...e alla fine arriva Polly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
...e alla fine arriva Polly
E alla fine arriva Polly.jpg
Una scena del film.
Titolo originaleAlong Came Polly
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2004
Durata90 min
Rapporto1,85:1
Generecommedia, sentimentale
RegiaJohn Hamburg
SceneggiaturaJohn Hamburg
ProduttoreDanny DeVito, Michael Shamberg, Stacey Sher
FotografiaSeamus McGarvey
MontaggioWilliam Kerr
MusicheTheodore Shapiro
ScenografiaMary Saisselin, Gregory A. Berry
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

...e alla fine arriva Polly (Along Came Polly) è un film del 2004 diretto da John Hamburg. La pellicola ha per protagonisti Ben Stiller e Jennifer Aniston, affiancati da Philip Seymour Hoffman, Debra Messing, Hank Azaria e Alec Baldwin.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Reuben è un tranquillo agente assicurativo, specializzato nel calcolare rischi. Metodico e preciso, Reuben nella sua vita ha sempre valutato scrupolosamente ogni sua mossa, compreso il matrimonio con Lisa, con la quale pensa di aver finalmente trovato la felicità. Ma quando la neo-moglie lo tradisce con un istruttore di sub francese addirittura il primo giorno della loro luna di miele a St. Barth, tutto quello che aveva costruito negli anni crolla miseramente.

Tornato subito a casa, distrutto e solo, Reuben incontra per caso Polly, una vecchia compagna di scuola, una ragazza carina ma eternamente indecisa nella vita. I due, nonostante siano diversi come il giorno e la notte, iniziano a frequentarsi e a piacersi, e pur di stare con Polly, Reuben si spingerà a prendersi rischi un tempo impensabili per uno come lui.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Per il ruolo di Sandy Lyle, l'attore fallito, era stato inizialmente contattato Jack Black, ma la parte è poi andata a Philip Seymour Hoffman. La locandina dell'unico film interpretato da Sandy Lyle, Crocodile Tears, ricorda molto quella del film Breakfast Club. Nella pellicola viene citato il film Dirty Dancing - Balli proibiti.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film non ha riscontrato il favore della critica a livello internazionale. Sul sito Rotten Tomatoes sulla base di 156 recensioni ce ne furono 40 positive e ben 116 negative.[1]

In Italia Alessandro De Luca non elogia la pellicola, dicendo che "...i due protagonisti regalano qualche momento di divertimento, ma la sostanziale mancanza di ispirazione e l'accumulo di clichés, trasformano l'intreccio in un meccanismo superficiale e prevedibile, quanto la performance della Aniston."[2]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la critica sfavorevole, con un budget di 42 milioni di dollari il film incassò in tutto il mondo 171.963.386 di dollari divenendo un grandissimo successo al botteghino.[3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema