4 mesi, 3 settimane, 2 giorni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
4 mesi, 3 settimane, 2 giorni
4 mesi, 3 settimane e 2 giorni (2007).png
Una scena del film
Titolo originale 4 luni, 3 săptămâni și 2 zile
Paese di produzione Romania
Anno 2007
Durata 108 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Cristian Mungiu
Soggetto Cristian Mungiu
Sceneggiatura Cristian Mungiu
Casa di produzione Mobra Films
Distribuzione (Italia) Lucky Red
Fotografia Oleg Mutu
Montaggio Dana Bunescu
Scenografia Mihaela Poenaru
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

4 mesi, 3 settimane, 2 giorni (4 luni, 3 săptămâni și 2 zile) è un film del 2007 diretto da Cristian Mungiu, vincitore della Palma d'oro come miglior film al 60º Festival di Cannes[1] e dell'European Film Awards per il miglior film 2007.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Otilia e Gabita, due ragazze di provincia, dividono la stanza in un pensionato universitario di Bucarest negli ultimi anni del regime Ceaușescu. Quando scoprono che una delle due è incinta inizia per loro il calvario per trovare il modo di abortire illegalmente. Riescono così a rintracciare un certo Bebe che le riceve in una stanza d'albergo. Qui però scoprono che i soldi che hanno le due ragazze non bastano e Bebe vuole un pagamento in natura dalle due. Otilia non vuole ma poi accetta. Bebe opera Gabita e le dice poi come disfarsi del feto e se ne va. Otilia deve andare a casa del suo ragazzo e lascia Gabita da sola in albergo. Quando torna in albergo Otilia deve portare via il feto così lo avvolge in un asciugamano e lo nasconde nella sua borsa cercando un taxi per allontanarsi dall 'albergo. Vaga per la città ed entra in un palazzo e lascia il fagotto in uno scarico per la spazzatura. Tornata in albergo trova Gabita al ristorante che vuole sapere se ha sotterrato il bambino. Otilia le risponde che non parleranno più della questione.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

L'idea iniziale per il film nasce dal progetto di Mungiu per un altro film, Racconti dell'età dell'oro, con il quale racconterà la storia del comunismo in Romania attraverso le sue leggende metropolitane. Mentre lavorava a quest'ultima pellicola, Mungiu sentì la necessità di fare un film serio incentrato su una storia tragica sotto il regime, per bilanciare gli intenti commedici di Racconti dell'età dell'oro.[2]

La maggior parte del film è stato girato a Bucarest, soltanto alcune scene in un albergo a Ploiești.[2]

Il film è stato prodotto con un budget inferiore ai 600.000 .[3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 2007, festival-cannes.fr. URL consultato l'11 luglio 2011.
  2. ^ a b (RO) Interviu RE:PUBLIK, 4months3weeksand2days.com. URL consultato il 20 ottobre 2009.
  3. ^ (EN) Top Cannes award for harrowing Romanian abortion film, news.sawf.org. URL consultato il 20 ottobre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN200819359 · GND: (DE7600701-7 · BNF: (FRcb166363974 (data)
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema