156 Xanthippe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Santippe
(156 Xanthippe)
Scoperta22 novembre 1875
ScopritoreJohann Palisa
ClassificazioneFascia principale
Classe spettraleC
Designazioni
alternative
A901 SA, A902 VA, 1936 FG1, 1942 RP, 1949 BN
Parametri orbitali
(all'epoca JD 2453600,5)
Semiasse maggiore408 815 000 km
2,733 UA
Perielio317 947 000 km
2,125 UA
Afelio499 683 000 km
3,340 UA
Periodo orbitale4,518 anni
Velocità orbitale17 790 m/s (media)
Inclinazione
sull'eclittica
9,747°
Eccentricità0,222
Longitudine del
nodo ascendente
242,189°
Argom. del perielio337,843°
Anomalia media109,382°
Par. Tisserand (TJ)3,296 (calcolato)
Dati fisici
Dimensioni121,0 km
Massa
1,85 × 1018 kg
Densità media~2,0 × 10³ kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie0,0338 m/s²
Velocità di fuga64,0 m/s
Periodo di rotazione0,9321 giorni
(22,370 ore)
Temperatura
superficiale
~171 K (media)
Albedo0,042
Dati osservativi
Magnitudine ass.8,64

Santippe (156 Xanthippe) è un asteroide discretamente massiccio della fascia principale del sistema solare. Si tratta di un corpo ricco di carbonati, dalla superficie estremamente scura.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Santippe fu scoperto dall'astronomo austriaco Johann Palisa il 22 novembre 1875 dall'Osservatorio della marina austriaca di Pola (in Istria, attualmente in Croazia), di cui fu direttore dal 1872 al 1880, grazie a un telescopio rifrattore da 6 pollici. Fu battezzato così in onore di Santippe, moglie di Socrate.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


V · D · M
L'asteroide 951 Gaspra

Precedente: 155 Scylla      Successivo: 157 Dejanira


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare