2ª Divisione CC.NN. "Fiamme Nere"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
2ª Divisione CC.NN. "Fiamme Nere"
Descrizione generale
Attiva1937 - 1938
NazioneFlag of Italy (1861-1946) crowned.svg Regno d'Italia
ServizioFlag of Italy (1860).svg Regio Esercito
CCNN41.svg MVSN
TipoDivisione
ColoriNero
Battaglie/guerreGuerra Civile Spagnola
Parte di
Voci su gendarmerie presenti su Wikipedia

La 2ª Divisione CC.NN. "Fiamme Nere" era una divisione italiana della Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale (MVSN), che fu impiegata nella Guerra civile spagnola.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu costituita nel gennaio 1937 con personale volontario, e insieme ad altre due divisioni della MVSN fu inviata a fianco delle truppe nazionalista spagnole di Franco, all'interno del Corpo Truppe Volontarie. Si trattava di una unità divisionale semi-motorizzata di oltre 6.000 uomini.

Prese parte alla conquista di Malaga e alla battaglia di Guadalajara al comando del generale Guido Coppi.[1] Nell'aprile successivo fu unita con la 1ª Divisione CC.NN. e ridenominata "Divisione CCNN Fiamme Nere", combattendo a Santander sotto il generale Luigi Frusci.[2]

Nell'ottobre l'unità accorpò la "Divisione CCNN XXIII Marzo" che era stata da poco costituita con il precedente "Raggruppamento XXIII Marzo", e ridenominata Divisione CCNN "XXIII Marzo Fiamme Nere". Nel marzo 1938 prese parte alla vittoriosa offensiva in Aragona. Nell'ottobre furono rimpatriati i militari con 18 mesi di servizio e fu quindi smobilitata, non prendendo parte agli ultimi mesi di guerra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierluigi Romeo di Colloredo, Frecce Nere! Le Camicie Nere in Spagna, Italia, Genova, 2012
  • E. Lucas-G. De Vecchi, Storia delle unità combattenti della M.V.S.N. 1923-1943, Giovanni Volpe Editore, Roma, 1976