79 Eurynome

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eurynome
(79 Eurynome)
Scoperta14 settembre 1863
ScopritoreJames Craig Watson
ClassificazioneFascia principale
Classe spettraleS
Designazioni
alternative
Nessuna
Parametri orbitali
(all'epoca 18 agosto 2005 (JD 2453600,5))
Semiasse maggiore365,680 Gm (2,444 AU)
Perielio295,347 Gm (1,974 AU)
Afelio436,014 Gm (2,915 AU)
Periodo orbitale1395,900 g (3,822 a)
Velocità orbitale18,87 km/s (media)
Inclinazione
sull'eclittica
4,623°
Eccentricità0,192
Longitudine del
nodo ascendente
206,802°
Argom. del perielio200,347°
Anomalia media20,565°
Par. Tisserand (TJ)3,469 (calcolato)
Dati fisici
Dimensioni66,5 km
Massa
3,08×1017 kg
Densità media~2.0 g/cm³
Acceleraz. di gravità in superficie0,0186 m/s²
Velocità di fuga0,0351 km/s
Periodo di rotazione0,2491 g (5,978 h)
Temperatura
superficiale
~169 K (media)
Albedo0,262
Dati osservativi
Magnitudine app.9,35
Magnitudine ass.7,96

79 Eurynome (in italiano 79 Eurinome) è un piccolo e brillante asteroide della Fascia principale, composto da rocce silicate e nichel e ferro allo stato metallico.

Eurynome fu il primo dei 22 asteroidi individuati da James Craig Watson; fu scoperto il 14 settembre 1863 dal Detroit Observatory dell'università del Michigan (USA) ad Ann Arbor. Fu battezzato così in onore di uno dei diversi personaggi che nella mitologia greca portano il nome di Eurinome (in greco significa "colei che abita le ampiezze" o "colei che regna sugli spazi").

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


V · D · M
L'asteroide 4 Vesta

Precedente: 78 Diana      Successivo: 80 Sappho


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare