AMC Pacer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AMC Pacer
1975 AMC Pacer base model frontleftside.jpg
Una AMC Pacer hatchback del 1975
Descrizione generale
Costruttore bandiera  American Motors Corporation
Tipo principale Hatchback
Altre versioni Coupé
Produzione dal 1975 al 1980
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.364- 4.491 mm
Larghezza 1.963 mm
Altezza 1.341 mm
Passo 2.540 mm
Massa 1.361 kg
Altro
Stile Richard A. Teague

La Pacer è stata un'autovettura compact prodotta dalla AMC dal 1975 al 1980.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il cruscotto di una AMC Pacer del 1975

La fase progettuale che portò alla nascita della Pacer iniziò nel 1971. Il modello venne dotato di forme arrotondate e di una vasta vetrata, e questo era in contrasto con il design squadrato dell'epoca[1]. Nonostante appartenesse alla categoria delle compact, la larghezza della Pacer era paragonabile a quella delle vetture full-size prodotte nel periodo[2]. La Pace fu inoltre la prima vettura statunitense prodotta in massa ad essere dotata di cabina bassa[3]. La linea arrotondata ed aerodinamica della Pacer ricordava lo stile in voga all'epoca, che era chiamato "jelly belly"[4]. La vettura è stata assemblata a Kenosha (Wisconsin) ed a Città del Messico. Nello specifico, in Messico, la Pacer fu prodotta dalla Vehículos Automotores Mexicanos.

L'offerta dei motori comprendeva dei sei cilindri in linea aventi una cilindrata da 3,8 L, 4,2 L e 4,6 L (quest'ultimo era però offerto solo in Messico) ed un V8 da 5 L. Il motore era montato anteriormente, mentre la trazione era posteriore. L'offerta dei cambi comprendeva una trasmissione automatica a tre rapporti oppure un cambio manuale a tre o quattro marce. Il cambio manuale a tre marce era disponibile anche con l'overdrive. Il modello era offerto in versione hatchback due porte e familiare due porte.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) David Gartman, Auto opium: a social history of American automobile design, Routledge, 1994, pag. 216.
  2. ^ (EN) AMC Pacer Statistics and Fun Facts, amcpacer.com. URL consultato il 16 febbraio 2014.
  3. ^ (EN) Response to the posting of Matt Crawford's "Why a Pacer?" essay, "Did the Pacer kill AMC?", amcpacer.com. URL consultato il 16 febbraio 2014.
  4. ^ (EN) James Hinckley, Jon Robinson, The Big Book of Car Culture: The Armchair Guide to Automotive Americana, MBI Publishing, 2005, pag. 122. ISNB 978-0-7603-1965-9. URL consultato il 16 febbraio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) John Gunnell, The Standard Catalog of American Cars 1946-1975, Krause publications, 1987. ISBN 0-87341-096-3.
  • (EN) James Flammang, Ron Kowalke, Standard Catalog of American Cars 1976-1999, Krause Publications, 1999. ISBN 0-87341-755-0.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili