15 cm Schiffskanone C/28 in Mörserlafette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
15 cm Schiffskanone C/28 in Mörserlafette
15 SK C/28 in MrsLaf
Tipocannone pesante
OrigineGermania Germania
Impiego
UtilizzatoriGermaniaWehrmacht
ConflittiSeconda guerra mondiale
Produzione
ProgettistaRheinmetall
CostruttoreRheinmetall
Date di produzione1941
Numero prodotto8[1]
Descrizione
Peso16 878 kg
Lunghezza canna8,195 m
Calibro149,1 mm
Tipo munizionicartoccio bossolo
Cadenza di tiro2 rpm
Velocità alla volata890 m/s
Gittata massima23 700 m
Elevazione0°/+50°
Angolo di tirosull'affusto: 16°
su piattaforma: 360°
Sviluppata da15 cm SK C/28
voci di armi d'artiglieria presenti su Wikipedia

Il 15 cm Schiffskanone C/28 in Mörserlafette, abbreviato in 15 SK C/28 in MrsLaf[2], era una cannone pesante tedesco utilizzato dalla Wehrmacht durante la seconda guerra mondiale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: 21 cm Mörser 18 e 15 cm SK C/28.

La produzione dell'innovativo affusto sviluppato per il 21 cm Mörser 18 ed adottato anche dal 17 cm Mörser M. 18 in Mörserlafett nel 1941 superò il numero di queste bocche da fuoco disponibili. Alcuni furono quindi furono adattati per incavalcare 8 cannoni da costa ex-Kriegsmarine 15 cm SK C/28, previa modifica dell'otturatore a percussione secondo gli standard dello Heer.

Al momento dell'invasione dell'Unione Sovietica i cannoni equipaggiavano il Artillerie-Abteilung 625[3]. La maggior parte dei pezzi venne ritirata man mano che si rendevano disponibili le canne del 17 cm Kanone 18. Tuttavia durante l'offensiva dell'Operazione Blu, il Artillerie-Abteilung 767 (battaglione) schierava ancora questi cannoni[4] e lo stesso reparto li mantenne in servizio fino all'inizio della battaglia di Kursk nel luglio 1943[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Produzione bellica tedesca (1939-1945). Archiviato il 2 marzo 2009 in Internet Archive.
  2. ^ Secondo la nomenclatura tedesca: cannone navale calibro 15 cm modello 1928 su affusto da mortaio.
  3. ^ Niehorster, p. 22.
  4. ^ Niehorster, p. 20.
  5. ^ Niehorster, p. 41.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gander, Terry and Chamberlain, Peter. Weapons of the Third Reich: An Encyclopedic Survey of All Small Arms, Artillery and Special Weapons of the German Land Forces 1939-1945, Doubleday, New York, 1979. ISBN 0-385-15090-3.
  • Hogg, Ian V. German Artillery of World War Two, Stackpole Books, Mechanicsville, 1997. ISBN 1-85367-480-X.
  • Engelmann, Joachim e Scheibert, Horst. Deutsche Artillerie 1934-1945: Eine Dokumentation in Text, Skizzen und Bildern: Ausrüstung, Gliederung, Ausbildung, Führung, Einsatz, C.A. Starke, Limburg/Lahn, 1974.
  • Niehorster, Leo W.G. German World War II Organizational Series, Vol. 2/II: Mechanized GHQ units and Waffen-SS Formations (10 maggio 1940), 1990.