AC Comics

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AC Comics
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo Consociata
Fondazione 1969
Sede principale Longwood (Florida)
Persone chiave
Settore Editoriale
Prodotti Fumetti
Sito web www.accomics.com/

La AC Comics (precedentemente nota come Paragon Publications e Americomics) è una casa editrice di fumetti diretta da Bill Black.

La AC Comics è specializzata nel pubblicare i fumetti della Golden Age di case editrici ora defunte, le cui proprietà divennero di pubblico dominio, e che non vengono ristampate da nessun'altra parte. Pubblica anche una serie di avventure della Modern Age, con protagonisti i super eroi della Golden Age che compaiono in queste storie. La serie più famosa di queste è Femforce, che presenta le avventure di un gruppo formato solo da super eroine, uno dei primi gruppi di questo tipo nell'industria del fumetto.

Basata sull'obiettivo delle ristampe delle storie della Golden Age e delle storie ispirate a quello stile, la AC ha sviluppato la reputazione per i fumetti di super eroi divertenti, ricchi di azione diretti sempre avanti e che evitano i temi scuri di molti fumetti moderni. Gli artisti della AC spesso ricorrono allo stile conosciuto come "good girl art", reso popolare nell'epoca della Golden Age, che combinava le linee pulite e attraenti con elementi divertenti. In aggiunta ai super eroi, la AC tentò di preservare altri generi di fumetti ispirati alle serie del passato, come i western e le avventure ambientate nella giungla.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Paragon Publications[modifica | modifica sorgente]

La AC Comics fu fondata come Paragon Publications nel 1969, anche se i suoi primi fumetti - Paragon Presents e White Savage - non furono pubblicati fino al 1970. Altri fumetti degli inizi della Paragon inclusero Fem Fantastique e Paragon Golden Age Greats (1971), Macabre Western e Captain Paragon (1972), Paragon Magazine e Paragon Super Heroes (1973), Tara on the Dark Continent (1974), Paragon Illustrated e Paragon Western Stars (1975). I primi fumetti della compagnia furono fumetti in bianco e nero venduti a basso prezzo.

Americomics[modifica | modifica sorgente]

Nel 1982, la compagnia cambiò il suo nome in Americomics prima di cambiarlo ancora in AC Comics nel 1984.

AC Comics[modifica | modifica sorgente]

Ora una casa editrice che stampava a colori, la AC fu una delle prime quattro compagnie che stampava a colori che per prime misero in moto il fenomeno di vendita diretta dei primi anni ottanta, scegliendo di vendere i propri fumetti nelle librerie piuttosto che nelle edicole o simili.

Nel 1985, la AC pubblicò il primo numero di Femforce, che viene pubblicato ancora oggi. Altre serie pubblicate ancora oggi, della AC, sono Best of the West e Men of Mystery Comics. Dopo la popolarità del cambio di formato dei membri di Femforce, come Garganta e Tara, la AC fece spesso ricorso alle gigantesse nei suoi fumetti. Attingendo a questo culto, la AC pubblicò delle storie e delle antologie specificamente dirette ai fan delle gigantesse, così come la pubblicazione di un DVD che abbracciava questo tema nello stile tipico degli anni cinquanta, dei film di fantascienza di serie B. Un fumetto sulle gigantesse spesso presente, noto come Gargantarama, fu addirittura aggiunto al fumetto della compagnia delle Femforce.

In più, la AC si espanse verso altri progetti DVD che collezionavano i serial televisivi classici e altro materiale ora di pubblico dominio, così come i film pubblicati a basso costo basati sui suoi personaggi.

Licenze[modifica | modifica sorgente]

La AC Comics utilizzò personaggi della Charlton Comics, in particolare Blue Beetle e Capitan Atomo, nel fumetto Sentinels of Justice. Quando i diritti di questi personaggi furono venduti alla DC Comics, la AC creò una seconda squadra di Sentinelle della Giustizia (continuando la prima fuori dalla continuità), composta di alcuni dei primi personaggi originali, così come di personaggi di pubblico dominio. Molti di questi sono omaggi agli eroi della Charlton e della Quality Comics, come Scarlet Scorpion e Blue Bulleteer (successivamente Nightveil), che si basa sulla versione della Fox Comics di Phantom Lady. Un altro personaggio basato sulla figura di Phantom Lady fu The Black Mistress, di cui il primo episodio fu scritto dall'ex scrittore di Vampirella, T. Casey Brennan.

Fumetti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lista delle pubblicazioni AC Comics.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Fumetti