3-carbamino-4-ossifenilarsinato di trietanolammina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il 3-carbamino-4-ossifenilarsinato di trietanolammina è un chemioterapico arsenicale pentavalente, affine allo stovarsolo e pertanto particolarmente efficace nella neurolue. Presenta gli stessi inconvenienti degli altri arsenicali pentavalenti (possibilità di lesioni ottiche) e dà luogo qualche volta a cefalea. In generale è però ben tollerato.

Si presenta come un liquido denso di color giallo-paglierino, solubile in acqua ed in alcool. Contiene il 17,64% di arsenico.

Si usa per via sottocutanea o intramuscolare iniziando con 1 cc e successivamente salendo a 2 e 3 cc (fiale da 3 cc corrispondenti a 0,05 g di As); le iniezioni vanno praticate ogni 3-4 giorni per la durata di 2 mesi.[senza fonte]