23 6451

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
23 6451
ArtistaTha Supreme
Tipo albumStudio
Pubblicazione15 novembre 2019
Durata54:51
Dischi1
Tracce20
GenereTrap[1]
EtichettaEpic Records
ProduttoreTha Supreme
FormatiCD, LP, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (2)[2]
(vendite: 100 000+)
Singoli
  1. 5olo
    Pubblicato: 9 febbraio 2018
  2. Scuol4
    Pubblicato: 8 giugno 2018
  3. Oh 9od
    Pubblicato: 30 novembre 2018
  4. M8nstar
    Pubblicato: 3 maggio 2019
  5. Blun7 a Swishland
    Pubblicato: 8 novembre 2019
  6. 0ffline
    Pubblicato: 31 luglio 2020

23 6451 (traslitterato dall'alfabeto leet in Le basi)[1] è il primo album in studio del rapper e produttore italiano Tha Supreme, pubblicato il 15 novembre 2019 dalla Epic Records.[3]

L'album è stato posizionato alla terza posizione dei 20 miglior dischi italiani dell'anno stilata dalla rivista Rolling Stone Italia.[4]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I temi trattati in 23 6451 sono i tipici dell'adolescenza: i rapporti con gli amici e le istituzioni, il sentirsi diverso dai coetanei e il bisogno di sfogarsi, i rapporti con le ragazze e l'uso delle droghe.[5][6] Alle basi musicali «taglienti e caotiche»[7] si alternano delle ballate, come M12ano, in collaborazione con la sorella Mara Sattei;[8] la traccia Sw1n6o presenta inoltre campionamenti di musica swing e blues.[1]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

23 6451 è stato annunciato al pubblico il 18 ottobre 2019, tramite un post su Instagram nell'account del produttore. Il 5 novembre 2019, sono state installate due statue del personaggio cartoon di Tha Supreme alte cinque metri nelle stazioni di Roma e Milano, volte a pubblicizzare l'album.[9] Anticipato dal singolo Blun7 a Swishland, 23 6451 è stato pubblicato il 15 novembre 2019.[3]

Il 31 luglio 2020 il rapper ha pubblicato il singolo 0ffline, realizzato in collaborazione con il rapper canadese Bbno$ ed inserito nella riedizione digitale dell'album.[10]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Davide Mattei, eccetto dove indicato.

Edizione standard
  1. Come fa1 – 2:09
  2. 2ollipop – 2:29
  3. Fuck 3x – 2:41
  4. Scuol4 – 2:50
  5. 5olo – 2:03
  6. 6itch Remix (feat. Nitro) – 2:31 (testo: Davide Mattei, Nicola Albera)
  7. Blun7 a Swishland – 2:48
  8. M8nstar – 2:45
  9. Oh 9od (feat. Nayt) – 3:24 (testo: Davide Mattei, William Mezzanotte)
  10. Gua10 (feat. Lazza) – 2:57 (testo: Davide Mattei, Jacopo Lazzarini)
  11. Parano1a K1d (feat. Fabri Fibra) – 2:24 (testo: Davide Mattei, Fabrizio Tarducci)
  12. M12ano (feat. Mara Sattei) – 3:08 (testo: Davide Mattei, Sara Mattei)
  13. Occh1 Purpl3 (feat. Marracash) – 3:08 (testo: Davide Mattei, Fabio Rizzo)
  14. No14 (feat. Dani Faiv) – 2:56 (testo: Davide Mattei, Daniele Ceccaroni)
  15. Ch1 5ei te – 3:04
  16. Sw1n6o (feat. Salmo) – 3:04 (testo: Davide Mattei, Maurizio Pisciottu)
  17. 7rapper ma1 – 1:27
  18. 8rosk1 (feat. Mahmood) – 2:52 (testo: Davide Mattei, Alessandro Mahmoud)
  19. Bubb1e 9um – 1:59
  20. Pers0na2 (feat. Gemitaiz & MadMan) – 4:12 (testo: Davide Mattei, Davide De Luca, Pierfrancesco Botrugno)
Riedizione digitale del 2020
  1. 0ffline (feat. Bbno$) – 3:21
  2. Come fa1 – 2:09
  3. 2ollipop – 2:29
  4. Fuck 3x – 2:41
  5. Scuol4 – 2:50
  6. 5olo – 2:03
  7. 6itch Remix (feat. Nitro) – 2:31 (testo: Davide Mattei, Nicola Albera)
  8. Blun7 a Swishland – 2:48
  9. M8nstar – 2:45
  10. Oh 9od (feat. Nayt) – 3:24 (testo: Davide Mattei, William Mezzanotte)
  11. Gua10 (feat. Lazza) – 2:57 (testo: Davide Mattei, Jacopo Lazzarini)
  12. Parano1a K1d (feat. Fabri Fibra) – 2:24 (testo: Davide Mattei, Fabrizio Tarducci)
  13. M12ano (feat. Mara Sattei) – 3:08 (testo: Davide Mattei, Sara Mattei)
  14. Occh1 Purpl3 (feat. Marracash) – 3:08 (testo: Davide Mattei, Fabio Rizzo)
  15. No14 (feat. Dani Faiv) – 2:56 (testo: Davide Mattei, Daniele Ceccaroni)
  16. Ch1 5ei te – 3:04
  17. Sw1n6o (feat. Salmo) – 3:04 (testo: Davide Mattei, Maurizio Pisciottu)
  18. 7rapper ma1 – 1:27
  19. 8rosk1 (feat. Mahmood) – 2:52 (testo: Davide Mattei, Alessandro Mahmoud)
  20. Bubb1e 9um (feat. Gemitaiz & MadMan) – 1:59
  21. Pers0na2 – 4:12 (testo: Davide Mattei, Davide De Luca, Pierfrancesco Botrugno)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2019) Posizione
massima
Italia[11] 1
Svizzera[11] 32

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2019) Posizione
Italia[12] 12

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Alessandro Digioia, Tha Supreme, 23 6451: la RECENSIONE traccia per traccia, su gogomagazine.it, 15 novembre 2019. URL consultato il 16 novembre 2019.
  2. ^ 23 6451 (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 2 marzo 2020.
  3. ^ a b tha Supreme: da Salmo a Mahmood, tutti i featuring del suo primo album "23 6451", MTV, 8 novembre 2019. URL consultato il 16 novembre 2019.
  4. ^ I 20 migliori dischi italiani del 2019, Rolling Stone Italia, 23 dicembre 2019. URL consultato il 25 dicembre 2019.
  5. ^ Andrea Ferrara, Recensione: tha SUPREME-23 6451, su newsic.it, 15 novembre 2019. URL consultato il 16 novembre 2019.
  6. ^ Riccardo Primavera, "23 6451": l'esordio di tha Supreme, l'enfant prodige del rap italiano, Rockol, 15 novembre 2019. URL consultato il 16 novembre 2019.
  7. ^ Davide Alberti, THA SUPREME 23 6451, PRIMO ALBUM/ Record e collaborazioni a soli 18 anni, su ilsussidiario.net, 15 novembre 2019. URL consultato il 16 novembre 2019.
  8. ^ Alberto Muraro, Tha Supreme: la recensione del disco 23 6451, su gingergeneration.it, 15 novembre 2019. URL consultato il 16 novembre 2019.
  9. ^ Silvia Danielli, Chi è tha Supreme, il producer e rapper che tutti vogliono?, Billboard Italia, 15 novembre 2019. URL consultato il 16 novembre 2019.
  10. ^ Il Canada scopre tha Supreme: fuori "0ffline", il feat. con bbno$, su Billboard Italia, 31 luglio 2020. URL consultato il 31 luglio 2020.
  11. ^ a b (NL) Tha Supreme - 23 6451, Ultratop. URL consultato il 22 novembre 2019.
  12. ^ Top of the Music FIMI/GfK 2019: un anno con la musica italiana, Federazione Industria Musicale Italiana, 7 gennaio 2020. URL consultato il 7 gennaio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]