14º Congresso degli Stati Uniti d'America

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
14° Congresso degli Stati Uniti d'America
BrickCapitol.jpg
La sede temporanea del Congresso fu dall'agosto 1814 l'Old Brick Capitol (la foto è del 1861, quando l'edificio fu riconvertito in carcere).
Inizio 4 marzo 1815
Fine 4 marzo 1817
Presidente del Senato Vacante
Presidente pro tempore John Gaillard (DR)
Presidente della Camera dei rappresentanti Henry Clay (DR)
Membri 38 Senatori
183 Rappresentanti
4 Membri non votanti
Maggioranza al Senato Partito Democratico-Repubblicano
Maggioranza alla Camera Partito Democratico-Repubblicano
Sessioni
I: 4 dicembre 1815 – 30 aprile 1816
II: 2 dicembre 1816 – 3 marzo 1817
< 13º 15º >

Il 14º Congresso degli Stati Uniti d'America, formato dal Senato e dalla Camera dei Rappresentanti, si è riunito a Washington, D.C. presso l'Old Brick Capitol (mentre l'edificio del Campidoglio era in fase di ricostruzione) dal 4 marzo 1815 al 4 marzo 1817. Riunitosi durante il settimo e l'ottavo anno della presidenza di James Madison, questo Congresso ha visto confermata la maggioranza del Partito Democratico-Repubblicano sia al Senato che alla Camera dei Rappresentanti.

Contesto ed eventi importanti[modifica | modifica wikitesto]

Il 14° Congresso si vide pesantemente impegnato in un ritorno alla normalità dopo la guerra contro l'Impero britannico. Le casse federali erano vuote. L'organizzazione delle forze armate si era dimostrata farraginosa e lacunosa. Tuttavia gli Stati Uniti riuscirono a risorgere dalla guerra, grazie ai traffici commerciali con l'Europa e ad un settore produttivo in pieno sviluppo (soprattutto nella regione del New England). Il Congresso si vide quindi impegnato in tutti questi fronti: nel 1816 costituì la Seconda banca degli Stati Uniti d'America (che succedette alla prima), rafforzò la struttura organizzativa delle Forze armate e istituì nuovi dazi doganali a protezione della produzione interna e per aumentare le entrate fiscali. Il rappresentante della Carolina del Sud John Calhoun propose una legge che istituisse un'infrastruttura pubblica di trasporti (che però il presidente Madison bocciò opponendo il suo veto). Tuttavia i lavori del Congresso non si svolsero senza polemiche. I membri del Congresso tentarono di approvare una riforma che modificasse la loro retribuzione, ma le critiche e le polemiche consigliarono gli stessi a ritornare sui propri passi[1].

Durante questo Congresso nacque presso la Camera dei Rappresentanti il Judiciary Committee, allo scopo di vigilare sull'attività e l'organizzazione del sistema giudiziario federale[2].

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Atti legislativi più importanti approvati[modifica | modifica wikitesto]

  • 10 aprile 1816 - 3 Stat. 266, ch. 94 (An Act to incorporate the subscribers to the Bank of the United States) - La legge istituite la Seconda banca degli Stati Uniti d'America, un'istituto privato con fini pubblici allo scopo di gestire tutte le politiche fiscali del governo federale (una vera e propria banca centrale). Il 20% del suo capitale è posseduto dal governo federale, mentre il restante 80% è in mano a investitori privati.
  • 27 aprile 1816: 3 Stat. 310, ch. 107 (Act to regulate the duties on imports and tonnage) - La legge istituisce (per la durata di tre anni) delle tariffe doganali esplicitamente mirate a proteggere i beni prodotti negli Stati Uniti.

Trattati ratificati[modifica | modifica wikitesto]

24 agosto 1816 - A St. Louis (Missouri) viene firmato un trattato fra gli Stati Uniti e i rappresentanti delle tribù di nativi Odawa, Ojibway e Potawatomi. Le tribù indiane rinunciano a qualsiasi diritto sulle terre contese in precedenza, oltre a cedere una striscia di terreno che collega Chicago e il lago Michigan al fiume Illinois (sulla quale, tra la metà e la fine dell'Ottocento, venne costruito un canale di collegamento).

Stati ammessi e territori istituiti[modifica | modifica wikitesto]

Partiti[modifica | modifica wikitesto]

Senato[modifica | modifica wikitesto]

Durante questo Congresso sono stati aggiunti 2 seggi in rappresentanza del nuovo stato dell'Indiana.

Partiti
Democratico-Repubblicano

(DR)

Federalista (F) Totali Vacanti
Congresso precedente 25 10 35 1
Inizio 22 11 33 3
Fine 25 13 38 0
% Fine 65,8% 34,2%
Inizio Congresso successivo 25 13 38 0

Camera dei Rappresentanti[modifica | modifica wikitesto]

Durante questo Congresso è stato aggiunto un seggio in rappresentanza del nuovo stato dell'Indiana.

Partiti
Democratico-Repubblicano

(DR)

Federalista (F) Totali Vacanti
Congresso precedente 115 67 182 0
Inizio 114 63 177 5
Fine 119 63 182 1
% Fine 65,4% 34,6%
Inizio Congresso successivo 142 38 180 3

Leadership[modifica | modifica wikitesto]

Senato[modifica | modifica wikitesto]

Camera dei Rappresentanti[modifica | modifica wikitesto]

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Senato[modifica | modifica wikitesto]

I senatori sono stati eletti ogni due anni, dove ad ogni Congresso soltanto un terzo di esso viene rinnovato. Prima del nome di ogni senatore viene indicata la "classe", ovvero il ciclo di elezioni in cui è stato eletto. In questo 14° Congresso i senatori di classe 2 erano in scadenza.

Carolina del Nord[modifica | modifica wikitesto]

Carolina del Sud[modifica | modifica wikitesto]

Connecticut[modifica | modifica wikitesto]

Delaware[modifica | modifica wikitesto]

Georgia[modifica | modifica wikitesto]

Indiana[modifica | modifica wikitesto]

Kentucky[modifica | modifica wikitesto]

Louisiana[modifica | modifica wikitesto]

Maryland[modifica | modifica wikitesto]

Massachusetts[modifica | modifica wikitesto]

New Hampshire[modifica | modifica wikitesto]

New Jersey[modifica | modifica wikitesto]

New York[modifica | modifica wikitesto]

Ohio[modifica | modifica wikitesto]

Pennsylvania[modifica | modifica wikitesto]

Rhode Island[modifica | modifica wikitesto]

Tennessee[modifica | modifica wikitesto]

Vermont[modifica | modifica wikitesto]

Virginia[modifica | modifica wikitesto]

Camera dei Rappresentanti[modifica | modifica wikitesto]

Lo speaker della Camera dei Rappresentanti Henry Clay.

Nell'elenco, prima del nome del membro, viene indicato il distretto elettorale di provenienza o se quel membro è stato eletto in un collegio unico (at large).

Carolina del Nord[modifica | modifica wikitesto]

Carolina del Sud[modifica | modifica wikitesto]

Connecticut[modifica | modifica wikitesto]

Delaware[modifica | modifica wikitesto]

Georgia[modifica | modifica wikitesto]

Indiana[modifica | modifica wikitesto]

Kentucky[modifica | modifica wikitesto]

Louisiana[modifica | modifica wikitesto]

Maryland[modifica | modifica wikitesto]

Massachusetts[modifica | modifica wikitesto]

New Hampshire[modifica | modifica wikitesto]

New Jersey[modifica | modifica wikitesto]

New York[modifica | modifica wikitesto]

Ohio[modifica | modifica wikitesto]

Pennsylvania[modifica | modifica wikitesto]

Rhode Island[modifica | modifica wikitesto]

Tennessee[modifica | modifica wikitesto]

Vermont[modifica | modifica wikitesto]

Virginia[modifica | modifica wikitesto]

Membri non votanti[modifica | modifica wikitesto]

Territorio dell'Illinois[modifica | modifica wikitesto]
Territorio dell'Indiana[modifica | modifica wikitesto]
Territorio del Mississippi[modifica | modifica wikitesto]
Territorio del Missouri[modifica | modifica wikitesto]
  • Rufus Easton, fino al 5 agosto 1816
    • John Scott, dal 6 agosto 1816 al 13 gennaio 1817
    • seggio vacante, dal 13 gennaio 1817

Cambiamenti nella rappresentanza[modifica | modifica wikitesto]

Senato[modifica | modifica wikitesto]

Stato (classe) Membro precedente Ragione del cambiamento Successore Data della successione
Tennessee (1) Seggio vacante Per motivi sconosciuti il senatore non è stato eletto in tempo per gli inizi dei lavori di questo Congresso. Le elezioni si sono realizzate il 10 ottobre 1815. George W. Campbell (DR) Insediato il 10 ottobre 1815
Tennessee (2) Jesse Wharton (DR) Wharton è stato nominato senatore ad interim fino a nuove elezioni, realizzate il 10 ottobre 1815. John Williams (DR) Insediato il 10 ottobre 1815
Carolina del Nord (3) Francis Locke, Jr. (DR) Locke, Jr. si è dimesso per mancato rispetto dei requisiti soggettivi per assumere la carica di senatore. Nuove elezioni si sono tenute il 5 dicembre 1815[4]. Nathaniel Macon (DR) Insediato il 13 dicembre 1815
Virginia (2) Seggio vacante Il precedente senatore, William B. Giles (DR), si era dimesso nello scorso Congresso. Nuove elezioni si sono tenute il 3 gennaio 1816. Armistead Thomson Mason (DR) Insediato il 3 gennaio 1816
Maryland (1) Seggio vacante Il Congresso del Maryland non è riuscito ad eleggere in tempo il suo senatore. Nuove elezioni si sono tenute il 29 gennaio 1816. Robert G. Harper (F) Insediato il 29 gennaio 1816
Kentucky (2) William T. Barry (DR) Barry si è dimesso il 1° maggio 1816 dopo essere diventato giudice. Il suo successore è stato nominato il 13 novembre 1816. Martin D. Hardin (F) Insediato il 13 novembre 1816
Massachusetts (1) Christopher Gore (F) Gore si è dimesso il 30 maggio 1816. Si sono tenute nuove elezioni il 12 giugno 1816. Eli P. Ashmun (F) Insediato il 12 giugno 1816
Carolina del Sud (2) John Taylor (DR) Taylor si è dimesso nel novembre 1816. Nuove elezioni si sono tenute il 4 dicembre 1816. William Smith (DR) Insediato il 4 dicembre 1816
Georgia (2) William W. Bibb (DR) Bibb si è dimesso il 9 novembre 1816 dopo essere stato nominato governatore del Territorio dell'Alabama. Nuove elezioni si sono tenute il 13 novembre 1816, con incarico valevole anche per il prossimo Congresso. George Troup (DR) 13 novembre 1816
Carolina del Nord (2) James Turner (DR) Turner si è dimesso il 21 novembre 1816 per motivi di salute. Il successore è stato eletto il 4 dicembre 1816. Montfort Stokes (DR) Insediato il 4 dicembre 1816
Maryland (1) Robert G. Harper (F) Harper si è dimesso il 6 dicembre 1816. Nuove elezioni si sono tenute il 20 dicembre 1816. Alexander C. Hanson (F) Insediato il 20 dicembre 1816
Indiana (1) Nuovo seggio L'Indiana è stato ammesso come nuovo stato dell'Unione l'11 dicembre 1816. James Noble (DR) Insediato l'11 dicembre 1816
Indiana (1) Nuovo seggio L'Indiana è stato ammesso come nuovo stato dell'Unione l'11 dicembre 1816. Waller Taylor (DR) Insediato l'11 dicembre 1816

Camera dei Rappresentanti[modifica | modifica wikitesto]

Distretto Membro

precedente

Ragione del cambiamento Successore Data della successione
12° New York Seggio vacante Il rappresentante eletto Benjamin Pond è deceduto prima dell'inizio dei lavori di questo Congresso. Asa Adgate (DR) 7 dicembre 1815
3° Pennsylvania Seggio vacante Il rappresentante eletto Amos Ellmaker si è dimesso il 3 luglio 1815 dopo essere stato nominato giudice del proprio stato. James M. Wallace (DR) 4 dicembre 1815
2° Kentucky Seggio vacante Il seggio era stato dichiarato vacante dal governatore del Kentucky per far svolgere a Henry Clay il ruolo di ambasciatore in Gran Bretagna. Tuttavia Clay è stato comunque eletto e ha assunto la carica normalmente. Henry Clay (DR) 4 dicembre 1815
17° New York Seggio vacante Il rappresentante eletto, William S. Smith (F), è stato dichiarato non in possesso dei requisiti soggettivi dal Segretario di Stato di New York. Tuttavia Smith non ha mai preso possesso del seggio, che era stato contestato dal suo rivale Willoughby. Westel Willoughby, Jr. (DR) 13 dicembre 1815
8° New York Seggio vacante Il rappresentante eletto, John Adams (F), è stato dichiarato non in possesso dei requisiti soggettivi dal Segretario di Stato di New York. Tuttavia Adams non ha mai preso possesso del seggio, che era stato contestato dal suo rivale Root. Erastus Root (DR) 26 dicembre 1815
5° Maryland Nicholas R. Moore (DR) Moore si è dimesso nel 1815, prima dell'inizio dei lavori di questo Congresso. Samuel Smith (DR) 4 febbraio 1816
6° New York Jonathan Fisk (DR) Fisk si è dimesso nel marzo 1815 dopo essere stato nominato Procuratore distrettuale per il Distretto sud di New York. James W. Wilkin (DR) 4 dicembre 1816
9° Pennsylvania David Bard (DR) Bard è deceduto il 12 marzo 1815. Thomas Burnside (DR) 11 dicembre 1815
1° Pennsylvania Jonathan Williams (DR) Williams è deceduto il 16 maggio 1815. John Sergeant (F) 6 dicembre 1815
15° Virginia Matthew Clay (DR) Clay è deceduto il 27 maggio 1815. John Kerr (DR) 5 dicembre 1815
2° Tennessee John Sevier (DR) Sevier è deceduto il 24 settembre 1815. William G. Blount (DR) 8 gennaio 1816
6° Carolina del Nord Nathaniel Macon (DR) Macon si è dimesso il 13 dicembre 1815, dopo aver ottenuto la carica di senatore. Weldon N. Edwards (DR) 7 febbraio 1816
3° Maryland Alexander C. Hanson (F) Hanson si è dimesso nel 1816. George Peter (F) 7 ottobre 1816
1° Ohio John McLean (DR) McLean si è dimesso nel 1816. William Henry Harrison (DR) 2 dicembre 1816
21° New York Peter B. Porter (DR) Porter si è dimesso il 23 gennaio 1816. Archibald S. Clarke (DR) 2 dicembre 1816
11° Massachusetts Elijah Brigham (F) Brigham è deceduto il 22 febbraio 1816. Benjamin Adams (F) Insediato il 2 dicembre 1816
9° Pennsylvania Thomas Burnside (DR) Burnside si è dimesso nell'aprile 1816. William P. Maclay (DR) 3 dicembre 1816
8° Carolina del Nord Richard Stanford (DR) Stanford è deceduto il 9 aprile 1816. Samuel Dickens (DR) Insediato il 2 dicembre 1816
5° Maryland William Pinkney (DR) Pinkney si è dimesso il 18 aprile 1816, dopo essere stato nominato ambasciatore in Russia. Peter Little (DR) 2 dicembre 1816
At-large Vermont Daniel Chipman (F) Chipman si è dimesso il 5 maggio 1816. Seggio vacante -
20° New York Enos T. Throop (DR) Throop si è dimesso il 4 giugno 1816. Daniel Avery (DR) 3 dicembre 1816
18° Virginia Thomas Gholson, Jr. (DR) Gholson, Jr. è deceduto il 4 luglio 1816. Thomas M. Nelson (DR) 4 dicembre 1816
1° Kentucky James Clark (DR) Clark si è dimesso nell'agosto 1816. Thomas Fletcher (DR) 2 dicembre 1816
At-large. Territorio del Missouri Rufus Easton Easton ha svolto il suo incarico nella prima sessione di lavori. Successivamente John Scott ha presentato la sua candidatura ed è stato nominato alla carica nonostante le proteste di Easton. John Scott 2 dicembre 1816
At-large. Territorio dell'Illinois Benjamin Stephenson Il termine della sua carica è scaduto il 3 settembre 1816. Nathaniel Pope 2 dicembre 1816
23° Virginia John Clopton (DR) Clopton è deceduto l'11 settembre 1816. John Tyler (DR) 17 dicembre 1816
9° Carolina del Sud William Mayrant (DR) Mayrant si è dimesso il 21 ottobre 1816. Stephen D. Miller (DR) 2 gennaio 1817
5° Carolina del Nord William R. King (DR) King si è dimesso il 4 novembre 1816. Charles Hooks (DR) 2 dicembre 1816
At-large Georgia Alfred Cuthbert (DR) Cuthbert si è dimesso il 9 novembre 1816. Zadock Cook (DR) 23 gennaio 1817
At-large Territorio dell'Indiana Jonathan Jennings L'Indiana è stato ammesso come nuovo stato dell'Unione l'11 dicembre 1816. Willilam Hendricks (DR) 11 dicembre 1816
At-large Territorio del Missouri John Scott L'elezione di Scott è stata contestata dal suo predecessore Easton. Il 13 gennaio 1817 l'elezione è stata annullata e il seggio è rimasto vacante. Seggio vacante -

Comitati[modifica | modifica wikitesto]

Qui di seguito si elencano i singoli comitati e i presidenti di ognuno (se disponibili).

Comitati bicamerali (Joint)[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 14th Congress, su history.house.gov.
  2. ^ The Creation of the Judiciary Committee, su history.house.gov.
  3. ^ (EN) Rob Emlen, 200 years ago today: Remembering the Great Gale of 1815, su providencejournal.com. URL consultato il 30 novembre 2019.
  4. ^ Our Campaigns - NC US Senate - Special Election Race - Dec 05, 1815, su www.ourcampaigns.com. URL consultato il 2 dicembre 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Martis, Kenneth C., The Historical Atlas of Political Parties in the United States Congress, Macmillan Publishing Company, New York 1989.
  • Martis, Kenneth C., The Historical Atlas of Political Parties in the United States Congress, Macmillan Publishing Company, New York 1982.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]