5 bambole per la luna d'agosto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
5 bambole per la luna d'agosto
5 bambole per la luna d'agosto.JPG
Una scena del film
Titolo originale 5 bambole per la luna d'agosto
Paese di produzione Italia
Anno 1970
Durata 85 min
Genere thriller, giallo
Regia Mario Bava
Soggetto Mario Di Nardo
Sceneggiatura Mario Di Nardo
Casa di produzione Produzioni Atlas Consorziate
Fotografia Antonio Rinaldi
Montaggio Mario Bava
Musiche Piero Umiliani, Il Balletto di Bronzo
Scenografia Giulia Mafai
Costumi Giulia Mafai
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

5 bambole per la luna d'agosto è un film thriller italiano del 1970, diretto da Mario Bava. È liberamente ispirato al romanzo di Agatha Christie Dieci piccoli indiani.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il professor Fritz Farrel, inventore di una nuova e rivoluzionaria resina sintetica, viene invitato insieme alla moglie a passare un week-end nella villa di un ricco industriale in un'isola deserta, nella quale sono ospiti altre persone, altri industriali interessati alla scoperta e la loro accompagnatrice. In previsione di una tempesta lo yacht viene mandato verso la terraferma così il gruppo rimane completamente isolato. Durante la permanenza nella villa, un assassino si diverte ad uccidere uno dopo l'altro gli invitati, senza un movente apparente.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La villa sullo sperone di roccia, visibile in alcune scene del film, in realtà non è mai esistita, ma è stata realizzata con l'ausilio di una "matta", cioè un dipinto su vetro che viene sovrapposto allo sfondo durante le riprese.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito in Italia a partire dal 14 febbraio 1970; in Francia, con il titolo L'île de l'épouvante, il 22 novembre 1972.[1] Il film è inoltre conosciuto con i titoli: Fem lig i fryseren in Danimarca; Cinco muñecas para la luna de agosto in Spagna; 5 koukles gia ena dolofono e Kolasmena kormia in Grecia; 5 dockor i augustimånen in Svezia; 5 Dolls for an August Moon e Island of Terror negli Stati Uniti.[1]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora, composta da Piero Umiliani, vede la presenza anche de Il Balletto di Bronzo, che esegue il brano Ti risveglierai con me.

Citazioni e omaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Quentin Tarantino, che già altre volte ha reso omaggio a Mario Bava nei suoi film, ne ha riprodotto una scena in Kill Bill vol. 1, quella nella quale il gestore del club spegne le luci, quasi uguale a quella in cui il maggiordomo compie la medesima azione all'inizio del film di Bava.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

«Mario Bava ricorre all'estetica del fumetto... si diverte a mettere alla berlina l'egoismo umano» ** [2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) 5 bambole per la luna d'agosto (1970) - Release Info nell'Internet Movie Database
  2. ^ Paolo Mereghetti, Dizionario dei film, ed. 1994.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema