AEG C.VIII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AEG C.VIII
AEG C.VIII Triplane 1917.jpg
AEG C.VIII con velatura triplana
Descrizione
Tipoaereo da ricognizione
Equipaggio2
CostruttoreGermania AEG
Data primo voloottobre 1917
Utilizzatore principaleGermania Luftstreitkräfte
Esemplari2
Sviluppato dalAEG C.IV
Dimensioni e pesi
Lunghezza6,9 m
Apertura alare9,5 m
Peso a vuoto800 kg
Peso carico1 160 kg
Propulsione
Motoreun Mercedes D.III
Potenza160 PS (118 kW)
Prestazioni
Velocità max170 km/h

i dati sono estratti da German Aircraft of the First World War[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

L'AEG C.VIII fu un aereo da ricognizione monomotore, biplano biposto, sviluppato dall'azienda tedesco imperiale Allgemeine Elektrizitäts-Gesellschaft (AEG) negli anni dieci del XX secolo e rimasto allo stadio di prototipo.

Realizzato per equipaggiare i reparti della Luftstreitkräfte, la componente aerea del Deutsches Heer (l'esercito imperiale tedesco), impegnati nella prima guerra mondiale, durante le iniziali prove di volo non riuscì ad esprimere prestazioni tali da superare i modelli già in uso, nemmeno nella sua variante a velatura triplana.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Germania Germania

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Peter Gray, Owen Thetford, German Aircraft of the First World War, London, Putnam, 1962, ISBN 0-933852-71-1.
  • (EN) Peter Gray, Owen Thetford, German Aircraft of the First World War, 2nd edition, London, Putnam, 1970, ISBN 0-370-00103-6.
  • (DE) Michael Sharpe, Doppeldecker, Dreifachdecker & Wasserflugzeuge, Bindlach, Gondrom, 2001, ISBN 3-8112-1872-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]