102 Dalmatians: Puppies to the Rescue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
102 Dalmatians: Puppies to the Rescue
102 Dalmatians Puppies to the Rescue.jpg
Sviluppo Crystal Dynamics, Toys for Bob
Pubblicazione Disney Interactive, Eidos Interactive
Data di pubblicazione 15 novembre 2000 (NA)
20 dicembre 2000 (EU)
Genere Piattaforme
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma PlayStation, Dreamcast, Microsoft Windows, Game Boy Color
Supporto CD-ROM, cartuccia
Fascia di età ESRB: E
Periferiche di input Joypad

102 Dalmatians: Puppies to the Rescue è un videogioco a piattaforme sviluppato dalla Crystal Dynamics e Toys for Bob, pubblicato dalla Eidos Interactive e distribuito dalla Disney Interactive. Il videogioco è stato messo in commercio nel 2000 per PlayStation, Dreamcast, Microsoft Windows e Game Boy Color. Il videogioco è ispirato al film della Walt Disney Pictures La carica dei 102 - Un nuovo colpo di coda.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Convinta che tutti i cani del mondo si siano alleati nel fine comune di far fallire la sua impresa, Crudelia ha trasformato tutti i giocattoli invenduti negli anni in pericolosi robot "accalappia cuccioli". Con l'aiuto dell'amico parigino Jean-Pierre LaPelt e dei suoi scagnozzi Orazio e Gaspare, rapisce cento dei centodue dalmata e comincia ad escogitare un piano per mandare fuori gioco ogni cane del mondo. I due dalmata rimasti, Nuvolina e Domino, dovranno girare per il Regno Unito, inseguendo la malvagia Crudelia, liberando i cento dalmata rapiti e aiutando gli altri cani.

Modalità di Gioco[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del gioco, il giocatore può impersonare uno dei due cuccioli, Domino o Nuvolina. Ogni livello consiste nell'arrivare da un'estremità all'altra di una mappa, raccogliendo collezionabili e attivando eventi all'interno del livello, facendo attenzione ai giocattoli robot, che possono essere sconfitti abbaiandoci addosso o rotolandoci sopra, e a Crudelia e ai suoi scagnozzi, che invece sono invulnerabili e seguiranno il giocatore per lunghi tratti; l'unico modo per sconfiggerli e farli arrivare in determinati punti dei livelli, dove delle trappole si possono attivare, mandandoli fuori gioco. Ogni quattro livelli ce ne è uno unicamente dedicato ad una Boss Fight contro Crudelia, per un totale di sedici livelli.

Livelli[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono venti livelli nel gioco, esclusi i minigiochi.

  • Livello 1: Il Parco
  • Livello 2: Il Negozio di Giocattoli.
  • Livello 3: Piccadilly.
  • Livello 4: Il Big Ben.
  • Crudelia: Atto I.
  • Livello 5: Museo Reale.
  • Livello 6: La Metropolitana.
  • Livello 7: Il Circo.
  • Livello 8: La Falegnameria.
  • Crudelia: Atto II.
  • Livello 9: La Periferia.
  • Livello 10: La Campagna.
  • Livello 11: Il Festival Invernale.
  • Livello 12: l'Antico Castello.
  • Crudelia: Atto III.
  • Livello 13: Il Bosco Spaventoso.
  • Livello 14: Il Labirinto.
  • Livello 15: La Villa di Crudelia.
  • Livello 16: Il Negozio di Giocattoli, Parte 2.
  • Crudelia: Atto Finale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi