4TP

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
4TP
4TP.jpg
Il prototipo del carro leggero 4TP privo di armamento
Descrizione
Tipocarro armato leggero
Equipaggio2 (comandante-cannoniere, guidatore)
CostruttorePZI
Data impostazione1932
Data primo collaudonovembre 1937
Utilizzatore principalePolonia Polonia
Esemplari1
Sviluppato dalTKS
Dimensioni e peso
Lunghezza3,84 m
Larghezza2,08 m
Altezza1,75 m
Peso4,330 t
Capacità combustibile300 l
Propulsione e tecnica
MotorePZInż.425 benzina a 6 cilindri
Potenza95 CV
Trazionecingolata
Prestazioni
Velocità su strada55 km/h
Autonomia450 km
240 km fuori strada
Pendenza max38°
Armamento e corazzatura
Armamento primario1 cannone FW wz.38 FK-A da 20 mm
Armamento secondario1 mitragliatrice Ckm wz. 30 da 7,92 mm
Corazzatura frontale8-17 mm
Corazzatura laterale13 mm
Corazzatura posteriore10-13 mm
Corazzatura superiore5 mm
Notei dati si riferiscono al prototipo[1]
note nel corpo del testo
voci di carri armati presenti su Wikipedia

Il 4TP è stato un carro armato leggero sviluppato in Polonia durante la seconda metà degli anni trenta del XX secolo, e rimasto allo stadio di prototipo.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1929[3] lo Stato maggiore dell’esercito polacco decise di sostituire i carri leggeri Renault FT allora in servizio con nuovi mezzi ritenuti più adatti alle mutate esigenze operative.[4] In quello stesso anno furono acquistate ulteriori 10 cingolette Carden-Loyd Mk.VI, che al termine dei collaudi fu deciso di riprodurre in una versione sviluppata localmente, leggermente modificata, designata TKS.

Nel 1931 una cingoletta TK-3 fu modificata adottando una piccola torretta superiore armata di mitragliatrice,[2] e il mezzo fu designato TK-W.[1] Tale mezzo fu abbandonato nel febbraio 1935, ma gli studi per un nuovo carro leggero[N 1] erano in corso già dal 1932 presso l’ufficio tecnico della fabbrica Państwowe Zakłady Inżynierii[5] di Ursus, vicino a Varsavia, sotto al direzione dell’ingegnere Edward Habich. Il nuovo carro ebbe la designazione di fabbrica di PZInż.140.[6] I progetti e gli studi in dettaglio vennero terminati il 16 dicembre 1936, e il nuovo tipo fu incluso nel programma pluriennale di ammodernamento delle forze corazzate e di modernizzazione dell'esercito polacco per gli anni 1936-1942. Questo programma venne approvato dal Comitato per gli armamenti e il materiale (Komitet non Spraw Uzbrojenia i Sprzętu, KSUS) nel mese di gennaio del 1937, e fu previsto che il carro 4TP dovesse andare ad equipaggiare 18 compagnie da ricognizione[1] assegnate ad altrettante Divisioni di fanteria e a 4 unità motorizzate.[N 2]

Il prototipo fu consegnato all’esercito il 15 agosto 1937,[1] e nel novembre di quello stesso anno iniziò il ciclo di collaudi che videro il 4TP percorrere 1 861 km senza particolari problemi. Dopo essere stato inviato in fabbrica per una profonda revisione, i collaudi ripresero nel corso del 1938, e nel luglio di quell’anno fu installato l’armamento principale basato su un cannone FW wz.38 FK-A calibro 20 mm e 1 mitragliatrice CKM wz.30 da 7,92 mm.[1] Sottoposto ad esame da parte di una apposita commissione di esperti, fu raccomandata l’adozione di alcune modifiche alle sospensioni.[1] Gli ultimi collaudi avvennero nel maggio 1939[N 3] ma lo Stato maggiore dell’esercito decise di non ordinarne la produzione in serie in quanto ritenuto ormai superato per l’impiego bellico.[1]

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Il carro 4TP disponeva di una torretta ruotante suoi 360°, armata con un cannone FW wz.38 FK-A da 20 mm, il cui munizionamento era pari a 200 colpi. l’armamento era integrato da una mitragliatrice CKM wz. 30 da 7,92 mm con 2.500 colpi.[1] Il propulsore a benzina PZInż.425 a 6 cilindri in linea[N 4] da 3.880 cm³, raffreddato ad acqua, erogante la potenza di 95 CV a 3600 giri al minuto.[1] Il veicolo raggiungeva una velocità massima di 55 km/h.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tale studio fu ispirato dai carri leggeri Vickers Carden-Loyd Mk.I e Mk.II.
  2. ^ Designate OM, Oddział Motorowy, si trattava delle ex brigate motorizzate.
  3. ^ A quella data il prototipo aveva percorso un totale di 4 300 km senza denunciare particolari problemi.
  4. ^ Secondo alcune pubblicazioni d’epoca tale motore era a otto cilindri.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i 4TP - polski lekki czołg rozpoznawczy, su derela.republika.pl. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  2. ^ a b Cantamutto 2010, p. 56.
  3. ^ Cantamutto 2010, p. 57.
  4. ^ Cantamutto 2010, p. 54.
  5. ^ Cantamutto 2010, p. 55.
  6. ^ Janusz Magnuski, Czołgi rozpoznawcze PZInż.-130 i PZInż.-140, Nowa Technika WOJSKOWA nr. 11/93.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Robert Jackson, Tanks and armored fighting vehicles visual encyclopedia, London, Amber Books, 2010, ISBN 978-1-906626-70-9.
  • (EN) Roger Ford, The World's Great Tanks from 1916 to the present day, London, Brown Packaging Books Ltd, 1997, ISBN 1-897884-29-X.

Periodici[modifica | modifica wikitesto]

  • Adriana Cantamutto, Le forze corazzate polacche, in Eserciti nella Storia, nº 58, Parma, Delta Editrice, marzo-aprile 2010, p. 52-58.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]