6 gendarmi in fuga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
6 gendarmi in fuga
Gendarme-en-balade3.jpg
Scena dal film
Titolo originaleLe Gendarme en balade
Lingua originaleFrancese
Paese di produzioneFrancia, Italia
Anno1970
Durata97 min
Rapporto2.35 : 1
Generecommedia
RegiaJean Girault
SoggettoRichard Balducci
SceneggiaturaJacques Vilfrid
Jean Girault
ProduttoreRené Pignière, Gérard Beytout -
Société Nouvelle de Cinéma (Parigi) & Mega Film (Roma)
FotografiaPierre Montazel, con Pierre Manciet
MontaggioArmand Psenny, con Eva Zora e Renée Deschamps
Effetti specialiPierre Durin, Rémy Julienne
MusicheRaymond Lefèvre
ScenografiaSydney Bettex, con Georges Richard e Henri Sonois
CostumiJacques Cottin
TruccoMichel Deruelle, Fernande Hugi, Pierre Vadé
SfondiLa sequenza del convento è stata girata al castello di Saint-Tropez grazie alla collaborazione di Monsieur Libert Borganetti
Interpreti e personaggi
  • Louis de Funès: Il maresciallo Ludovic Cruchot della Gendarmeria Nazionale
  • Michel Galabru: maresciallo Jérôme Gerber
  • Jean Lefebvre: gendarme Lucien Fougasse
  • Christian Marin: gendarme Albert Merlot
  • Guy Grosso: gendarme Gaston Tricard
  • Michel Modo: gendarme Jules Berlicot
  • Claude Gensac: Josépha Cruchot, moglie di Cruchot
  • Sara Franchetti: Suor Maria Benedetta
  • France Rumilly: Suor Clotilde
  • Ugo Fangareggi: Un hippie
  • Nicole Vervil: Cecilia Gerber, moglie del maresciallo Jérôme Gerber
  • Yves Vincent: Il colonello
  • René Berthier: il capitano, aiutante di campo del colonello
  • France Rumilly: Suor Clotilde
  • Sara Franchetti: Suora Maria Benedetta
  • Robert Le Béal: il ministro
  • Dominique Zardi: il bracconiere
  • Claude Carvin: un giovane gendarme
  • Yvan Varco: un giovane gendarme
  • Laurent Wesman: un giovane gendarme
  • Maritin: un giovane gendarme
  • Pierrick Her: un giovane gendarme
  • Paul Préboist: Palafreniere
  • Paul Mercey: il prete
  • Cris Georgiadis: il maggiordomo
  • Doppiatori italiani

    6 gendarmi in fuga (Le Gendarme en balade) è un film del 1970 diretto da Jean Girault. È il quarto film della fortunata serie de I Gendarmi di Saint-Tropez, con interpreti principali Louis de Funès e Michel Galabru.[1]

    Trama[modifica | modifica wikitesto]

    Il maresciallo maggiore Cruchot viene messo in pensione con tutta la sua brigata, rimpiazzati da una squadra più giovane. Durante una visita del collega Gerber, i due vengono a sapere che il collega Fougasse sta soffrendo di amnesia. È l'occasione per tornare tornare a lavorare insieme.

    Accompagnati dai colleghi Tricard e Berlicot, si mettono le vecchie divise e rapiscono il loro amico, ma scoprono ben presto che la sua amnesia è solo una finzione. A questo punto però nessuno di loro se la sente di riportare le divise nel guardaroba: inseguiti dai giovani commilitoni che li avevano rimpiazzati, Cruchot e gli altri prima gettano scompiglio in un campo di nudisti, quindi entrano in un collegio maschile retto da suore. La madre superiora Suor Clotilde, credendoli ancora in servizio, chiede loro di aiutarla a ritrovare cinque ragazzi scomparsi, che si apprestano a lanciare un razzo a testata nucleare. Il sestetto si mette subito all'opera, e in breve tempo riesce a sventare il complotto nucleare. Perdonati dal Comando, i sei gendarmi vengono addirittura premiati e riammessi nel Corpo come istruttori delle nuove leve.[2]

    Notizie e curiosità[modifica | modifica wikitesto]

    La squadra al completo
    • Gli esterni del film sono stati girati nelle seguenti location: Saint-Tropez, Ramatuelle (presso il Castello di Saint-Amé per le scene del convento), Gassin, Gigaro (La Croix-Valmer) nel Var e al Castello di Nandy nel dipartimento di Seine-et-Marne.
    • La scena degli hippie è stata girata presso Cap Taillat, situato sulla Penisola di Saint-Tropez nel dipartimento del Var. Tale sito è protetto dal 1987 quale ambiente ecologico per la conservazione del litorale. Il luogo ha sofferto molto per la distruzione delle dune e della vegetazione necessaria all'ecosistema, essendo stato utilizzato in diversi altri film, soprattutto durante le riprese de Il clan dei marsigliesi nel 1972, con Jean-Paul Belmondo.
    • Da notare che, nella scena in cui Gerber e sua moglie vengono introdotti nel salone dei Cruchot, il dipinto appeso sopra il camino è un Modigliani. Quest'opera artistica è utilizzata anche nel film Nemici... per la pelle, in cui Louis de Funès, interpretando un collezionista d'arte, vuole asportare dalla schiena di un ex-legionario (Jean Gabin) il dipinto di Modigliani tatuatogli sulla pelle.
    • Il film è il quarto della serie ufficiale della saga dei Gendarmi ed era originariamente intitolato Le Gendarme à la retraite (I Gendarmi in pensione).
    • Grazie alla sua trasmissione televisiva del 6 maggio 1990, il film si è classificato tra i primi 100 spettacoli con il più alto numero di spettatori francesi di tutti i tempi.
    • I sei gendarmi sono: Louis de Funès, Michel Galabru, Michel Modo, Guy Grosso, Jean Lefebvre e Christian Marin. È stata l'ultima volta che hanno indossato l'uniforme tutti insieme. In seguito Jean Lefebvre verrà sostituito da Maurice Risch; Christian Marin da Jean-Pierre Rambal e poi da Patrick Prejean. Louis de Funès, Michel Galabru, Michel Modo, Guy Grosso interpretano il loro ruolo in tutti i film della saga.
    • È l'ultima volta che l'attrice Nicole Vervil – nella parte della moglie del maresciallo Jérôme Gerber – partecipa alla serie. In seguito Nicole Vervil verrà sostituita da Micheline Bourday.
    • È l'ultima volta che l'attore Yves Vincent – nella parte del colonello – partecipa alla serie. In seguito Yves Vincent verrà sostituito da Jacques François.
    • La moglie di Cruchot nella versione italiana, chiamata Josépha nel terzo episodio, qui si chiama Peppina.

    Sequel[modifica | modifica wikitesto]

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ Il film si è classificato 1º al botteghino francese del 1970 - cfr. Box-Office France par année e anche CBO Box-Office.
    2. ^ Per la trama cfr. anche Le Gendarme en balade, su AlloCiné (FR) e scheda su Miticofufu (IT)

    Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

    Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema