109º Congresso degli Stati Uniti d'America

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
109º Congresso degli Stati Uniti d'America
Capitol Building Full View.jpg
Inizio 3 gennaio 2005
Fine 3 gennaio 2007
Presidente del Senato Dick Cheney (R)
Presidente pro tempore Ted Stevens (R)
Presidente della Camera dei rappresentanti Dennis Hastert (R)
Membri 100 Senatori
435 Rappresentanti
5 Membri non votanti
Maggioranza al Senato Partito Repubblicano
Maggioranza alla Camera Partito Repubblicano
Sessioni
I: 4 gennaio 2005 – 22 dicembre 2005
II: 3 gennaio 2006 – 8 dicembre 2006
< 108º 110º >

Il 109° Congresso degli Stati Uniti d'America, composto dalla Camera dei Rappresentanti e dal Senato, è stato la legislatura in carica dal 3 gennaio 2005 al 3 gennaio 2007.

Eventi prominenti includono la minaccia di usare la cosiddetta "opzione nucleare" per terminare un'operazione di ostruzionismo mediante un voto di maggioranza, il fallimento da parte del governo federale di aiutare le vittime dell'uragano Katrina e di occuparsi della crisi in New Orleans, l'atto formale di accusa a carico del Leader della Maggioranza Tom DeLay, lo scandalo Karl Rove-Valerie Plame, la crescente impopolarità della Guerra in Iraq, le proteste sull'immigrazione nel 2006 ed il dibattito su Terri Schiavo. Questo Congresso, poi, collezionò una serie di scandali: Tom DeLay, Bob Ney, Duke Cunningham, William J. Jefferson, Mark Foley e lo scandalo di Jack Abramoff. Il Rolling Stone Magazine disse che questo è stato il "peggior congresso di sempre".[1]

[modifica | modifica sorgente]

Senato[modifica | modifica sorgente]

Partito Membri Note
Repubblicano 55
Democratico 44
Indipendenti 1 Schierato con i Democratici
Totale 100

Camera dei Rappresentanti[modifica | modifica sorgente]

Partito Prima Dopo Delegates and
Resident
Commissioner
Note
Membri Percentuale Membri Percentuale
Repubblicano 232 53,33% 230 52,9% 1
Democratico 201 46,2% 202 46,4% 4
Independenti 1 0,2% 1 0,2% - Schierato con i Democratici
Vacant 1 0,2% 2 0,5% -
Totale 435 435 5

Senato[modifica | modifica sorgente]

109th US Congress Senate.png

Riepilogo della composizione[modifica | modifica sorgente]

Leadership[modifica | modifica sorgente]

Leadership della Maggioranza[modifica | modifica sorgente]

Leadership della Minoranza[modifica | modifica sorgente]

Gruppo Repubblicano[modifica | modifica sorgente]

Gruppo Democratico[modifica | modifica sorgente]

Senatori ordinati per Stato[modifica | modifica sorgente]

Alabama

Alaska

Arizona

Arkansas

California

Carolina del Nord

Carolina del Sud

Colorado

Connecticut

Dakota del Nord

Dakota del Sud

Delaware

Florida

Georgia

Hawaii

Idaho

Illinois

Indiana

Iowa

Kansas

Kentucky

Louisiana

Maine

Maryland

Massachusetts

Michigan

Minnesota

Mississippi

Missouri

Montana

Nebraska

Nevada

New Hampshire

New Jersey

Nuovo Messico

New York

Ohio

Oklahoma

Oregon

Pennsylvania

Rhode Island

Tennessee

Texas

Utah

Vermont

Virginia

Washington

Virginia Occidentale

Wisconsin

Wyoming

Camera dei Rappresentanti[modifica | modifica sorgente]

109th US congress house of reps.svg

Riepilogo della composizione[modifica | modifica sorgente]

Leadership[modifica | modifica sorgente]

Leadership della Maggioranza[modifica | modifica sorgente]

Leadership della Minoranza[modifica | modifica sorgente]

Gruppo Repubblicano[modifica | modifica sorgente]

Gruppo Democratico[modifica | modifica sorgente]

Alabama[modifica | modifica sorgente]

(5 Repubblicani, 2 Democratici)

Alaska[modifica | modifica sorgente]

(1 Repubblicano)

Arizona[modifica | modifica sorgente]

(6 Repubblicani, 2 Democratici)

Arkansas[modifica | modifica sorgente]

(3 Democratici, 1 Repubblicano)

California[modifica | modifica sorgente]

(33 Democratici, 20 Repubblicani)

Carolina del Nord[modifica | modifica sorgente]

(7 Repubblicani, 6 Democratici)

Carolina del Sud[modifica | modifica sorgente]

(4 Repubblicani, 2 Democratici)

Colorado[modifica | modifica sorgente]

(4 Repubblicani, 3 Democratici)

Connecticut[modifica | modifica sorgente]

(3 Repubblicani, 2 Democratici)

Dakota del Nord[modifica | modifica sorgente]

(1 Democratico)

Dakota del Sud[modifica | modifica sorgente]

(1 Democratico)

Delaware[modifica | modifica sorgente]

(1 Repubblicano)

Florida[modifica | modifica sorgente]

(18 Repubblicani, 7 Democratici)

Georgia[modifica | modifica sorgente]

(7 Repubblicani, 6 Democratici)

Hawaii[modifica | modifica sorgente]

(2 Democratici)

Idaho[modifica | modifica sorgente]

(2 Repubblicani)

Illinois[modifica | modifica sorgente]

(10 Democratici, 8 Repubblicani)

Indiana[modifica | modifica sorgente]

(7 Repubblicani, 2 Democratici)

Iowa[modifica | modifica sorgente]

(4 Repubblicani, 1 Democratico)

Kansas[modifica | modifica sorgente]

(3 Repubblicani, 1 Democratico)

Kentucky[modifica | modifica sorgente]

(5 Repubblicani, 1 Democratico)

Louisiana[modifica | modifica sorgente]

(5 Repubblicani, 2 Democratici)

Maine[modifica | modifica sorgente]

(2 Democratici)

Maryland[modifica | modifica sorgente]

(6 Democratici, 2 Repubblicani)

Massachusetts[modifica | modifica sorgente]

(10 Democratici)

Michigan[modifica | modifica sorgente]

(9 Repubblicani, 6 Democratici)

Minnesota[modifica | modifica sorgente]

(4 Democratici, 4 Repubblicani)

Mississippi[modifica | modifica sorgente]

(2 Democratici, 2 Repubblicani)

Missouri[modifica | modifica sorgente]

(5 Repubblicani, 4 Democratici)

Montana[modifica | modifica sorgente]

(1 Repubblicano)

Nebraska[modifica | modifica sorgente]

(3 Repubblicani)

Nevada[modifica | modifica sorgente]

(2 Repubblicani, 1 Democratico)

New Hampshire[modifica | modifica sorgente]

(2 Repubblicani)

New Jersey[modifica | modifica sorgente]

(7 Democratici, 6 Repubblicani)

New York[modifica | modifica sorgente]

(20 Democratici, 9 Repubblicani)

Nuovo Messico[modifica | modifica sorgente]

(2 Repubblicani, 1 Democratico)

Ohio[modifica | modifica sorgente]

(12 Repubblicani, 6 Democratici)

Oklahoma[modifica | modifica sorgente]

(4 Repubblicani, 1 Democratico)

Oregon[modifica | modifica sorgente]

(4 Democratici, 1 Repubblicano)

Pennsylvania[modifica | modifica sorgente]

(12 Democratici, 7 Repubblicani)

Rhode Island[modifica | modifica sorgente]

(2 Democratici)

Tennessee[modifica | modifica sorgente]

(5 Democratici, 4 Repubblicani)

Texas[modifica | modifica sorgente]

(21 Repubblicani, 11 Democratici)

Utah[modifica | modifica sorgente]

(2 Repubblicani, 1 Democratico)

Vermont[modifica | modifica sorgente]

(1 Indipendente, affiliato con i Democratici)

Virginia[modifica | modifica sorgente]

(8 Repubblicani, 3 Democratici)

Virginia Occidentale[modifica | modifica sorgente]

(2 Democratici, 1 Repubblicano)

Washington[modifica | modifica sorgente]

(6 Democratici, 3 Repubblicani)

Wisconsin[modifica | modifica sorgente]

(4 Democratici, 4 Repubblicani)

Wyoming[modifica | modifica sorgente]

(1 Repubblicano)

Membri non votanti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Articolo del congresso su RollingStone.com