...Ready for It?

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
...Ready for It?
Ready-for-it.png
Scena del video musicale
ArtistaTaylor Swift
Tipo albumSingolo
Pubblicazione24 ottobre 2017
Durata3:28
Album di provenienzaReputation
GenereElettropop
EtichettaBig Machine
ProduttoreMax Martin, Shellback, Ali Payami
FormatiDownload digitale
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 200 000+)
Dischi d'oroSvezia Svezia
(vendite: 20 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[2]
(vendite: 70 000+)
Belgio Belgio[3]
(vendite: 30 000+)
Canada Canada (2)[4]
(vendite: 160 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (2)[5]
(vendite: 2 000 000+)
Taylor Swift - cronologia
Singolo precedente
(2017)
Singolo successivo
(2017)

...Ready for It? è un brano musicale della cantante statunitense Taylor Swift, pubblicato il 3 settembre 2017 come secondo singolo del suo sesto album in studio Reputation.

È stato presentato tramite l'ascolto di una breve parte del brano il 2 settembre 2017, durante la trasmissione della partita di football Alabama vs Florida State ed è stato inserito all'interno di uno spot per l'annuncio dell'inizio della stagione televisiva autunnale del canale statunitense ABC, per poi essere pubblicato su iTunes il giorno seguente.[6]

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Il brano, scritto e prodotto da Taylor Swift, Max Martin, Shellback e Ali Payami,[7] è composto con un ritmo di 160 battiti per minuto[8] e ha una durata di tre minuti e ventotto secondi.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip, diretto da Joseph Kahn, è stato pubblicato il 28 ottobre 2017 attraverso il canale Vevo della cantante.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il brano è stato accolto positivamente dalla critica. Patrick Ryan, scrivendo per USA Today, afferma che ...Ready For It? è un perfezionamento del singolo precedente, Look What You Made Me Do. Lo stesso, tuttavia, ha espresso un po' di scetticismo riguardo alla parte rap, ma ha spiegato che il contrasto tra il ritornello e i versi più cupi rendono il brano un "promettente secondo sguardo all'era di Reputation".[9]

Analisi del video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il video è un racconto stile sci-fi nel quale una "tosta" Taylor Swift si aggira per un inquietante territorio alieno, quando incontra la sua versione robotica, la quale è imprigionata: il vero avatar è la Taylor che si trova fuori dalla scatola di vetro e la vera Taylor Swift è all'interno della gabbia, ma alla fine riesce a liberarsi. Nel video Taylor ha liberato se stessa da come gli altri vedono la sua vita: la Taylor oscura, spietata, manipolatrice, vendicativa, è la Taylor che vedono i media e molte persone. La Taylor che sembra nuda è invece la vera Taylor, innocente. La vera Taylor, alla fine libera, versa una lacrima di gioia alla fine del video.

I graffiti sul muro hanno diversi significati: vi sono due date di nascita, “89” (Taylor) e “91” (Joe, fidanzato di Taylor), e quattro frasi, ovvero “All Eyes On Us” (Tutti gli occhi puntati su di noi), “Ur Gorgeous” (Sei bellissimo), “This Is Enough” (Questo è abbastanza) e “I Love You in Secret” (Ti amo in segreto). Una scritta in cinese indica l’anno del serpente, un'altra “amore” e un'ultima “sempre”. Infine c’è la scritta finale, quando Taylor viene colpita da un fulmine, con la scritta “Stanno bruciando tutte le streghe“. Più volte si vedono graffiti con il numero 13.

La scena del vetro rotto è un riferimento al video di Bad Blood, mentre il cavallo bianco è un riferimento tanto a White Horse quanto al video di Blank Space. I fulmini riprendono la canzone This Is What You Came For, da lei scritta tempo prima. Gli 8 robot all'inizio sono un riferimento agli 8 ex, rappresentati già nel video di Look What You Made Me Do con gli 8 ballerini.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2017) Posizione
massima
Australia[10] 3
Canada[11] 7
Grecia[12] 3
Italia[13] 65
Regno Unito[14] 7
Stati Uniti 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) bpi.co.uk, https://www.bpi.co.uk/brit-certified/.
  2. ^ (EN) aria.com.au, http://www.aria.com.au/pages/httpwww.aria.com.aupageshttpwww.aria.com.aupagesSingleAccreds2017.htm.
  3. ^ (EN) Ultratop., http://www.ultratop.be/nl/goud-platina/2017. URL consultato il 29 luglio 2018.
  4. ^ (EN) musiccanada.com, https://musiccanada.com/gold-platinum/?fwp_gp_search=...Ready+for+It%3F%20Taylor+Swift.
  5. ^ (EN) riaa.com, https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=ready+for+it#search_section.
  6. ^ (EN) Daniel Kreps, Hear Taylor Swift's Assertive New Song '...Ready for It?', in Rolling Stone, Rolling Stone, 3 settembre 2017.
  7. ^ (EN) TAYLOR RELEASES NEW INSTANT GRAT TRACK "...READY FOR IT?", Taylor Swift, 3 settembre 2017.
  8. ^ Tap for Beats Per Minute BPM, su www.all8.com.
  9. ^ (EN) Patrick Ryan, Taylor Swift raps on peppy new single '...Ready for It?' (and it's way better than it sounds), in USA Today, 3 settembre 2017.
  10. ^ Steffen Hung, australian-charts.com - Taylor Swift - ...Ready For It?, su www.australian-charts.com. URL consultato il 28 ottobre 2017.
  11. ^ Taylor Swift, su Billboard. URL consultato il 28 ottobre 2017.
  12. ^ (EN) Greece Digital Song Sales : Page 1 | Billboard, su Billboard. URL consultato il 28 ottobre 2017.
  13. ^ FIMI - Classifiche - FIMI, su www.fimi.it. URL consultato il 28 ottobre 2017.
  14. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 28 ottobre 2017.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica