-6]
Gruppo A Singolare Serbia Novak Đoković [1] Svizzera Stanislas Wawrinka [3] 6-3, 6-0
Il 1º match è iniziato alle 12:00 GMT
il 2º non prima delle 14:00 GMT
il 3º non prima delle 18:00 GMT
il 4º non prima delle 20:00 GMT

Giorno 5: 13 novembre[modifica | modifica wikitesto]

Incontri nella O2 arena
Gruppo Vincitore Perdente Punteggio
Gruppo B Doppio Canada Daniel Nestor [2]
Serbia Nenad Zimonjić [2]
Spagna Marcel Granollers [6]
Spagna Marc López [6]
65-7, 6-3, [11-9]
Gruppo B Singolare Giappone Kei Nishikori [4] Spagna David Ferrer [9/ALT] 4-6, 6-4, 6-1
Gruppo A Doppio Francia Julien Benneteau [4]
Francia Édouard Roger-Vasselin [4]
Croazia Ivan Dodig [7]
Brasile Marcelo Melo [7]
4-6, 6-2, [10-8]
Gruppo B Singolare Svizzera Roger Federer [1] Regno Unito Andy Murray [5] 6-0, 6-1
Il 1º match è iniziato alle 12:00 GMT
il 2º non prima delle 14:00 GMT
il 3º non prima delle 18:00 GMT
il 4º non prima delle 20:00 GMT

Giorno 6: 14 novembre[modifica | modifica wikitesto]

Incontri nella O2 arena
Gruppo Vincitore Perdente Punteggio
Gruppo A Doppio Polonia Łukasz Kubot [9]
Svezia Robert Lindstedt [9]
Paesi Bassi Jean-Julien Rojer [5]
Romania Horia Tecău [5]
6-4, 7-64
Gruppo A Singolare Serbia Novak Đoković [1] Rep. Ceca Tomáš Berdych [6] 6-2, 6-2
Gruppo A Doppio Stati Uniti Bob Bryan [1]
Stati Uniti Mike Bryan [1]
Austria Alexander Peya [3]
Brasile Bruno Soares [3]
7-63, 7-62
Gruppo A Singolare Svizzera Stanislas Wawrinka [3] Croazia Marin Čilić [9] 6-3, 4-6, 6-3
Il 1º match è iniziato alle 12:00 GMT
il 2º non prima delle 14:00 GMT
il 3º non prima delle 18:00 GMT
il 4º non prima delle 20:00 GMT

Giorno 7: 15 novembre[modifica | modifica wikitesto]

Incontri nella O2 arena
Gruppo Vincitore Perdente Punteggio
Semifinale Doppio Croazia Ivan Dodig [7]
Brasile Marcelo Melo [7]
Polonia Łukasz Kubot [9]
Svezia Robert Lindstedt [9]
4-6, 6-4, [10-6]
Semifinale Singolare Serbia Novak Đoković [1] Giappone Kei Nishikori [4] 6-1, 3-6, 6-0
Semifinale Doppio Stati Uniti Bob Bryan [1]
Stati Uniti Mike Bryan [1]
Francia Julien Benneteau [4]
Francia Édouard Roger-Vasselin [4]
6-0, 6-3
Semifinale Singolare Svizzera Roger Federer [2] Svizzera Stanislas Wawrinka [3] 4-6, 7-5, 7-66
Il 1º match è iniziato alle 12:00 GMT
il 2º non prima delle 14:00 GMT
il 3º non prima delle 18:00 GMT
il 4º non prima delle 20:00 GMT

Giorno 8: 16 novembre[modifica | modifica wikitesto]

Prima della finale di singolare Roger Federer ha dato forfait per dei problemi alla schiena. In questo modo la finale è stata cancellata e il titolo è stato assegnato al serbo Novak Đoković che ha conquistato così il terzo trofeo consecutivo al Masters come era accaduto ad Ivan Lendl tra il 1985 e il 1987. Il forfait di Federer in una finale di un torneo così prestigioso è stata accostata al ritiro di Frank Shields nel Torneo di Wimbledon del 1931 quando l'americano si ritirò prima della finale contro il connazionale Sidney Wood a causa di problemi alla caviglia spinto anche dalla squadra americana di Coppa Davis che gli chiese di rinunciare alla finale per recuperare in vista della partita tra il Regno Unito e gli Stati Uniti che si sarebbe tenuta pochi giorni dopo allo Stade Roland Garros.[27]

Incontri nella O2 arena
Gruppo Vincitore Perdente Punteggio
Finale Doppio Stati Uniti Bob Bryan [1]
Stati Uniti Mike Bryan [1]
Croazia Ivan Dodig [7]
Brasile Marcelo Melo [7]
65-7, 6-2, [10-7]
Finale Singolare Serbia Novak Đoković [1] Svizzera Roger Federer [2] Walkover
Il 1º match è iniziato alle 15:30 GMT
il 2º non prima delle 18:00 GMT

Campioni[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: ATP World Tour Finals 2014 - Singolare.

Serbia Novak Đoković ha vinto il torneo grazie al ritiro di Svizzera Roger Federer prima della finale.

  • È il quarantottesimo titolo in carriera per Đoković, il settimo titolo del 2014 e il quarto trionfo nei Masters di fine anno.

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: ATP World Tour Finals 2014 - Doppio.

Stati Uniti Bob Bryan / Stati Uniti Mike Bryan hanno sconfitto in finale Croazia Ivan Dodig / Brasile Marcelo Melo per 65-7, 6-2, [10-7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Djokovic Returns To No 1; Qualifies For London, barclaysatpworldtourfinals.com, 7 luglio 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  2. ^ a b c Nadal, Bryans Qualify For London, barclaysatpworldtourfinals.com, 14 luglio 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  3. ^ a b Federer Qualifies For Record 13th Straight Year, barclaysatpworldtourfinals.com, 18 agosto 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  4. ^ a b Wawrinka Books London Berth, barclaysatpworldtourfinals.com, 12 ottobre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  5. ^ a b c The Field Is Set, barclaysatpworldtourfinals.com, 31 ottobre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  6. ^ a b Murray Qualifies For 2014 Barclays ATP World Tour Finals, barclaysatpworldtourfinals.com, 30 ottobre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  7. ^ a b Berdych London Bound, barclaysatpworldtourfinals.com, 31 ottobre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  8. ^ a b Cilic To Make Debut, barclaysatpworldtourfinals.com, 18 ottobre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  9. ^ Tennis, Australian Open: Wawrinka elimina Djokovic. Berdych, prima semifinale, gazzetta.it, 21 gennaio 2014. URL consultato il 7 novembre 2014.
  10. ^ a b Tennis, Indian Wells: Djokovic batte Federer 3-6 6-3 7-6, titolo n. 42!, gazzetta.it, 17 marzo 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  11. ^ Tennis: Djokovic batte Nadal, doppietta Indian Wells-Miami come nel 2011, gazzetta.it, 30 marzo 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  12. ^ Tennis, Internazionali: trionfa Djokovic, Nadal sconfitto in tre set, gazzetta.it, 18 maggio 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  13. ^ Roland Garros, finale: Nadal batte Djokovic, è il nono successo a Parigi, gazzetta.it, 8 giugno 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  14. ^ a b Tennis, Wimbledon: Djokovic batte Federer, secondo successo a Londra, gazzetta.it, 6 luglio 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  15. ^ a b Tennis, Tokyo: Djokovic dilaga a Pechino. Titolo donne alla Sharapova, gazzetta.it, 5 ottobre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  16. ^ a b Tennis, Masters 1000 Parigi Bercy: Djokovic, 600 vittorie: 6-2 6-3 a Raonic, gazzetta.it, 2 novembre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  17. ^ a b Dubai, Federer batte Berdych: 78º titolo, scavalcato McEnroe, gazzetta.it, 1º marzo 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  18. ^ a b Tennis, Montecarlo: la prima volta di Wawrinka. Battuto Federer in finale, gazzetta.it, 14 aprile 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  19. ^ a b Tennis, Buenos Aires: Ferrer batte Fognini in finale. Rotterdam è di Berdych, gazzetta.it, 16 febbraio 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  20. ^ a b Marin Cilic vince L'US Open di New York battendo Kei Nishikori, repubblica.it, 9 settembre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  21. ^ Nadal To Miss Remainder Of 2014 Season, barclaysatpworldtourfinals.com, 25 ottobre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  22. ^ Nestor/Zimonjić Qualify for Barclays ATP World Tour Finals, ATP World Tour, 9 settembre 2014. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  23. ^ PEYA/SOARES QUALIFY FOR LONDON FINALS, barclaysatpworldtourfinals.com, 9 ottobre 2014. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  24. ^ BENNETEAU/ROGER-VASSELIN BOOK BERTH, barclaysatpworldtourfinals.com, 9 ottobre 2014. URL consultato il 9 ottobre 2014.
  25. ^ a b c KUBOT/LINDSTEDT QUALIFY FOR BARCLAYS ATP WORLD TOUR FINALS AFTER POSPISIL/SOCK LOSS, ATP Website, 29 ottobre 2014. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  26. ^ DODIG/MELO COMPLETE DOUBLES FIELD AT BARCLAYS ATP WORLD TOUR FINALS, ATP World Tour, 30 ottobre 2014. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  27. ^ La brutta sorpresa di Federer e lo scontro Mirka-Wawrinka, non tolgono nulla a Djokovic, su ubitennis.com. URL consultato il 1º novembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Tennis Portale Tennis: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di tennis