Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

1+2=Paradise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
1+2=Paradise
1+2=パラダイス
(Ichi tasu ni wa paradaisu)
manga
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Junko Kamimura
Editori Kōdansha, Shobunkan (riedizione 1994-95)
Target shōnen
1ª edizione marzo 1989 – 1990
Tankōbon 5 (completa)
1+2=Paradise
1+2=パラダイス
(Ichi tasu ni wa paradaisu)
OAV
Autore Junko Kamimura
Studio J.C.Staff
1ª edizione 23 febbraio – 27 aprile 1990
Episodi 2 (completa)
Durata ep. 30 min
Generi sentimentale, erotico

1+2=Paradise (1+2=パラダイス Ichi tasu ni wa paradaisu?) è un manga scritto e disegnato da Junko Kamimura. È stato pubblicato per la prima volta sulla rivista Monthly Shōnen Magazine, edita da Kōdansha, dal 1989 al 1990 e i capitoli sono stati raccolti in 5 volumi, pubblicati sempre da Kōdansha. Una serie OAV di due episodi della durata di 30 minuti ciascuno, prodotta da Agent 21 e animata da J.C.Staff, è stata pubblicata da Toei Video dal 23 febbraio al 27 aprile 1990.

A causa dei contenuti sessuali in essa presenti, la serie è stata uno dei manga piazzati nella lista dei "manga nocivi" stillata dagli enti locali e nazionali governativi. La pubblicità negativa sulla serie ha portato Kodansha a interrompere la diffusione del manga.[1][2][3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia è incentrata su Yusuke Yamamoto, un adolescente figlio di due ginecologi. Da ragazzo ha rischiato di venir castrato dalle sue due amiche d'infanzia e vicine di casa, le gemelle Yuka e Rika Nakamura, motivo per il quale lui ha iniziato ad aver paura delle donne. Sempre da piccolo, ha tuttavia salvato le gemelle da un cane che le stava attaccando e da quel momento le due sorelle accrescono un sogno che capovolge la vita di Yusuke. All'inizio della serie, le Nakamura riappaiono a casa di Yusuke, invitate dal padre del ragazzo a vivere con loro in modo da guarire la ginecofobia del figlio. Tuttavia la terapia procederà molto lentamente, unita a diversi eventi piuttosto erotici che toccheranno i protagonisti.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Yuusuke Yamamoto (山本優介 Yamamoto Yuusuke?)
Doppiato da: Kappei Yamaguchi
Rika Nakamura (中村梨花 Nakamura Rika?)
Doppiata da:Chieko Honda
La sorella maggiore del duo, tiene i propri capelli biondi sciolti ed è molto modesta e riservata.
Yuka Nakamura (中村結花 Nakamura Yuuka?)
Doppiata da: Riyako Nagao
La sorella minore del duo, tiene i propri capelli con una coda di cavallo. È molto ironica e diretta, oltre che senza vergogna nel mostrarsi di fronte a Yuusuke in momenti piuttosto osceni.
Padre di Yuusuke
Doppiato da: Takashi Tomiyama
È ginecologo e gestisce una clinica tutta sua.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga fu pubblicato per la prima volta da marzo 1989 al 1990 da Kodansha e i capitoli furono raccolti in 5 volumi. Successivamente tra il 1994 e il 1995 è stata pubblicata una riedizione da Shobunkan.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Un adattamento a serie OAV basato sul manga è prodotto da Agent 21 con Toei Video e animato da J.C.Staff.[4][5] I 2 episodi sono stati pubblicati direttamente per il mercato home video rispettivamente il 23 febbraio e il 27 aprile 1990.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano (tradotto)
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Pubblicato il
Giappone
1 Questo, quello, Purin Purin
「あっちもこっちもプリンプリン」 - Atchi mo kotchi mo Purin Purin
23 febbraio 1990
2 Scontro! Le sorelle Momoiro contro la lussuriosa ape regina
「対決!桃色姉妹V.S.好色女王蜂」 - Taiketsu! Momoiro shimai V.S. kōshoku Joōbachi
27 aprile 1990

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

In un'anteprima all'uscita del primo OAV prevista per il 23 febbraio 1990, un critico sul numero di gennaio 1990 della rivista Animage afferma che il manga della ventiquattrenne Kamimura è un po' indecente, ma è riuscito ad attrarre un bel gruppo di appassionate nonostante i contenuti erotici.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sharon Kinsella, Adult Manga Culture and Power in Contemporary Japanese Society, Hawaii, University of Hawaii Press, 1º gennaio 2000, p. 149ff, 211, ISBN 978-0-8248-2318-4. URL consultato il 20 dicembre 2013 (archiviato il 7 ottobre 2013).
  2. ^ (JA) Osamu Takeuchi, 戦後マンガ50年史 [50 Years of Post-War Manga], 5th, Tokyo, Chikuma Shobo, 5 aprile 2002 [first published 30 marzo 1995], p. 186, ISBN 978-4-480-05201-8. URL consultato il 20 dicembre 2013 (archiviato il 24 dicembre 2013).
  3. ^ (JA) Tomohiko Murakami, まんが解体新書 手塚治虫のいない日々のために [Dismantling Manga(A New Text on Manga Anatomy): A Day without Tezuka Osamu], Tokyo, Seikyūsha, 1998 [first published 8 agosto 1998], p. 212, ISBN 978-4-7872-7098-6. URL consultato il 20 dicembre 2013 (archiviato il 24 dicembre 2013).
  4. ^ (EN) Kamimura Sumiko, Webcat Plus. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  5. ^ (JA) 1+2=パラダイス 1 [1+2=Paradise 1], National Diet Library. URL consultato il 22 dicembre 2013.
  6. ^ (JA) 女流マンガ家の描く、 ちょっとエッチな物語 [Il disegnare un po' biricchino di una mangaka], in Animage, nº 139, Tokyo, Tokuma Shoten, 10 dicembre 1989, p. 80.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga