8HevXII b

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frammento de Libro di Zaccaria

8HevXII b (LXX VTS 10b , Rahlfs 943b) è un frammento della Bibbia ebraica tradotta in koine. In concomitanza con i frammenti Se2grXII e 8HevXII a compongono Roll dei profeti minori (8HevXIIgr, vh285, LBDA 3457, Rahlfs 943). Datato I secolo CE., è notevole per contenere Il tetragramma.

Scoperta[modifica | modifica wikitesto]

Sono stati trovati in deserto della Giudea in una grotta chiamata Nahal Hever. Questo frammento è designato dalla 943b numerale nella lista dei manoscritti dei Settanta, come valutato da Alfred Rahlfs.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un rotolo di pelle che contiene i libri della Profeti Minori . La pergamena contiene il Tetragramma biblico nei seguenti luoghi della Bibbia ebraica: Zac 8,20 9,1 (x2).4. Il manoscritto è stato pubblicato nel Supplements to Vetus Testamentum, Vol. X, nel 1963.[1] Il nome abbreviato rotolo viene dalla pubblicazione che è stato pubblicato (LXX - manoscritti dei Settanta; Vetus Testamentum, Supplements tomo X, a è il primo frammento del rotolo).

Posizione attuale[modifica | modifica wikitesto]

Il manoscritto è conservato nella Museo Rockefeller in Gerusalemme come il manoscritto (8HevXII b).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Supplements to Vetus Testamentum X . Leiden. 1963. p. 178.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Discoveries in the Judean Desert: VIII. The Greek Minor Prophets Scroll from Nahal Hever (8HevXIIgr). Oxford: Clarendon Press. 1990. pp. plato XIX. ISBN 978-0198263272.
  • Dominique Barthélemy (1963). Les devanciers d'Aquila. Leiden. p. 18–29.