100 Women

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gadget BBC 100 Women

100 Women è un premio e una serie della BBC realizzata nel 2013. La serie esamina il ruolo delle donne nel XXI secolo e include eventi a Londra Londra e in Messico.[1][2] Dopo che la lista fu annunciata, iniziò la "stagione delle donne della BBC", della durata di tre settimane, che comprendeva trasmissioni, relazioni online, dibattiti e giornalismo sul tema delle donne.[3] Le donne di tutto il mondo furono incoraggiate a partecipare tramite Twitter, commentando la lista, nonché seguendo le interviste e i dibattiti succeduti dopo la pubblicazione della lista.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo lo stupro di gruppo a Delhi del 2012, Liliane Landor,[5] l'editrice della BBC Fiona Crackand e altri giornalisti, decisero di creare una serie incentrata sulle questioni e le conquiste delle donne nella società di oggi[6] Ritenevano che molti dei problemi affrontati dalle donne non avessero una copertura approfondita, e nel marzo 2013 una "alluvione di feedback da parte di donne ascoltatrici" secondo la quale la società dovrebbe fornire più "contenuti da e sulle donne" invase l'emittente britannica. [7]

La BBC lanciò questa serie nel 2013, con l'intento di affrontare la sottorappresentazione delle donne nei media[8] Le donne che parteciparono al primo programma furono selezionate mediante un sondaggio realizzato durante 26 diversi servizi linguistici. La programmazione si svolse nel corso di un mese, culminando in una conferenza tenutasi il 25 ottobre, in cui 100 donne provenienti da tutto il mondo discussero su questioni condivise: argomenti riguardanti l'occupazione, il femminismo, la maternità e la religione[9] per esaminare sia le sfide culturali che sociali che le donne affrontano nella loro vita.[10]

Da allora la serie affrontò molti altri argomenti, tra cui l'istruzione, l'assistenza sanitaria, la parità di retribuzione, le mutilazioni genitali, la violenza domestica e l'abuso sessuale[11] cercando di fornire alle donne una piattaforma per discutere su come migliorare il mondo ed eliminare il sessismo[12] Le donne incluse nella lista provengono da tutto il mondo e sono coinvolte in diversi campi di attività[4], sia donne già conosciute, così come altre meno conosciute.[13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]