40 sono i nuovi 20

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
40 sono i nuovi 20
Titolo originaleHome Again
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2017
Durata97 min
Rapporto1.85 : 1
Generecommedia, drammatico, sentimentale
RegiaHallie Meyers-Shyer
SceneggiaturaHallie Meyers-Shyer
ProduttoreNancy Meyers e Erika Olde
Produttore esecutivoJeremiah Samuels
Casa di produzioneBlack Bicycle Entertainment
Distribuzione (Italia)Leone Film Group ed Eagle Pictures
FotografiaDean Cundey
MontaggioDavid Bilow
MusicheJohn Debney
ScenografiaEllen Brill
CostumiKate Brien Kitz
TruccoDavid Forrest e Tracey Levy
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

40 sono i nuovi 20 (Home Again) è un film del 2017 diretto da Hallie Meyers-Shyer.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alice, figlia del defunto regista John Kinney, è una donna con due figlie reduce da una separazione e prossima a festeggiare i quarant'anni. La sera del suo compleanno, mentre è intenta a festeggiare con gli amici, incontra Harry, George e Teddy, tre giovani aspiranti registi in cerca di un posto dove vivere. Approfittando del fatto che le figlie sono a dormire dalla nonna, Alice si offre di ospitarli per la notte e quasi finisce a letto con Harry. Il mattino seguente George scopre in una stanza le vecchie sceneggiature e i premi di John Kinney e scopre la storia della famiglia di Alice. Mentre la donna accompagna le figlie a scuola, sua madre Lillian prepara ai tre la colazione e commossa per i complimenti che i ragazzi fanno dei lavori del defunto marito decide di farli rimanere ospitandoli nella stanza degli ospiti.

La presenza dei tre ragazzi per casa diventa parte importante della routine di Alice, la quale inizia a provare qualcosa per Harry mentre Teddy l'aiuta a creare un sito web per il suo lavoro di decoratrice d'interni. George incoraggia Isabel, la figlia di Alice, a partecipare ad un concorso di scrittura a scuola. Un giorno i tre ragazzi conoscono Justin Miller, un regista interessato a finanziare il loro progetto cinematografico nonostante in passato abbia lavorato solamente su film horror. Mentre Alice e Harry si avvicinano sempre di più, la donna lo invita a partecipare con lei ad una cena con un paio di amici, ma Harry che deve incontrarsi con Miller chiede ad Alice di chiudere la loro relazione il mattino seguente.

Caduta in depressione dopo aver scoperto che il suo primo potenziale cliente l'ha trattata principalmente come un'aiutante senza prendere in considerazione le sue idee di progettazione, Alice subisce un altro duro colpo quando l'ex marito Austen arriva a Los Angeles e afferma di sentirsi a disagio riguardo ai tre sconosciuti che vivono con la sua famiglia. Quando apprende che Teddy e George stanno perseguendo dei progetti indipendenti, Harry resta deluso della cosa perché teme che gli altri non abbiano fede nel suo lavoro e questo lo porta a lasciare la casa. I continui screzi tra Teddy ed Austen culminano in una feroce lotta. Sebbene sia d'accordo con Austen che sarebbe il momento che i ragazzi si trovino un'altra casa, Alice informa il marito che vuole il divorzio. George e Teddy si riconciliano con Harry ed insieme trovano un appartamento dove andare a vivere.

Una settimana dopo, Alice visita il nuovo appartamento dei ragazzi per chiedere loro scusa per come sono andate le cose e per comunicare loro che lei vorrebbe che fossero parte della sua famiglia. Il giorno della premiazione del concorso scolastico, i tre giovani hanno un incontro con un potenziale investitore, il quale però non si rivela soddisfatto del progetto perché non in linea con la propria visione del film. I tre si recano allora a scuola da Isabel, dove la ragazza, vinto il suo nervosismo, ottiene un grande successo. La sera tutta la "famiglia" si riunisce a cena per per celebrare il successo ottenuto della ragazzina.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio del 2016 venne annunciato che Rose Byrne sarebbe stata protagonista del film, scritto e diretto da Hallie Meyers-Shyer e prodotto da Nancy Meyers ed Erika Olde.[1] Nell'agosto del 2016 venne annunciato che Reese Witherspoon sarebbe stata la protagonista del film rimpiazzando la Byrne.[2] Nell'ottobre 2016 Candice Bergen, Michael Sheen e Reid Scott si sono uniti al cast,[3][4] seguiti nel novembre 2016 da Jon Rudnitsky, Lake Bell, Nat Wolff e Pico Alexander.[5][6]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film, iniziate nel novembre 2016,[7] si conclusero dopo soli 30 giorni.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre del 2016 Open Road Films ha acquistato i diritti di distribuzione del film.[8] Il film è stato distribuito negli Stati Uniti l'8 settembre 2017.[9]

In Italia il film è stato distribuito nei cinema il 12 ottobre 2017.[10]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato 27 milioni di dollari negli Stati Uniti e nel Canada e 10,3 milioni di dollari in altri territori, per un totale mondiale di 37,3 milioni di dollari e a fronte di un budget di produzione di 12 milioni di dollari.[11]

Nel Nord America, 40 sono i nuovi 20 è stato distribuito insieme ad It e, proiettato in 2.940 cinema, ha incassato nel suo primo weekend la cifra di 10-12 milioni di dollari.[12] Il film si è piazzato secondo ai botteghini subito dietro ad It (123,4 milioni di dollari).[13] Nel suo secondo weekend il film è finito al quarto posto dietro ad It e alle nuove uscite American Assassin e Madre!.[14]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Su Rotten Tomatoes il film ha un voto di approvazione del 29%,, basato su 103 recensioni, con una valutazione media di 4,6/10. Su Metacritic, che assegna una valutazione media normalizzata alle recensioni, il film ha un punteggio medio di 43 su 100, basato sulle recensioni di 27 critici, indicate come "recensioni miste o medie".[15] Gli intervistati da CinemaScore hanno dato al film un voto medio di "B" su una scala da A+ a F.[13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ali Jafaar, Rose Byrne In Talks To Board Hallie Meyers-Shyer’s ‘Home Again’ – Cannes, su Deadline.com, 10 maggio 2016. URL consultato il 9 novembre 2016.
  2. ^ Justin Kroll, Reese Witherspoon in Talks to Star in ‘Home Again’ (EXCLUSIVE), su Variety, 4 agosto 2016. URL consultato il 9 novembre 2016.
  3. ^ Anita Busch, Candice Bergen, Michael Sheen Join Hallie Meyers-Shyer’s Comedy ‘Home Again’, su Deadline.com, 11 ottobre 2016. URL consultato il 9 novembre 2016.
  4. ^ Amanda N'Duka, Reid Scott Joins Reese Witherspoon In ‘Home Again’, su Deadline.com, 11 ottobre 2016. URL consultato il 9 novembre 2016.
  5. ^ Mia Galuppo, 'SNL' Alum Jon Rudnitsky Joins Reese Witherspoon in 'Home Again' (Exclusive), su The Hollywood Reporter, 2 novembre 2016. URL consultato il 9 novembre 2016.
  6. ^ Amanda N'Duka, Reese Witherspoon’s ‘Home Again’ Adds Pico Alexander, su Deadline.com, 8 novembre 2016. URL consultato il 9 novembre 2016.
  7. ^ Sarah Tetten, Reese Weary-spoon! Actress looks tired but glamorous on film set as she puts on leggy display in chic red dress, su Daily Mail, 5 novembre 2016. URL consultato il 9 novembre 2016.
  8. ^ Erik Pederson, Open Road Going ‘Home Again’ With Reese Witherspoon Pic, su Deadline.com, 21 settembre 2016. URL consultato il 9 novembre 2016.
  9. ^ Anita Busch, ‘Home Again’ Starring Reese Witherspoon Gets Release Date From Open Road, su Deadline.com, 6 aprile 2017. URL consultato il 6 aprile 2017.
  10. ^ "40 sono i nuovi 20" su AntonioGenna.net
  11. ^ Home Again (2017), The Numbers. URL consultato il 12 febbraio 2018.
  12. ^ Box Office To Wake Up From Long Summer’s Nap As ‘It’ Happens With $60Ms Opening, Possible $70M – Preview, su Deadline.com, 5 settembre 2017.
  13. ^ a b Crazed Clown Cashes In, Smashes September Genre Records As Stephen King’s ‘It’ Pulls In $123.4M — Final Box Office, su Deadline.com. URL consultato l'11 settembre 2017.
  14. ^ Anthony D'Allesandro, 'Mother!’ Dies With ‘F’ CinemaScore And $7.5M Start As ‘It’ Becomes Biggest September Release Ever With $218M+ Cume, su Deadline.com. URL consultato il 17 settembre 2017.
  15. ^ Home Again reviews, su Metacritic, CBS Interactive. URL consultato il 12 settembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema