12 Canis Majoris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
12 Canis Majoris
12 Canis Majoris
Canis Major IAU.svg
Classe spettrale B7 IIIn
Distanza dal Sole 787 anni luce
Costellazione Cane Maggiore
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 06h 47m 01.48348s
Declinazione -21° 00′ 55.4554″
Dati fisici
Raggio medio 3,4 R
Massa
Temperatura
superficiale
14.800 K (media)
Luminosità
Dati osservativi
Magnitudine app. +6,07
Magnitudine ass. -0,90
Nomenclature alternative
HK CMa, HD 49333, HIP 32504, SAO 172318

Coordinate: Carta celeste 06h 47m 01.48348s, -21° 00′ 55.4554″

12 Canis Majoris (12 CMa), indicata HK Canis Majoris (HK CMa) nella nomenclatura delle stelle variabili, è una stella della costellazione del Cane Maggiore di magnitudine +6,07, distante 787 anni luce dal sistema solare.

Classificata come Variabile Alpha2 Canum Venaticorum, è una gigante blu che varia la sua luminosità tra magnitudine 6,06 e 6,09 in un periodo di 2,18 giorni:[1] al massimo della luminosità è quindi al minimo della visibilità ad occhio nudo.

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste australe; grazie alla sua posizione non fortemente australe, può essere osservata dalla gran parte delle regioni della Terra, sebbene gli osservatori dell'emisfero sud siano più avvantaggiati. Nei pressi dell'Antartide appare circumpolare, mentre resta sempre invisibile solo in prossimità del circolo polare artico. Essendo di magnitudine pari a 6,07, non è osservabile ad occhio nudo; per poterla scorgere è sufficiente comunque anche un binocolo di piccole dimensioni, a patto di avere a disposizione un cielo buio. Sebbene appaia assai prossima all'ammasso aperto M41, non vi appartiene.[2][3]

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra dicembre e maggio; da entrambi gli emisferi il periodo di visibilità rimane indicativamente lo stesso, grazie alla posizione della stella non lontana dall'equatore celeste.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Rotational properties of mCP stars (Netopil, 2017) su VizieR
  2. ^ (EN) Philip A. Ianna, David S. Adler e E. F. Faudree, Membership in the open cluster NGC 2287, in Astronomical Journal, vol. 93, febbraio 1987, pp. 347-358, DOI:10.1086/114319.
  3. ^ (EN) Gretchen L. H. Harris, M. P. V. Fitzgerald, Sanju Mehta e B. C. Reed, NGC 2287 - an important intermediate-age open cluster, in Astronomical Journal, vol. 106, nº 4, ottobre 1993, pp. 1533-1546, DOI:10.1086/116745.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni