999 l'ultimo custode

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
999 l'ultimo custode
AutoreCarlo Martigli
1ª ed. originale2009
Genereromanzo
Lingua originaleitaliano
Seguito daL'eretico

999 l'ultimo custode è un romanzo scritto da Carlo A. Martigli, e conosciuto in Italia per aver venduto più di 100 000 copie nella sola Italia, e per essere stato tradotto, grazie al suo successo, in 16 lingue. [1]Considerato l'italiano de Il codice Da Vinci, questo libro storico ha goduto delle pubblicazioni da case editrici importanti quali Castelvecchi e successivamente Tea (gruppo GEMS), ed è stato presentato per la prima volta a Rapallo, dove vive l'autore e successivamente in tutta Italia. Molti scrittori italiani lo hanno criticato positivamente in quanto il successo è andato ben oltre alle aspettative dello scrittore e delle case editrici, e per essere un'icona della letteratura mistery italiana moderna e in quanto praticamente "padre" del successivo romanzo di Martigli L'eretico.[senza fonte][2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Pico della Mirandola è il protagonista indiretto della storia, ma non del tutto legittimo, nel senso che il libro parla di segreti oscuri e ignoti, che attraversano cinque secoli, dal 1486 fino ai giorni nostri, passando attraverso il 1938, uno degli anni più bui della storia italiana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (IT) Carlo A. Martigli, Presentazione, in L'eretico, Longanesi, 2012, La Gaja scienza, pp. 504, ISBN 9788830431980.
  2. ^ TEA - 999 L'Ultimo Custode, su tealibri.it. URL consultato il 4 giugno 2016.
    ««Rispetto a Dan Brown, Martigli ha una carta in più.», Carlo Faricciotti, Famiglia Cristiana
    «Un Codice da Vinci all'italiana, ma scritto meglio.», Luigi Mascheroni, Il Giornale
    «Martigli ci cattura portandoci per mano nel lato oscuro di un'epoca di intrighi e caccia alle streghe.», Brunella Schisa, Il Venerdì di Repubblica»
    .

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura