1992 (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
1992
1992 (TV series) logo.jpg
Paese Italia
Anno 2016
Formato serie TV
Genere drammatico, storico
Stagioni 1 Modifica su Wikidata
Episodi 10 Modifica su Wikidata
Durata 60 min (episodio)
Lingua originale italiano
Rapporto 16:9
Crediti
Ideatore Stefano Accorsi
Regia Giuseppe Gagliardi
Soggetto Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo
Sceneggiatura Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo
Interpreti e personaggi
Fotografia Michele Paradisi
Musiche Davide Dileo
Scenografia Francesca Balestra Di Mottola
Costumi Roberto Chiocchi
Produttore Mario Gianani, Lorenzo Mieli
Produttore esecutivo Olivia Sleiter
Casa di produzione Wildside
Prima visione
Dal 24 marzo 2016
Al 21 aprile 2016
Rete televisiva Sky Atlantic
Sky Cinema 1
Opere audiovisive correlate
Seguiti 1993
« Dobbiamo salvare la Repubblica delle banane. »
(Marcello Dell'Utri rivolto a Leonardo Notte.[1])

1992 è una serie televisiva italiana creata da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo da un'idea di Stefano Accorsi.

La serie è trasmessa sulla piattaforma satellitare in prima visione assoluta su Sky Atlantic e su Sky Cinema 1 dal 24 marzo 2015 e dall'8 gennaio 2016 in chiaro su LA7. I principali interpreti della serie sono Stefano Accorsi, Tea Falco, Miriam Leone, Guido Caprino, Domenico Diele e Alessandro Roja.

Prodotta dalla Wildside di Lorenzo Mieli, Fausto Brizzi e Mario Gianani, in collaborazione con Sky e LA7, 1992 narra in chiave romanzata le vicende che hanno portato alla cosiddetta Tangentopoli attraverso i punti di vista di sei diversi personaggi, le cui storie si intrecciano tra loro e con altri noti personaggi dell'Italia dell'epoca. La colonna sonora è stata scritta da Davide Dileo (cofondatore e tastierista dei Subsonica).

La serie fa parte di una trilogia comprendente anche 1993 e 1994.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Milano. Nell'anno che segnerà una svolta importante della storia d'Italia, si intrecciano le vicende di 6 persone di diversa estrazione. Leonardo Notte è un pubblicitario di successo di Publitalia '80 che cerca di mantenere il controllo della sua impresa in seguito agli eventi di Tangentopoli. Bibi Mainaghi è la figlia ribelle del potente e ricco imprenditore della sanità Michele Mainaghi, i cui affari vengono colpiti dalle vicende politiche, e che, dopo il suicidio del padre, sarà costretta a cambiare radicalmente la sua vita. Luca Pastore è un agente di polizia genovese che lavora al fianco del magistrato Antonio Di Pietro per portare alla luce la verità sul sistema di corruzione e di tangenti. Rocco Venturi è un poliziotto che lavora insieme a Pastore ma che non è chi dice di essere. Pietro Bosco è un ex militare che diserta e decide di entrare in Parlamento nelle file della Lega Nord. Veronica Castello è una showgirl che lavora in una piccola emittente televisiva milanese, decisa a diventare una celebrità della televisione nazionale, anche a costo di vendere il proprio corpo.

Episodi della trilogia 1992-1993-1994[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV Italia
1992 10 2015
1993 8 2017
1994 da stabilire da stabilire

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Leonardo Notte, interpretato da Stefano Accorsi.
    È un famoso pubblicitario dal passato oscuro che torna a tormentarlo proprio quando la sua carriera è a una svolta importante. Un anonimo ricattatore costringe Leonardo a confrontarsi con un episodio del suo passato che aveva preferito dimenticare. Conduce una vita sfarzosa che viene sconvolta dall'arrivo di Viola, la sua figlia adolescente. Mentre cerca di liberarsi dalle ombre del suo passato Leonardo si imbatte in un'idea rivoluzionaria che potrebbe cambiare per sempre la sua vita e il suo lavoro.
  • Pietro Bosco, interpretato da Guido Caprino.
    È un veterano della guerra del Golfo che grazie a una serie di eventi si candida al parlamento con la Lega Nord. Amante del rugby e della birra, scoprirà di essere un pesce fuor d'acqua in Parlamento, e per mantenere la sua carica dovrà trovare il giusto alleato.
  • Veronica Castello, interpretata da Miriam Leone.
    È un'aspirante showgirl, che lavora in una piccola emittente televisiva milanese, disposta a tutto pur di diventare una star della TV nazionale; è l'amante di Michele Mainaghi, ricco e potente imprenditore della sanità, il quale però, travolto dall'inchiesta Mani pulite, si suicida. Veronica allora si lega prima al pubblicitario Leonardo Notte, che conosce da tempo e dal quale è sinceramente attratta, che però la liquida ben presto, ed in seguito a Pietro Bosco, neo-parlamentare leghista, con il quale inizia una convivenza, a patto che l'uomo l'aiuti ad ottenere un posto in RAI.
  • Luca Pastore, interpretato da Domenico Diele.
    È un ufficiale della polizia giudiziaria, lavora nella squadra di Di Pietro, per portare alla luce la verità sul sistema di corruzione e di tangenti. È inoltre spinto da un grande desiderio di vendetta nei confronti della famiglia Mainaghi, ricca dinastia della sanità lombarda, per via di una trasfusione di sangue infetto da loro messo sul mercato a seguito della quale l'uomo si è ammalato di HIV.
  • Beatrice "Bibi" Mainaghi, interpreta da Tea Falco.
    È la figlia di Michele Mainaghi; è la pecora nera della famiglia, che conduce una vita sregolata tra rave party, amanti occasionali e consumo di droghe, ma la sua vita subisce una svolta inaspettata dopo il suicidio del padre, travolto dagli eventi di Tangentopoli, quando scopre di essere stata designata da questo come nuovo presidente della holding di famiglia, prendendo dunque sulle spalle tutte le responsabilità che tale ruolo comporta, riuscendoci in maniera molto naturale e cambiando radicalmente stile di vita, con sua stessa grande sorpresa. Avrà una breve relazione con Luca Pastore, che però finirà molto presto quando Bibi scopre che l'uomo vuole solo vendicarsi della sua famiglia. In seguito si legherà a Leonardo Notte, ma anche questa relazione si concluderà in maniera brusca.
  • Rocco Venturi, interpretato da Alessandro Roja.
    È un giovane ufficiale di polizia di Roma, membro della squadra di Antonio Di Pietro. È un ragazzo entusiasta e scaltro, ma dietro la maschera nasconde una verità ben diversa da quella che lascia apparire.
  • Antonio Di Pietro, interpretato da Antonio Gerardi.
    È un magistrato intraprendente e ostinato che si ritroverà ad essere il protagonista indiscusso di una delle pagine più buie della storia d'Italia: Mani Pulite.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata girata nel 2013 in differenti location in diverse città italiane.[3] Inizialmente prevista per l'autunno 2013,[3] la serie è stata in seguito posticipata alla primavera 2015.[4]

Trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è andata in onda in prima visione assoluta dal 24 marzo al 21 aprile 2015 su Sky Atlantic e in simulcast su Sky Cinema 1. È stata inoltre trasmessa in chiaro su LA7 dall'8 gennaio al 7 febbraio 2016.

Inoltre viene trasmessa in contemporanea con l'Italia in Germania, Austria, Regno Unito e Irlanda sui canali Sky, viene trasmessa dal 29 aprile 2016 in Svizzera sul canale francofono RTS Un, e sarà trasmessa in Francia, Spagna e Scandinavia.[5] La serie è stata venduta all'estero da Beta Film.[6][7] In Belgio è trasmesso a maggio 2016 dalla rete Fiamingha Canvas della VRT.[8]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata presentata al Festival internazionale del cinema di Berlino venendo accolta positivamente dalla stampa internazionale, tra cui Variety e Le Monde.[9]

Il produttore della serie Lorenzo Mieli e Andrea Scrosati, responsabile dell'area intrattenimento, cinema e news di Sky, hanno annunciato che 1992 sarà seguita da altre due serie televisive, intitolate rispettivamente 1993 e 1994.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione