4015 Wilson-Harrington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Wilson-Harrington
(4015 Wilson-Harrington
107P/Wilson-Harrington)
4015 Wilson–Harrington Eso9212b.jpg
4015 Wilson–Harrington mostra la sua natura cometaria in questa immagine ripresa il 19 novembre 1949, dall'osservatorio di Monte Palomar.
Stella madreSole
Scopertaasteroide: 15 novembre 1979
cometa: 19 novembre 1949
Scopritoriasteroide: Eleanor Helin
cometa: Albert Wilson, Robert Harrington
ClassificazioneNEA,
asteroide Apollo,
PHA,
geosecante,
areosecante
Classe spettraleCF
Designazioni
alternative
1979 VA
Parametri orbitali
(all'epoca JD 2458600,5
27 aprile 2019)
Semiasse maggiore392 941 080 km
2,6266115 UA
Perielio145 048 704 km
0,9695769 UA
Afelio640 833 457 km
4,2836461 UA
Periodo orbitale1554,86 giorni
(4,26 anni)
Inclinazione
sull'eclittica
2,79828°
Eccentricità0,6308640
Longitudine del
nodo ascendente
266,81875°
Argom. del perielio95,38812°
Anomalia media78,36584°
Par. Tisserand (TJ)3,082 (calcolato)
Ultimo perielio21 maggio 2018
Prossimo perielio23 agosto 2022
MOID da Terra0,0430867 UA
Dati fisici
Diametro medio4 km
Periodo di rotazione3.5736 ore
Albedo0,05
Dati osservativi
Magnitudine ass.15,99

4015 Wilson-Harrington è un corpo minore del sistema solare, del diametro medio di circa 4 km, annoverato tra i corpi con doppio status[1] ed ha pertanto ricevuto anche la designazione cometaria 107P/Wilson-Harrington.

Inizialmente scoperto nel 1949 da Albert George Wilson e Robert G. Harrington manifestò un comportamento cometario ma a causa delle scarsità di dati osservativi non si poté accertarne l'orbita e venne annoverato tra le comete perdute. Riscoperto nel 1979 da Eleanor Helin, non manifestando comportamento cometario, venne classificato tra gli asteroidi con la designazione provvisoria degli asteroidi (4015) 1979 VA. Infine il 13 agosto 1992 venne annunciato[2] che le osservazioni tra i due corpi potevano essere ricollegate tra loro.

Presenta un'orbita caratterizzata da un semiasse maggiore pari a 2,6266115 UA e da un'eccentricità di 0,6308640, inclinata di 2,79828° rispetto all'eclittica. Questi parametri permettono di classificarlo come asteroide near-Earth del gruppo Apollo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


V · D · M
L'asteroide 4 Vesta

Precedente: 4014 Heizman      Successivo: 4016 Sambre


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
V · D · M
La cometa di Halley

Precedente: 106P/Schuster      Successiva: 108P/Ciffreo


Voci principali Cometa periodicaCometa non periodicaCometa perduta
Vedi anche Grande CometaCometa interstellareFamiglia di comete
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare