ASM Brescia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ASM Brescia
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione23 luglio 1908 a Brescia
Chiusura31 dicembre 2007 (fusa in A2A)
Sede principaleBrescia
Settoremultiservizi
Prodottienergia elettrica, gas, servizi idrici, trasporti
Fatturato1 miliardo di
Sito web

ASM Brescia S.p.A. è stata una società per azioni italiana che ha operato nel settore dei servizi di pubblica utilità della città di Brescia dal 1908 al 2007.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Azienda Servizi Municipalizzata è stata fondata il 23 luglio 1908 a Brescia per iniziativa della Giunta del sindaco Girolamo Orefici, appoggiata da una maggioranza composta da liberali progressisti, repubblicani e socialisti. Fin dagli inizi, fu pensata come "mista" ossia pluriservizi, a differenza di Milano che a quel tempo contava cinque aziende municipalizzate separate l'una dall'altra: le fu quindi affidata la gestione del servizio tranviario elettrico e della fabbrica del ghiaccio. Il primo presidente fu Giuseppe Enrico Orefici, fratello del sindaco.

La Giunta Orefici non perdette tempo e, appena tre mesi dopo, deliberò l'assunzione diretta della produzione dell'energia elettrica. Dopo l'esito favorevole di un referendum, tenutosi il 25 aprile 1909, il 1º giugno l'ASM subentrò alla SEB nella produzione e distribuzione della corrente elettrica in città. All'efficienza ed alla prontezza nel soddisfare i bisogni cittadini corrisponde l'impegno di tutto il personale, che, via via, si è andato sempre più qualificando professionalmente ad ogni livello. Da qui il suo naturale orgoglio di far parte di un complesso aziendale che, oltre a svolgere un'attività utile a tutti i cittadini, è stato tra i primi in Italia nell'introdurre il metano ed ancora primo nel costruire gli impianti di teleriscaldamento. Nel volgere di un secolo, il personale ha acquisito una tradizione politica e sindacale che, insieme all'orgoglio aziendale, si è espressa in manifestazioni di dignità e di libertà (come la famosa Casa). Dal 2002 al 2007 è stata quotata alla Borsa di Milano nel segmento Midex (ASM.MI, ISIN: IT0003275200).

Nell'ottobre 2007 l'assemblea della società ha approvato la fusione per incorporazione in Aem, l'omologa utility milanese, efficace a partire dal 1º gennaio 2008. Contestualmente Aem ha assunto la denominazione A2A.[1]

Consiglio d'Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

La composizione dell'ultimo consiglio di amministrazione è stato:

  • Presidente e Amministratore delegato: Renzo Capra
  • Vice Presidente: Giuseppe Facchetti
  • Vice Presidente: Vicario: Bruno Barzellotti
  • Consigliere: Maurizio Brunazzo
  • Consigliere: Alberto Clò
  • Consigliere: Giuseppe Onofri
  • Consigliere: Marco Vitale
  • Consigliere: Tiberio Lonati

Azionisti[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Aprica Studi
  • ASM Reti
  • Asmea
  • Asvt
  • Bas Com
  • Bas Omniservizi
  • Bas SII
  • Bas Reti
  • Ergonenergia
  • Gesi
  • Itradeplace
  • Metamer
  • Retragas
  • Selene
  • Tidonenergie

Dati societari[modifica | modifica wikitesto]

  • Ragione sociale: ASM Brescia S.p.A.
  • Sede Legale: Via Lamarmora, 230 - 25124 Brescia
  • Partita IVA: 03125280176

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aem-Asm, dalla fusione nasce A2A, in Corriere della Sera, 22 ottobre 2007. URL consultato il 22 ottobre 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende