AB Pictoris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AB Pictoris
Immagine coronografica di AB Pictoris con la compagna  in basso a sinistra, ripresa il 16 marzo 2003 dal VLT.Immagine coronografica di AB Pictoris con la compagna in basso a sinistra, ripresa il 16 marzo 2003 dal VLT.
Classificazione Nana arancione
Classe spettrale K1 Ve[1]
Distanza dal Sole 149 a.l.[2]
Costellazione Pittore
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 6h 19m 12s
Declinazione -58° 03' 15"
Dati fisici
Età stimata 30 milioni di anni
Dati osservativi
Magnitudine app. 9,16
Nomenclature alternative
Catalogo HD: HD 44627, Catalogo Hipparcos: HIP 30034

AB Pictoris (AB Pic) è una stella variabile della costellazione del Pittore.[3]

È una stella di tipo K (una nana arancione), distante circa 148 a.l., identificata come membro della giovane associazione Tucano-Orologio.[4] Viene anche classificata come variabile BY Draconis.[5]

Sistema planetario da AB Pictoris[modifica | modifica sorgente]

Rappresentazione artistica di del compagno di Ab Pictoris

Nel 2003 e 2004 alcuni astronomi dell'ESO hanno osservato un oggetto (ora catalogato come AB Pictoris b) molto vicino alla stella. Poiché condivideva il moto proprio con AB Pictoris, si concluse che esso era fisicamente legato alla stella e con tipo spettrale stimato tra L0V e L3V. Da modelli evolutivi si è stimata una massa compresa tra 13 e 14 volte quella del pianeta Giove, MJ.[6] La stima di tali oggetti giovani è però piuttosto difficile tanto che altri modelli indicano una massa minore, pari a 11 MJ e alcuni invece parlano addirittura di 70 MJ. L'oggetto appare simile a GQ Lupi b, anche se più antico.[7]

Le stime sulla temperatura oscillano tra 1600 e 2400 K.[7] Poiché non è chiaro se la massa dell'oggetto superi il limite delle 13 MJ necessario per innescare la fusione del Deuterio, non è chiaro se l'oggetto sia classificabile come pianeta extrasolare o nana bruna.[6]

Prospetto[modifica | modifica sorgente]

I dati attualmente disponibili sui componenti del sistema planetario di AB Pictoris sono:

Nome Massa Semiasse maggiore Periodo orbitale  Scoperta 
AB Pictoris b 13,5 ± 0,5 MJ[8] 275 UA*[8], 260 UA[9]  ? 2005

* Al momento dell'osservazione.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ C. A. O. Torres et al.: Search for associations containing young stars (SACY). I. Sample and searching method., Astronomy and Astrophysics, 460, Nr. 3, December 2006, S. 695–708 (DOI: 10.1051/0004-6361:20065602).
  2. ^ M. A. C. Perryman et al.: The HIPPARCOS Catalogue., Astronomy and Astrophysics, 323, 1997 ([1]).
  3. ^ SIMBAD- AB Pictoris
  4. ^ Inseok Song, B. Zuckerman, and M. S. Bessell, New Members of the TW Hydrae Association, β Pictoris Moving Group, and Tucana/Horologium Association, The Astrophysical Journal, 599, #1 (December 2003), pp. 342–350, bibcode 2003ApJ...599..342S, DOI: 10.1086/379194.
  5. ^ AB Pic, database entry, The combined table of GCVS Vols I-III and NL 67-78 with improved coordinates, General Catalogue of Variable Stars, Sternberg Astronomical Institute, Moscow, Russia. Accessed on line October 3, 2008.
  6. ^ a b G. Chauvin, A.-M. Lagrange, B. Zuckerman, C. Dumas, D. Mouillet, I. Song, J.-L. Beuzit, P. Lowrance, and M. S. Bessell, A companion to AB Pic at the planet/brown dwarf boundary, Astronomy and Astrophysics 438, #3 (August 2005), pp. L29–L32, bibcode|2005A&A...438L..29C, DOI: 10.1051/0004-6361:200500111, arΧiv:astro-ph/0504658.
  7. ^ a b Ralph Neuhaeuser, Homogeneous comparison of directly detected planet candidates: GQ Lup, 2M1207, AB Pic, ESO Workshop Proceedings on Multiple Stars, bibcode 2005astro.ph..9906N, arΧiv:astro-ph/0509906.
  8. ^ a b Jean Schneider, Notes for Planet AB Pic b, Extrasolar Planets Encyclopaedia, 2011. URL consultato il 12 ottobre 2011.
  9. ^ Bonnefoy, M., Chauvin, G.; Rojo, P.; Allard, F.; Lagrange, A.-M.; Homeier, D.; Dumas, C.; Beuzit, J.-L., Near-infrared integral-field spectra of the planet/brown dwarf companion AB Pictoris b in Astronomy and Astrophysics, vol. 512, 2010, pp. id.A52. DOI:10.1051/0004-6361/200912688.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni