Commissione Affari costituzionali del Senato della Repubblica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
1ª Commissione permanente del Senato della Repubblica (Affari costituzionali, affari della Presidenza del Consiglio e dell'Interno, ordinamento generale dello Stato e della Pubblica Amministrazione)
StatoItalia Italia
TipoOrgano del Senato della Repubblica
Istituito9 giugno 1948
Operativo dal17 giugno 1948
PresidenteDario Parrini (PD)
VicepresidentiNazario Pagano (FI)
Vincenzo Garruti (M5S)
SedeSenato della Repubblica
Sito web1ª Commissione permanente del Senato

La Commissione permanente 1ª Affari costituzionali, affari della Presidenza del Consiglio e dell'Interno, ordinamento generale dello Stato e della Pubblica Amministrazione è un organo del Senato della Repubblica italiana.

Funzione[modifica | modifica wikitesto]

Il compito della Commissione è quello di valutare progetti di legge di revisione alla Costituzione e altre leggi costituzionali, e, per quanto riguarda la legislazione ordinaria l'ordinamento generale della pubblica amministrazione; la disciplina generale del pubblico impiego, che rifluiva in questo ambito competenziale, a decorrere dalla XVIII legislatura repubblicana passerà alla Commissione lavoro[1].

Su materie specifiche, la sua attività si riferisce ai settori normativi e di azione dell'amministrazione dell'interno: sicurezza pubblica, enti locali, immigrazione, affari di culto, servizio elettorale, mentre ha una competenza generale sulle regole dell'agire politico: Legge elettorale, statuto e finanziamento dei partiti, forme della comunicazione politica.

Nella grande attività consultiva pronuncia il suo parere, per lo più nella sede ristretta di un'apposita sottocommissione su quasi tutti i disegni di legge e gli emendamenti all'esame delle altre commissioni, valutandone la compatibilità a diversi parametri: precetti costituzionali, organizzazione della pubblica amministrazione, princìpi generali dell'ordinamento, qualità legislativa e corretta collocazione delle nuove norme nel sistema delle fonti del diritto.

Una peculiare funzione consultiva riguarda i presupposti costituzionali dei decreti-legge. Infine, rende pareri sia alle altre commissioni sia all'Assemblea del Senato al fine di valutare la conformità dei disegni di legge e degli emendamenti all'assetto costituzionale del riparto delle competenze normative tra lo Stato e le regioni.

Attualmente all'interno della Commissione sono presenti tre sottocommissioni: la Sottocommissione per le politiche della sicurezza, il Comitato per i pareri e la Sottocommissione per le politiche delle pari opportunità.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

La Commissione è composta da circa 25 senatori (di cui due segretari, due vicepresidenti e un presidente) scelti in modo omogeneo tra i componenti del Senato della Repubblica, in modo da rispecchiarne le forze politiche presenti. Essi sono scelti dai gruppi parlamentari (e non dal Presidente, come invece accade per l'organismo della Giunta parlamentare): per la nomina dei membri ciascun Gruppo, entro cinque giorni dalla propria costituzione, procede, dandone comunicazione alla Presidenza del Senato, alla designazione dei propri rappresentanti nelle singole Commissioni permanenti.

Ogni senatore chiamato a far parte del governo o eletto presidente della Commissione è, per la durata della carica, sostituito dal suo gruppo nella Commissione con un altro senatore, che continuerà ad appartenere anche alla Commissione di provenienza. Tranne in rari casi nessun Senatore può essere assegnato a più di una Commissione permanente. Le Commissioni permanenti sono rinnovate dopo il primo biennio della legislatura ed i loro componenti possono essere confermati, ma i gruppi parlamentari possono cambiare i propri membri autonomamente in qualsiasi momento, sostituendoli, aggiungendoli o rimuovendoli, modificando di conseguenza anche il numero totale dei componenti della Commissione.

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Presidente Gruppo parlamentare Mandato Legislatura
Inizio Fine
1ª Affari della Presidenza del Consiglio e dell'Interno
1 Umberto Merlin I legislatura.jpg Umberto Merlin
(1885-1964)
Democratico Cristiano 17 giugno 1948 28 luglio 1950 Italian Senate, 1948.svg
I (1948)
2 Umberto Tupini2.jpg Umberto Tupini
(1889-1973)
29 luglio 1950 17 marzo 1953
3 Antonio Boggiano Pico.jpg Antonio Boggiano Pico
(1873-1965)
24 marzo 1953 24 giugno 1953
- Umberto Tupini2.jpg Umberto Tupini
(1889-1973)
28 luglio 1953 17 gennaio 1954 Italian Senate 1953.svg
II (1953)
4 Mario Zotta senato.jpg Mario Zotta
(1904-1963)
16 marzo 1954 2 luglio 1957
5 Leopoldo Baracco senato.jpg Leopoldo Baracco
(1886-1966)
17 luglio 1957 11 giugno 1958
10 luglio 1958 15 maggio 1963 Italian Senate 1958.svg
III (1958)
6 Bonaventura Picardi .jpg Bonaventura Picardi
(1911-1988)
5 luglio 1963 22 marzo 1966 Italian Senate 1963.svg
IV (1963)
7 Domenico Schiavone V.jpg Domenico Schiavone
(1890-1973)
23 marzo 1966 4 giugno 1968
8 Tesauro Senato.jpg Alfonso Tesauro
(1900-1976)
18 luglio 1968 30 settembre 1971 Italian Senate 1968.svg
V (1968)
1ª Affari costituzionali, affari della Presidenza del Consiglio e dell'Interno, ordinamento generale dello Stato e della Pubblica Amministrazione
- Tesauro Senato.jpg Alfonso Tesauro
(1900-1976)
Democratico Cristiano 1º ottobre 1971 24 maggio 1972 Italian Senate 1968.svg
V (1968)
- Tesauro Senato.jpg Alfonso Tesauro
(1900-1976)
11 luglio 1972 4 luglio 1976 Italian Senate 1972.svg
VI (1972)
9 Luigi Gui.jpg Luigi Gui
(1914-2010)
27 luglio 1976 28 marzo 1977 Italian Senate, 1976.svg
VII (1976)
10 Antonino Murmura.jpg Antonino Murmura
(1926-2014)
29 marzo 1977 19 giugno 1979
11 luglio 1979 11 luglio 1983 Italian Senate 1979.svg
VIII (1979)
11 Francesco Paolo Bonifacio.jpg Francesco Paolo Bonifacio
(1923-1989)
11 agosto 1983 1º luglio 1987 Italian Senate, 1983.svg
IX (1983)
12 Leopoldo Elia.jpg Leopoldo Elia
(1925-2008)
4 agosto 1987 22 aprile 1992 Italian Senate groups leg 10.svg
X (1987)
13 Antonio Gava 1976.jpg Antonio Gava
(1930-2008)
17 giugno 1992 7 settembre 1992 Italian Senate, 1992.svg
XI (1992)
14 Antonio Maccanico.jpg Antonio Maccanico
(1924-2013)
Repubblicano 30 settembre 1992 29 aprile 1993
15 Lorenzo Acquarone.jpg Lorenzo Acquarone
(1931-2020)
Partito Popolare Italiano - Democrazia Cristiana 19 maggio 1993 14 aprile 1994
16 Prof-aldo-corasaniti-1 (cropped).jpg Aldo Corasaniti
(1922-2011)
Sinistra Democratica 2 giugno 1994 8 maggio 1996 Italian Senate, 1994.svg
XII (1994)
17 Massimo Villone.jpg Massimo Villone
(1944–)
Democratici di Sinistra - l'Ulivo 5 giugno 1996 29 maggio 2001 Italian Senate, 1996.svg
XIII (1996)
18 Senato della Repubblica LOGO (Italia).png Andrea Pastore
(1947–)
Forza Italia 26 giugno 2001 27 aprile 2006 Senato della Repubblica XIV.svg
XIV (2001)
19 Nicola Mancino datisenato 1996.jpg Nicola Mancino
(1931–)
L'Ulivo 6 giugno 2006 11 luglio 2006 Senato della Repubblica XV.svg
XV (2006)
20 Enzo Bianco.jpg Enzo Bianco
(1951–)
Partito Democratico-L'Ulivo 12 luglio 2006 28 aprile 2008
21 Carlo Vizzini datisenato 2006.jpg Carlo Vizzini
(1947–)
Il Popolo della Libertà
(2008-2011)
Unione di Centro, SVP e Autonomie (Union Valdôtaine, MAIE, Verso Nord, Movimento Repubblicani Europei, Partito Liberale Italiano, Partito Socialista Italiano)
(2011-2013)
22 maggio 2008 14 marzo 2013 Senato della Repubblica XVI.svg
XVI (2008)
22 Anna Finocchiaro datisenato 2013.jpg Anna Finocchiaro
(1955–)
Partito Democratico 7 maggio 2013 11 dicembre 2016 Senato della Repubblica XVII.svg
XVII (2013)
23 Salvatore Torrisi datisenato 2013.jpg Salvatore Torrisi
(1957–)
Alternativa Popolare - Centristi per l'Europa - NCD 5 aprile 2017 22 marzo 2018
24 Stefano Borghesi datisenato 2018.jpg Stefano Borghesi
(1977–)
Lega - Salvini Premier - Partito Sardo d'Azione 21 giugno 2018 28 luglio 2020 Senato della Repubblica XVIII.svg
XVIII (2018)
25 Dario Parrini datisenato 2018.jpg Dario Parrini
(1973–)
Partito Democratico 29 luglio 2020 in carica

Linea temporale[modifica | modifica wikitesto]

Dario ParriniStefano BorghesiSalvatore TorrisiAnna FinocchiaroCarlo VizziniEnzo BiancoNicola MancinoAndrea PastoreMassimo VilloneAldo CorasanitiLorenzo AcquaroneAntonio MaccanicoAntonio GavaLeopoldo EliaFrancesco Paolo BonifacioAntonino MurmuraLuigi GuiAlfonso TesauroDomenico SchiavoneBonaventura PicardiLeopoldo BaraccoMario ZottaXVIII legislatura della Repubblica ItalianaXVII legislatura della Repubblica ItalianaXVI legislatura della Repubblica ItalianaXV legislatura della Repubblica ItalianaXIV legislatura della Repubblica ItalianaXIII legislatura della Repubblica ItalianaXII legislatura della Repubblica ItalianaXI legislatura della Repubblica ItalianaX legislatura della Repubblica ItalianaIX legislatura della Repubblica ItalianaVIII legislatura della Repubblica ItalianaVII legislatura della Repubblica ItalianaVI legislatura della Repubblica ItalianaV legislatura della Repubblica ItalianaIV legislatura della Repubblica ItalianaIII legislatura della Repubblica ItalianaII legislatura della Repubblica ItalianaI legislatura della Repubblica ItalianaDario ParriniStefano BorghesiSalvatore TorrisiAnna FinocchiaroCarlo VizziniEnzo BiancoNicola MancinoAndrea PastoreMassimo VilloneAldo CorasanitiLorenzo AcquaroneAntonio MaccanicoAntonio GavaLeopoldo EliaFrancesco Paolo BonifacioAntonino MurmuraLuigi GuiAlfonso TesauroDomenico SchiavoneBonaventura PicardiLeopoldo BaraccoMario ZottaAntonio Boggiano PicoUmberto TupiniUmberto MerlinLegislature della Repubblica Italiana

Procedure[modifica | modifica wikitesto]

La Commissione viene convocata per la prima volta dal presidente del Senato per procedere alla propria costituzione. L'Ufficio di Presidenza della Commissione, integrato dai rappresentanti dei gruppi, predispone il programma e il calendario dei lavori, che sono stabiliti in modo da assicurare l'esame in via prioritaria dei disegni di legge e degli altri argomenti compresi nel programma e nel calendario dell'Assemblea. Quando la discussione di un determinato argomento, anche non compreso nel programma, sia richiesta da almeno un quinto dei componenti della Commissione, l'inserimento nell'ordine del giorno in tempi brevi è rimesso all'Ufficio di Presidenza della Commissione stessa. Al termine di ciascuna seduta, di norma, il presidente della Commissione annuncia la data, l'ora e l'ordine del giorno della seduta successiva e viene di conseguenza stampato e pubblicato l'ordine del giorno.

Composizione nella XVIII legislatura (2018 - in corso)[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei membri a maggio 2022[2]

Gruppo parlamentare Senatore
Partito Democratico Dario Parrini (presidente)
Forza Italia Berlusconi Presidente-UDC Nazario Pagano (vicepresidente)
MoVimento 5 Stelle Vincenzo Garruti (vicepresidente)
Misto-Liberi e Uguali-Ecosolidali Sandro Ruotolo (segretario)
Lega-Salvini Premier-Partito Sardo d'Azione Luigi Augussori
Roberto Calderoli
Daisy Pirovano
Alessandra Riccardi
MoVimento 5 Stelle Maria Laura Mantovani
Gianluca Perilli
Vincenzo Santangelo
Danilo Toninelli
Forza Italia Berlusconi Presidente-UDC Claudio Fazzone
Renato Schifani
Luigi Vitali
Fratelli d'Italia Ignazio La Russa
Lucio Malan
Partito Democratico Tatjana Rojc
Valeria Valente
CAL (Costituzione, Ambiente, Lavoro)-Alternativa-PC-IdV Bianca Laura Granato
Italia Viva-P.S.I. Matteo Renzi
Per le Autonomie (SVP-PATT, Union Valdôtaine) Gianclaudio Bressa
Misto-ITALIA AL CENTRO (IDEA-CAMBIAMO!, EUROPEISTI, NOI DI CENTRO (Noi Campani)) Gaetano Quagliariello
Misto-Liberi e Uguali-Ecosolidali Loredana De Petris

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]